Penne con caponata di melanzane, un primo insolito

Penne con caponata di melanzane
Stampa

Penne con caponata di melanzane e scampi, un primo sostanzioso

Le penne con caponata di melanzane e scampi sono un primo che va oltre la tradizione italiana, proponendo un abbinamento insolito tra le melanzane e gli scampi. Insolito sì, ma in grado di valorizzare entrambi gli ingredienti e farsi apprezzare da tutti i palati. La ricetta non è affatto complicata, sebbene richieda una buona cottura degli scampi, che devono amalgamarsi alla perfezione con gli altri ingredienti. Proprio gli scampi, insieme alle melanzane, possono essere considerati i protagonisti di questa ricetta. Stiamo parlando di una specie ittica pregiata, che ha poco da invidiare ai più accreditati gamberi.

Il loro sapore, infatti, è molto più delicato e valorizzato da ottime proprietà nutrizionali. Il riferimento è alla presenza di grassi buoni, come gli acidi grassi omega tre, che fanno bene al cuore, al sistema nervoso centrale e alla funzione visiva. Senza dimenticare l’apporto di sali minerali, che è vario e alquanto abbondante. Gli scampi offrono, infatti, buone quantità di ferro, potassio, calcio e fosforo. L’apporto calorico non è affatto eccessivo, nonostante la presenza massiccia di lipidi: un etto di scampi apporta circa 70 kcal.

Come preparare la caponata?

Le penne con melanzane e scampi introducono il concetto della caponata in cucina. La caponata è un contorno della tradizione siciliana che si caratterizza per la presenza di melanzane e di altri ortaggi, valorizzati da vari condimenti. La caponata che trovate in questa ricetta non è esattamente una caponata standard, anche perché per ragioni di equilibrio organolettico sono presenti solo le melanzane. Tuttavia, ne incarna in qualche modo lo spirito, e la ricordano da vicino. Tra l’altro, le melanzane sono gestite in modo da ottenere una perfetta fusione con gli altri ingredienti. In questo caso, vengono cotte in padella e arricchite con la classica passata di pomodoro. Dopodiché vengono estratte dalla padella e conservate a parte, in modo che il loro fondo consenta la cottura degli scampi. Un accorgimento, questo, per evitare che l’ortaggio scuocia e per valorizzare appieno il pesce.

Penne con caponata di melanzane

Il condimento può sembrare pesante, ma in realtà non lo è. Le melanzane, a dispetto di quanto suggerito dal senso comune, sono leggere. Inoltre, sono poco caloriche e digeribili. I pregiudizi nascono dai metodi di cottura generalmente riservati all’ortaggio, che prevedono un uso abbondante di olio e grassi aggiunti. Questa ricetta permette alle melanzane di esprimere tutte le loro potenzialità, che si concretizzano in una spiccata abbondanza di vitamine, sali minerali e fibre. Le melanzane, va detto, contengono anche le antocianine, sostanze responsabili del colore e in grado di esercitare una buona funzione antiossidante. In virtù di ciò, contrastano i radicali liberi e agiscono in una prospettiva anti-cancro.

Il ruolo dei pinoli in questa ricetta

I pinoli giocano un ruolo importante nelle penne con caponata di melanzane e scampi, benché intervengano nella fase finale. Nello specifico, vengono distribuiti a fine preparazione, poco prima del servizio. Dunque, rappresentano un po’ la guarnizione del piatto, e, in questo modo, vengono gustati al meglio. I pinoli aggiungono sapore e un aroma riconoscibile, oltre ad un bel contrasto tra croccantezza e morbidezza. Tra l’altro, i pinoli si caratterizzano per le eccellenti proprietà nutrizionali.

Sono ricchi di acidi oleici, che giovano all’apparato cardiovascolare. Tuttavia, il loro apporto calorico non è indifferente, infatti siamo sulle 700 kcal per 100 grammi. Quello delle calorie, in questo caso, è un falso problema in quanto le dosi consigliate sono davvero ridotte. In compenso, i pinoli sono ricchi di vitamine e sali minerali. Si segnalano, inoltre, buone quantità di vitamina E (che ha una funzione antiossidante), di calcio, di magnesio, di ferro e di zinco. Quest’ultima sostanza, va detto, esercita un impatto positivo sul sistema immunitario. Ottimo è anche l’apporto di fibre, che rappresentano il 5% della loro struttura. Tutto ciò è un toccasana per l’apparato digerente e per i processi digestivi.

Ecco la ricetta delle penne con caponata di melanzane e scampi:

Ingredienti:

  • 320 gr. di penne consentite,
  • 2 melanzane,
  • 1 bicchiere di salsa di pomodoro,
  • 8 scampi,
  • 80 gr. olive nere denocciolate,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva,
  • una manciata di pinoli,
  • 1 cucchiaio di origano,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione delle penne con caponata di melanzane e scampi iniziate pulendo le melanzane e facendole a tocchetti. Poi rosolatele in una pentola con un po’ di olio d’oliva. Quando le melanzane sono ben cotte, unite la salsa di pomodoro, un po’ di sale e un bel po’ di pepe. Aggiungete anche le olive denocciolate e proseguite la cottura.

Ora lessate la pasta come da indicazioni in confezione. Togliete le melanzane e mettete gli scampi nel loro fondo di cottura, poi fateli rosolare per appena 4 minuti. Infine, unite i tocchetti di melanzane che avevate momentaneamente messo da parte. Versate anche la pasta al dente e fate saltare per qualche minuto. Prima di servire, guarnite il piatto con origano e pinoli.

CONDIVIDI SU
23-07-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti