Con le castagne è subito autunno: proprietà e ricette

Castagne
Commenti: 0 - Stampa

Un frutto buono dall’antipasto al dolce!

Con l’arrivo dell’autunno le castagne diventano le regine della casa. La versatilità di questo ingrediente è assoluta giacché possiamo preparare di tutto, si va dall’antipasto al dolce. Dentro la buccia color marrone scuro, si cela un frutto gustoso, energetico e ricco di proprietà nutrizionali.

Da non dimenticare poi la farina di castagne, un prodotto antico che nel secolo scorso veniva considerato ingrediente povero e di scarso valore con il quale si produceva il cosiddetto “pane dei poveri”. Invece, al giorno d’oggi questa farina non è più considerata di scarso valore ed anzi viene apprezzata per le sue caratteristiche. Stiamo parlando di un prodotto gluten free che possiamo utilizzare per preparare un delizioso pane e tantissime specialità diverse, sia dolci che salate.

Una carica di energia con le castagne

Mangiare castagne, in qualsiasi formato, è importante per il nostro organismo. Sono un frutto ricchissimo di fibre, sali minerali ed acido folico, capaci di donare un senso di sazietà e di contrastare la stanchezza psico-fisica. Il consumo di castagne è consigliato in caso di anemia e gravidanza, soprattutto perché l’apporto di acido folico serve ad evitare le malformazioni fetali. Le castagne sono comunque piuttosto caloriche e ricche di carboidrati, ma al tempo stesso sono in grado di ridurre il tasso di colesterolo nel sangue e di riequilibrare la flora batterica.

Possiamo considerare questo frutto una vera e propria riserva di sostanze nutritive essenziali come potassio, fosforo, sodio, magnesio, calcio, zolfo, cloro, amminoacidi ma anche vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, C e D. Come possiamo intuire approfondendo la conoscenza delle proprietà naturali, questo frutto è tutt’altro che “povero” ed aumentarne il consumo nella nostra dieta può solo portare benefici.

Alcuni piatti sfiziosi per mangiare le castagne

Mangiare le castagne fa bene, lo abbiamo capito, ma come possiamo mangiarle? Andarle a raccogliere nei boschi, tornare a casa e scaldarle sul fuoco è una meravigliosa tradizione autunnale da portare avanti assieme a famigliari ed amici. Ma per portare l’odore dell’autunno e di questo frutto in casa, possiamo consigliarvi anche un delizioso pan di Spagna o un golosissimo ciambellone.

E pensando al primo, perché non provare dei deliziosi tortelli di castagne ripieni di salmone o degli gnocchi di pane alla farina di castagne, sorgo e noci? Per il secondo già pregustiamo un meraviglioso tacchino ripieno alle castagne o una vellutata. Insomma, di idee per cucinare ottime ricette a base di questo frutto ne troverete di ogni tipo qui sul nostro blog! Divertitevi a scoprirle ed assaporarle tutte!

Sofisticata Crema di castagne con bocconcini di capriolo

La crema di castagne con bocconcini di capriolo e melagrana è una vellutata elegante, molto corposa (grazie anche alla carne) e dal gradevole impatto visivo. Io la preparo spesso quando ricevo ospiti, che ne rimangono semplicemente deliziati. Anche perché curo tutto nei minimi dettagli, non ultimo il servizio. Quello che vedete in foto, forte di un bel colore rosa-amaranto, è un piatto Brandani. Vi assicuro che per design, qualità e motivi artistici, sono tra i migliori in assoluto.

Tornano alla ricetta, siamo di fronte a un’idea semplice ma geniale. Si tratta, infatti, di preparare una sorta di crema con le patate, qualche verdura e il prosciutto crudo. E’ una crema sapida, ma anche un po’ dolciastra, capace di creare un buon contrasto tra i sapori. Il tutto è ulteriormente esacerbato dalla guarnizione, che vede come protagonista i chicchi di melagrana. Dunque, siamo di fronte a una pietanza agrodolce, in grado di stuzzicare le papille gustative come poche.

Come fare la crema di castagne?

La crema di castagne con bocconcini di capriolo è tutto sommato una ricetta semplice. L’unico elemento di difficoltà è dato dalla preparazione della crema, e non perché frapponga chissà quali ostacoli, bensì perché – molto banalmente – è frutto di un’idea insolita, ossia il mix di castagne e prosciutto crudo. La lista degli ingredienti è corposa e al suo interno figurano anche le patate. Ad ogni modo, si tratta di cuocere su un fondo di verdure le castagne, le patate e il prosciutto crudo. Quando tutto sarà estremamente morbido, va frullato; in questo modo si ottiene una vellutata liscia, colorata e gradevole al palato.

Crema di castagne con capriolo

Fate attenzione a come sbucciate le castagne. E’ un’operazione lunga, ma è possibile renderla più semplice prendendo alcuni accorgimenti. Nello specifico, è bene che le castagne compiano prima un passaggio in ammollo e poi uno al microonde, in questo modo la buccia andrà praticamente via da sola. Mi raccomando, però, praticate sempre un taglio per lungo sulla calotta delle castagne prima di iniziare le operazioni.

Tutto l’aroma della carne di capriolo

Il vero tocco di classe della crema di castagne è dato dalla carne di capriolo. Essa viene tagliata a bocconcini e fatta rosolare in un po’ di olio, insieme all’aglio e al rosmarino. Ovviamente, va sfumata a fiamma alta con abbondante vino rosso. La carne, così rosolata, va aggiunta a fine preparazione per guarnire la crema di castagne. La carne di capriolo è una carne pregiata, anche se non molto consumata, che può regalare molte soddisfazioni. E’ molto tenera, alquanto aromatica e abbastanza magra (contiene solo il 2% di grassi), inoltre è molto ricca di proteine. Ha un sentore vagamente dolce, che la rende riconoscibile rispetto alle altre carni “di montagna”.

In virtù della quasi totale assenza di lipidi è anche poco calorica, infatti 100 grammi di carne di capriolo apportano solo 122 kcal. Inoltre, è molto ricca di vitamine del gruppo B, ma anche di sali minerali. Il riferimento è al ferro e, in misura minore, al potassio. L’apporto di sodio, infine, è inferiore alla media delle carni rosse.

Ecco la ricetta della crema di castagne con bocconcini di capriolo:

Ingredienti per 6 persone:

  • 200 gr. di castagne,
  • 400 gr. di patate,
  • 80 gr. di scalogno,
  • 50 gr. di prosciutto crudo,
  • 1 foglia di alloro,
  • q, b. di brodo vegetale,
  • 1 spicchio di aglio,
  • 1 rametto di rosmarino,
  • 500 gr. di carne di capriolo,
  • 1 dl. di vino bianco,
  • 1 melagrana,
  • q. b. di olio extravergine di oliva,
  • 1 mandarino,
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione della crema di castagne con bocconcini di capriolo iniziate applicando un taglio sulla parte bombata delle castagne, stando attenti a non intaccare la polpa. Immergetele completamente in acqua e lasciatele così per 10 minuti. Scolatele e adagiatele su un piatto piano, facendo in modo che non si toccano l’una con le altre e con il taglio verso l’alto. Riscaldare al microonde a 750-800 W per circa 5 minuti. A questo punto, la polpa emergerà da sola dalla buccia, e sarà facile sgusciarle. Poi mettete le castagne in un sacchetto per circa 5 minuti prima di rimuovere la buccia. Ora realizzate un trito con lo scalogno, poi fatelo imbiondire in una casseruola con dell’olio caldo, il prosciutto crudo fatto a pezzi e l’alloro.

Una volta imbiondito lo scalogno, unite le castagne e le patate precedentemente tagliate in piccoli pezzi. Aggiunge il brodo, fino a coprire gli ingredienti, poi regolate di sale e di pepe. Cuocete fino a quando le patate non avranno iniziato a sfaldarsi, poi spegnete il fuoco e frullate il tutto. Ora tagliate la carne di capriolo a pezzi e rosolatela in una padella con l’olio d’oliva a fiamma sostenuta. Poi aggiungete l’aglio, il rosmarino e sfumate leggermente con il vino. Infine, regolate con un po’ di sale, un po’ di pepe e cuocete per un breve periodo di tempo affinché la carne rimanga rosata. Concludete adagiando la crema di castagne sui piatti di portata, poi mettete sopra la carne di capriolo e condite con pochissimo olio, un po’ di scorza grattugiata di mandarino e qualche chicco di melagrana.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

I migliori piatti italiani

I migliori piatti italiani, apprezzati in tutto il...

Alla riscoperta della cucina italiana Quali sono i migliori piatti italiani più famosi e apprezzati in patria e all’estero? Sembra una domanda superflua, se posta da un italiano. Eppure può...

colazione per i bambini

La colazione per i bambini che rientrano a...

Il rientro a scuola dalle vacanze, un momento stressante Il rientro a scuola dopo le vacanze estive prevede una sana colazione adeguata per i bambini, soprattutto dopo un periodo di vacanze molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

La colazione per gli studenti, alcune idee nutrienti

La colazione per gli studenti, il pasto più importante della giornata La colazione per gli studenti (e non) è il primo e il più importante pasto della giornata, secondo gli esperti. In Italia si...

insalata con melissa

Tornare in forma dopo l’estate, alcuni consigli utili

Perché si tende ad ingrassare in estate? Tornare in forma dopo le vacanze estive è un obiettivo di molti, proprio perché sono in tanti a “ingrassare” durate i momenti di relax. Ma perché...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


10-11-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti