bg header
logo_print

Canederli alle barbabietole rosse: una ricetta altoatesina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Canederli alle barbabietole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (48 Recensioni)

Ecco a voi dei creativi canederli alle barbabietole rosse su crema di formaggio

canederli alle barbabietole su crema di formaggio cremoso sono una variante dei famosi canederli. Prodotti tipici della cucina tedesca, austriaca e altoatesina; si presentano come degli gnocchi realizzati con pane raffermo, uova, latte, occasionalmente arricchiti da salumi o altri tipi di carne. Per secoli il loro consumo è stato limitato alle zone in cui la ricetta nel corso dei secoli si è sviluppata, ma di recente si è diffuso anche nel resto d’Italia.

La variante di cui parleremo oggi si caratterizza per alcune variazioni sul tema. Il riferimento è alle barbabietole, alla pancetta, al tipo di pane e all’abbondante presenza del formaggio cremoso. Queste aggiunte non snaturano la ricetta tradizionale del canederlo, bensì la arricchiscono e la trasformano in una pietanza ancora più gustosa, pregna di proprietà nutrizionali e, soprattutto, accessibile a tutti.

Ricetta canederli alle barbabietole rosse

Preparazione canederli alle barbabietole rosse

  • Tagliate a dadini sia la pancetta che il pane.
  • Fate rosolare per qualche minuto la pancetta in una padella con un po’ di burro e olio, e sul finire aggiungete il timo e la noce moscata.
  • Conservate metà pancetta per un secondo momento, mentre usate l’altra metà per formare “l’impasto” delle polpette.
  • In una ciotola sbattete le uova, aggiungete sale, pepe, i dadini di pane, la barbabietola precedentemente frullata e la pancetta rosolata.
  • Mescolate bene e formate delle polpette ben arrotondate.
  • Passatele sulla farina e cuocetele nel brodo per circa un quarto d’ora (o anche meno).
  • Intanto unite il formaggio cremoso con il parmigiano e mescolate bene.
  • Adesso è ora di comporre il piatto: adagiate 2 o 3 cucchiaini di crema di formaggio, posate un canederlo e decorate con i dadini di pancetta e un altro “filo” di crema di formaggio, così come vedete in foto. Buon appetito!

Ingredienti canederli alle barbabietole rosse

  • 200 gr. di pancetta affumicata
  • 200 gr. di pane raffermo senza glutine
  • 150 gr. di barbabietola precotta
  • 2 uova medie
  • 1 scalogno
  • 30 gr. di farina di riso
  • mezzo lt. di brodo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 20 gr. di burro chiarificato
  • 1 confezione di formaggio cremoso senza lattosio
  • 40 gr. di Parmigiano Reggiano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • qualche foglia di timo
  • q. b. di sale e di pepe

Il ruolo delle barbabietole rosse in questi deliziosi canederli altoatesini

Il sapore peculiare della barbabietola rossa in questi canederli può necessitare di condimenti differenti, a seconda della ricetta di destinazione. Nel caso delle insalate, per esempio, l’ideale sarà condire con un filo d’olio, del sale, dell’aceto (o del succo di limone). Nel caso di ricette che prevedano la barbabietola abbinata ad altre verdure, salumi o formaggi, sarà meglio evitare l’aspro del limone o dell’aceto perché potrebbero non sposarsi bene.

Le barbabietole rosse, cotte in padella, sono un contorno perfetto per carne o pesce. In questo caso la scottatura andrà fatta con un po’ d’olio d’oliva, un trito di cipolla, sale e pepe. Volendo dare un tocco in più si può aggiungere del rosmarino o eventualmente altre spezie a piacere.

Potete preparare anche la maionese di barbabietola. E’ un’alternativa preziosa alla normale maionese. Si caratterizza, oltre che per la presenza della barbabietola, anche per l’assenza delle uova. Una differenza vistosa con la maionese normale è anche il colore, infatti si presenta con un bel colore violaceo, dovuto in parte dalla barbabietola rossa. E’ proprio quest’ultima, comunque, ad incidere maggiormente lato gusto e sulle proprietà nutrizionali. Una scelta ben precisa, che ha voluto premiare la genuinità e, soprattutto, un alimento prezioso come la barbabietola.

Le proprietà nutrizionali delle barbabietole

La ricetta dei canederli alle barbabietole rosse ci da modo di approfondire l’argomento su una verdura davvero salutare. Tanto per cominciare le barbabietole rosse sono dietetiche: un etto di barbabietole rosse non raggiunge le 20 kcal. In secondo luogo sono ricche di vitamine: oltre alla vitamina C, che fa bene al sistema immunitario, troviamo la vitamina B9, una sostanza molto utile per lo sviluppo dei tessuti, e in particolare dei feti.

La barbabietola è anche ricca di potassio, un macronutriente coinvolto in molti processi dell’organismo, in particolare nella regolazione della pressione del sangue. Inoltre, è ricca di antocianine, che determinano il colore rosso ed esercitano un’efficace funzione antiossidante. In virtù di ciò riducono la probabilità di sviluppare tumori e rallentano l’invecchiamento cellulare.

Canederli alle barbabietole

Il formaggio cremoso, un ingrediente essenziale per i canederli alle barbabietole rosse

Il vero punto di forza di questa peculiare ricetta dei canederli alle barbabietole rosse è dato dall’impiattamento, che si fregia della presenza di una deliziosa crema al formaggio. Questa viene distribuita nei piatti di portata a mo’ di letto, creando un bel contrasto non solo a livello di colori ma anche di sapori.

Preparare la crema di formaggio è molto semplice, basta mescolare tra di loro il formaggio cremoso e il Parmigiano Reggiano grattugiato. Poi si lavora il tutto per qualche istante fino ad ottenere una salsina molto densa, chiara e dal sapore un po’ sapido e un po’ acidulo.

Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio, potete usare senza problemi un formaggio cremoso delattosato. Al supermercato si trovano molti prodotti di questo tipo, ma vi consiglio di scegliere un prodotto di marca, in quanto sono gli unici che propongono un sapore identico all’originale.

Canederli alle barbabietole rosse: una ricetta per tutti

Il primo pregio dei canederli alle barbabietole rosse su crema di formaggio cremoso, inutile girarci attorno, è il gusto. Il secondo, però, è l’accessibilità. Questa pietanza può essere gustata da chiunque, anche da chi soffre di intolleranze al lattosio o è affetto da celiachia (come qualsiasi altro disturbo dell’assorbimento del glutine).

Gli intolleranti al lattosio, come abbiamo visto, possono optare per un formaggio cremoso delattosato. Per quanto concerne il Parmigiano e il burro chiarificato il problema non si pone, entrambi sono privi naturalmente di lattosio.

I celiaci, invece, hanno a disposizione una lista di ingredienti pensata appositamente per loro. Il riferimento è al pane raffermo gluten-free, che può essere realizzato con la farina di mais, piuttosto che con la farina di grano saraceno, di teff o altri cereali esotici.

Il pane raffermo senza glutine è buono come il pane raffermo “normale”. Inoltre, rende parecchio in quanto già dopo qualche giorno produce una consistenza adeguata alla preparazione dei canederli. Per quanto concerne la panatura, essa è affidata alla farina di riso, che spicca per la leggerezza e per la capacità di valorizzare gli ingredienti senza coprirli. Insomma, spicca per la capacità di favorire un perfetto equilibrio tra i sapori.

FAQ sui canederli alle barbabietole rosse

Cosa sono i canederli?

I canederli sono delle polpettine a base di pane raffermo e altri ingredienti tipici della cucina trentina. Vengono generalmente cotti nel brodo e fungono da primo piatto. Pietanze simili vengono preparate anche in Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Polonia.

Che tipo di pane si usa per i canederli?

Per preparare i canederli si usa pane raffermo, sebbene va bene qualsiasi tipo di pane. A tal proposito viene preferito il pane bianco, in particolare le rosette e le baguette.

Che brodo si usa per i canederli?

Per preparare i canederli va bene qualsiasi tipo di brodo. Tuttavia, badate bene, il brodo incide sulla resa finale e non è solo un ingrediente di supporto. Se optate per un leggero brodo vegetale i canederli risulteranno più delicati. Invece, se optate per un brodo di carne i canederli saranno più sostanziosi e sapidi.

Quante calorie ha un canederlo?

Dipende dalla grandezza del canederlo e dagli ingredienti utilizzati. Un canederlo di grandezza media dovrebbe aggirarsi sulle 110 kcal. Non a caso una porzione base di canederli ne comprende quattro o cinque.

Ricette di canederli ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi di patate e bruscandoli

Gnocchi di patate e bruscandoli, un primo rustico

Le peculiarità delle patate viola Tra i protagonisti di questi gnocchi di patate e bruscandoli spiccano proprio le patate viola. Ho scelto di utilizzare proprio le patate viola per conferire...

Gnocchi con fave e prosciutto

Gnocchi con fave e prosciutto, un primo dal...

Le mille proprietà delle fave Le fave sono dunque tra i protagonisti di questa ricetta a base di gnocchi. Il loro impiego è creativo e va oltre quelli che sono i canoni tradizionali, infatti non...

Timballo di crespelle con ricotta

Timballo di crespelle con ricotta, un primo piatto...

Timballo di crespelle: una sfiziosa ricetta a base di crespelle classiche Tra le peculiarità di questo timballo di crespelle, o timballo di crepes che dir si voglia, spiccano proprio le crespelle....