Insalata di baccalà, una delizia in cinque minuti

Insalata di baccala
Commenti: 0 - Stampa

Insalata di baccalà con pomodorini confit, un modo per valorizzare il pesce

L’insalata di baccalà con pomodorini confit è una delle tante ricette che vede come protagonista il baccalà, da sempre apprezzato per la sua versatilità. Anzi, si presta soprattutto per le preparazioni fredde, che mettono in risalto il suo sapore deciso e spiccatamente sapido. La ricetta dell’insalata di baccalà con pomodorini confit, tra l’altro, è molto semplice da realizzare: si tratta di preparare i pomodorini confit (unico vero elemento di difficoltà), cuocere a vapore il baccalà e unirlo a tutti gli altri ingredienti. In pochi minuti, se escludiamo la preparazione dei pomodorini che richiede un paio d’ore, vi garantirete un’insalata di baccalà squisita, colorata e anche leggera. Infatti, non sono necessari grassi aggiunti di alcun tipo.

Insomma, questa ricetta rende veramente onore al baccalà, una preparazione preziosa, che pur vantando origini “nordiche” fa parte a pieno titolo della tradizione italiana ed europea (molto celebre il baccalà portoghese). Ovviamente, non è una specie ittica, ma una preparazione frutto di un metodo di conservazione preciso. Il baccalà, infatti, non è altro che merluzzo messo sotto sale. Non un merluzzo qualsiasi, bensì quello pescato nei mari del nord.

Il baccalà vanta, oltre a un gusto davvero eccezionale, ottime proprietà nutritive. E’ una straordinaria fonte proteica: 100 grammi di prodotto contengono ben 62 grammi di proteine. Questa cifra fuori scala è dovuta principalmente alla mancanza di acqua, determinata dal processo di salagione. Ad ogni modo, il baccalà si caratterizza anche per la concentrazione di grassi “buoni”, come gli omega tre, che fanno bene alla vista, al cuore e anche alle funzioni cognitive. Importante, inoltre, l’apporto di vitamine E, di potassio, fosforo e magnesio.

Come preparare i pomodori confit?

Uno degli ingredienti all’apparenza più strani di questa insalata di baccalà è rappresentato dal pomodorino confit. La stranezza non è dato da chissà quali caratteristiche particolari, quanto dal fatto che questa preparazione è poco diffusa in Italia, mentre è molto utilizzata in Francia. Possiamo considerare il confit come l’alternativa transalpina alle nostre conserve. Il risultato è simile, a tal punto che qualcuno potrebbe confondere le due preparazioni, ma il procedimento è completamente diverso.

Insalata di baccalà

Nel confit, infatti, non si raggiunge una vera e propria essiccazione, ma si pratica una cottura prolungata a basse temperature. In genere, il confit è accompagnato da salse e spezie. In questo articolo di Nonnapaperina.it, ho presentato una variante aromatica con il timo. Ad ogni modo il metodo può essere applicato a molte verdure e persino alla frutta. I pomodorini confit giocano un ruolo importante nella ricetta dell’insalata di baccalà, in quanto aggiungono un sapore corposo, che si sposa alla perfezione con la sapidità del pesce, e il classico tocco di colore che non guasta mai.

Il ruolo dei capperi e il loro apporto di vitamine

Nella ricetta dell’insalata di baccalà, un ruolo importante è ricoperto dai capperi. Questi vengono inseriti a fine preparazione, nella fase di composizione della pietanza. Il loro sapore impreziosisce quello del baccalà, e si sposa alla perfezione con gli altri ingredienti di contorno (in primis le olive nere). I capperi, oltre ad essere semplicemente buoni, fanno anche bene alla salute. Sono ricchi di fibre, che contribuiscono a risolvere i problemi di stipsi, e conferiscono equilibrio ai processi digestivi.

I capperi sono soprattutto ricchi di vitamine, e in particolare di vitamina C, che come tutti sanno gioca un ruolo fondamentale per l’efficacia del sistema immunitario. I capperi si difendono bene anche per ciò che concerne i sali minerali, dal momento che contengono molto potassio e calcio. L’unica controindicazione riguarda la quantità di sale, che viene utilizzata per la conservazione. Per questo motivo, vanno dissalati accuratamente immergendoli nell’acqua o sciacquandoli per bene.

Ecco la ricetta dell’insalata di baccalà con pomodorini confit:

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 gr. di baccalà ammollato;
  • 650 gr. di pomodorini confit;
  • 80 gr. di olive nere denocciolate;
  • 2 rametti di timo e origano;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 2 cucchiai di capperi;
  • 2 cucchiaini di aceto di mele;
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • q. b. di sale;
  • q. b. di pepe nero.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di baccalà iniziate seguendo la ricetta dei pomodorini confit. Poi eliminate il sale dai capperi, sciacquandoli più volte, e lavate con cura il baccalà prima di cuocerlo al vapore per circa 10 minuti con un po’ di aglio ed un filo d’olio.

Una volta pronto, adagiatelo sulla carta da cucina e fatelo raffreddare. Dopo questa fase, rimuovete la pelle e le eventuali lische, poi riducetelo a pezzi della stessa misura.

Ora versate il baccalà in una ciotola, poi aggiungete anche i capperi, i pomodorini confit che avete precedentemente preparato, le olive nere denocciolate, un po’ di timo, un po’ di origano, l’olio extravergine d’oliva, l’aceto di mele e regolate il tutto con sale e pepe. Mescolate con delicatezza gli ingredienti e servite nei piatti. Buon appetito!

5/5 (365 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un...

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-08-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti