bg header

Insalata di fusilli con peperoni, un primo freddo

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di fusilli con peperoni

Insalata di fusilli con peperoni e olive, un primo davvero salutare

L’insalata di fusilli con peperoni e olive si inserisce nel solco della tradizione delle paste fredde, un tipo di pietanza tipicamente estiva. Tuttavia, questo piatto, se viene ben preparato e valorizzato da ingredienti equilibrati, può dire la sua in tutti i periodi dell’anno. Ne è una dimostrazione proprio l’insalata di pasta fredda di fusilli con peperoni e olive, che propone un suggestivo caleidoscopio di sapori e di colori, in una prospettiva che premia la leggerezza e la bontà. La lista degli ingredienti non è breve, ma il procedimento è davvero semplice e alla portata di tutti.

Si tratta, infatti, di lavare e tagliare le verdure, per poi mescolarle alla pasta debitamente lessata e condita con un filo d’olio. Per ultimo si aggiungono i capperi e le olive verdi (rigorosamente denocciolate), che conferiscono al piatto un certo aroma e una spiccata sapidità. La guarnizione è garantita dalla menta, che aggiunge un tocco di freschezza. L’insalata di fusilli con peperoni e olive è un piatto corposo, ricco di nutrienti, ma niente affatto calorico. Anzi, l’unico alimento calorico, se così si può dire, è la pasta. A proposito, la ricetta si sposa anche con i fusilli senza glutine, dunque se soffrite di intolleranza o celiachia, non abbiate timore di utilizzare versioni gluten-free.

Tutti i pregi dei peperoni

Tra gli ingredienti dell’insalata di fusilli con olive spiccano i peperoni. Nello specifico, la ricetta prevede  l’impiego di peperoni rossi e gialli. Essi valorizzano la pietanza con il loro colore brillante e il sapore deciso. A proposito dei peperoni, va sfatato un mito, ossia quello secondo cui sarebbero grassi. In realtà, sono addirittura ipocalorici (un etto apporta circa 22 kcal); tale credenza è dovuta più che altro ai metodi di cottura, che li vedono spesso fritti. Anche la loro presunta scarsa digeribilità non è vera. Per aumentare la digeribilità, infatti, è sufficiente rimuovere la pellicola che li ricopre.

Insalata di fusilli con peperoni

Per il resto, i peperoni spiccano per le proprietà nutrizionali. Il riferimento è in particolar modo alla straordinaria quantità di vitamina C che apporta sostanze benefiche soprattutto per il sistema immunitario. Da questo punto di vista, i peperoni si comportano addirittura meglio delle arance. Discorso simile per il potassio, anch’esso estremamente abbondante. Non mancano, comunque, calcio, ferro e vitamine del gruppo B. Alla stregua dei peperoncini, i peperoni contengono le capsaicine, degli antiossidanti che fanno bene all’apparato cardiocircolatorio, contrastano i radicali liberi e agiscono in funzione anticancro. In occasione di questa ricetta, i peperoni vanno semplicemente mondati, asciugati, tagliati a cubetti e inseriti nella pasta.

Il delicato tocco della menta

Come ho già accennato, anche la menta gioca un ruolo importante nella ricetta dell’insalata di fusilli con peperoni e olive. Nello specifico, interviene a fine preparazione, quando viene posta a mo’ di guarnizione. La sua funzione non è solo ornamentale. Con il suo sapore caratteristico e l’aroma sostenuto, la menta valorizza la pietanza e la rende ancora più saporita, conferendole profondità organolettica. Le proprietà nutrizionali, invece, sfociano nel terapeutico e la pongono al pari delle migliori spezie.

La menta, in primo luogo, esercita una funzione digestiva. Il merito va alla quantità di fibre, che raggiunge addirittura i 30 grammi per etto (caso più unico che raro nel mondo vegetale). Inoltre, si caratterizza per le proprietà antiemetiche e per la capacità di inibire il vomito e risolvere i casi di nausea. La menta, poi, vanta proprietà analgesiche. Certo non eguaglia l’efficacia di spezie come lo zenzero, ma aiuta a sopportare sia il dolore cronico che quello acuto. L’apporto calorico, come quello delle erbe aromatiche in generale, è sostenuto, ma in genere si utilizzano dosi così contenute da non incidere minimamente sulla linea.

P.s.: gli intolleranti al nichel possono tollerare questo piatto utilizzando una pasta di mais bianco, quinoa, amaranto, fonio etc. Devono togliere il pepe e valutare la zucchina. Se è di coltivazione biologica ha un contenuto di nichel molto basso.

Ecco la ricetta dell’insalata di fusilli con peperoni e olive:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di fusilli consentiti,
  • 1 zucchina,
  • 1 peperone giallo,
  • 2 cucchiai di capperi,
  • 1 peperone rosso,
  • 3 cucchiai di olive verdi snocciolate,
  • 1 mazzetto di menta,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di fusilli con peperoni e olive iniziate cuocendo la pasta in abbondante acqua un po’ salata. Quando è pronta, versate un po’ di acqua fredda per interrompere la cottura, poi scolatela per bene e trasferitela in un’ampia ciotola. Condite con un filo di olio extravergine di oliva e mescolate per bene. Ora mondate, lavate le verdure (peperone giallo, peperone rosso e zucchina), asciugatele e fatele a cubetti. Versate le verdure nella pasta, unite anche le olive e i capperi. Infine, condite con un po’ di olio extravergine di oliva, mescolate e guarnite con qualche fogliolina di menta fresca. Servite e buon appetito!

3.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

4 commenti su “Insalata di fusilli con peperoni, un primo freddo

  • Sab 17 Lug 2021 | Susanna ha detto:

    E’ la ricetta idea con il caldo che fa oggi. La salvo nel mio ricettario. Grazie

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Susanna ha ragione. D’estate si ha voglia di cibi freschi e salutari.

  • Mer 21 Lug 2021 | Roby ha detto:

    Un’idea che mi ispira molto. Ma ho un ospite intollerante al nichel. Posso modificarla per portare in tavola un piatto uguale per tutti e non far sentire a disagio il mio ospite?

    Hai un’idea anche per il dolce a basso contenuto di nichel?

    Grazie

    • Mer 21 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao Roby non è difficile rendere questa ricetta idonea anche a un intollerante al nichel. Togli il pepe e fai attenzione ad utilizzare una pasta di riso o di quinoa o di amaranto. Sulla zucchina è un ni. Nel senso che se è di coltivazione biologica ha meno contenuto di nichel e da molti è tollerata.

      320 gr. di fusilli consentiti,
      1 zucchina,
      1 peperone giallo,
      2 cucchiai di capperi,
      1 peperone rosso,
      3 cucchiai di olive verdi snocciolate,
      1 mazzetto di menta,
      3 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
      q. b. di sale e di pepe.

      Per il dolce ti consiglio la Torta di mele senza glutine, lattosio e a basso contenuto di nichel che trovi sul sito. L’ho sperimentata dapprima per me. Una volta messa in tavola nessuno si è accorto della differenza. E’ molto soffice e buona.

      Fammi sapere come è andata. Buona serata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata estiva di pollo

Insalata estiva di pollo, una ricetta leggera e...

Insalata estiva di pollo per nutrire con leggerezza L’insalata estiva di pollo che vi presento qui è molto leggera. Infatti, tranne per il pollo, fa esclusivo riferimento agli alimenti vegetali....

Pasta fredda estiva

Pasta fredda estiva, una versione light ma ricca...

Una ricetta per saziarsi e rimanere leggeri Tra i punti di forza di questa pasta fredda estiva, come ho già accennato, spicca l’abbondanza e la varietà degli ingredienti. A dare un buon...

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

logo_print