Mini cheesecake al salmone: la versione salata del dolce americano

Tempo di preparazione:

Un dessert che si trasforma in un piatto salato

La mini cheesecake al salmone è un’ottima proposta per antipasti, aperitivi, ma anche per secondi piatti. Cremose, squisite e facili da preparare, queste mini torte vi permettono di creare con pochi ingredienti una pietanza originale. Solitamente, utilizziamo la parola “cheesecake” per riferirci a un tipico dessert americano composto da uno strato di formaggio, da una copertura dolce, ad esempio marmellate o confetture, e spesso da una base di pasta frolla.

In questo caso, il procedimento è lo stesso ma gli ingredienti principali lo renderanno un piatto salato. Dovete sapere che la cheesecake ha origini molto antiche. Secondo alcuni dati, potrebbe essere stata ideata in Grecia, durante le prime olimpiadi, per permettere agli sportivi di rifocillarsi dopo gli sforzi eseguiti. Da allora si sono succedute tantissime versioni di questa torta al formaggio che sono tutt’oggi presenti anche nella nostra cultura.

Una cheesecake a prova di lattosio e di glutine

Il problema più comune quando vediamo una cheesecake in un bar è che è molto probabile che contenga lattosio e glutine. In questa ricetta, potete sostituire i diversi ingredienti (come ad esempio i cracker o il burro) per modellare questa pietanze in base alle vostre intolleranze e allergie alimentari. Per quanto riguarda i formaggi, utilizzeremo il parmigiano reggiano grattugiato che, essendo stagionato, non contiene lattosio. Cosa succede con il formaggio cremoso?

Io quando devo preparare qualcosa che preveda l’utilizzo di prodotti come i fiocchi di latte, i formaggi cremosi o, in generale, i formaggi freschi, mi affido a Exquisa. Questa marca, infatti, mette a disposizione dei consumatori prodotti biologici, light e soprattutto senza lattosio. Insomma, come sempre, bisognerà fare maggior attenzione ai prodotti scelti e alle loro etichette. In ogni caso, abbiamo sempre più soluzioni a portata di mano per le nostre intolleranze!

Mini cheesecake al salmone la versione salata del dolce americano

Il salmone, l’alimento dai mille benefici

La nostra mini cheesecake al salmone si compone in maniera molto facile. Una base di cracker frullati, un ripieno morbido di formaggio e mousse con pezzetti di salmone. Il vero protagonista di questo piatto è senza dubbio il salmone. Sicuramente avrete sentito parlare tantissime volte delle proprietà di questo pesce. Aiuta a proteggere la vista, fa bene alla pelle, riduce il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari e ha proprietà antiossidanti. E poi, ammettiamolo, ha un sapore incredibile!

Perché il salmone fa così bene? Innanzitutto, perché è un’ottima fonte di Omega 3, quegli acidi grassi che non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta. Il salmone, inoltre, è una buona fonte di proteine ma anche di vitamina D, B6 e B12. A livello di sali minerali, quelli contenuti in più alte percentuali sono il fosforo e il selenio. Il sodio è in basse quantità anche se queste aumentano se utilizziamo il salmone affumicato. La mini cheesecake al salmone è uno dei tantissimi modi che avete a disposizione per introdurre questo alimento speciale nella vostra dieta!

Ed ecco la ricetta della Mini cheesecake al salmone

Ingredienti per 6 persone:

  • 60 gr. crackers consentiti
  • 30 gr. burro
  • 80 gr. salmone affumicato a fette
  • 70 gr. di mousse al salmone Miree Exquisa
  • 70 gr. di formaggio cremoso Classico Exquisa
  • 2 cucchiai Parmigiano Reggiano grattugiato
  • un pizzico di sale

Preparazione

Tritate i crackers. Sciogliete il burro a bagnomaria e unitelo alle briciole di cracker. Mescolate con le mani e poi riempite il fondo di 6 coppapasta quadrati o rotondi. Compattate aiutandovi con un cucchiaino e lasciate riposare in frigo.

Versate ¾ del salmone nel bicchiere del frullatore, unite la mousse, e il formaggio cremoso, il parmigiano reggiano e il sale. Azionate fino a miscelare bene tutti gli ingredienti.

Versate il composto in una sac a poche  con una bocchetta tonda. Riprendete i coppapasta e riempiteli con la crema e riponete nuovamente in frigo per 3 ore.

Prima di servire, decorate con una fettina di salmone arrotolata.

 

sponsorizzato da Exquisa

Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *