bg header
logo_print

Cubi di salmone e sgombro, un antipasto di grande impatto

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cubi di salmone e sgombro
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (9 Recensioni)

Cubi di salmone e sgombro per accendere l’appetito

I cubi di salmone e sgombro con misticanza sono l’antipasto perfetto per risvegliare  l’appetito e allo stesso tempo coccolare gli ospiti. Spiccano per i colori accesi, per il sapore apprezzabile da tutti e per la facilità di preparazione.

Brillano anche per originalità se si considerano gli abbinamenti che lo compongono: da un lato abbiamo il salmone e lo sgombro, ovvero pesci che appartengono a famiglie completamente diverse, dall’altro abbiamo l’ananas e la misticanza. In generale è un piatto che stupisce per le note corpose, sapide, acidule e zuccherine. Ma è anche un piatto equilibrato che si lascia mangiare senza alcuna difficoltà.

Inoltre, vi consiglio di fare attenzione a quale pesce utilizzate in quanto non viene sottoposto a cottura, ma semplicemente marinato. A tal proposito optate solo per salmone e sgombro freschissimi, o trattati con la tecnologia a freddo che è per sua stessa natura “sanificante”.

Ricetta cubi di salmone e sgombro

Preparazione cubi di salmone e sgombro

  • Usate pesce trattato con tecnologia a freddo per sanificare.
  • Tagliate i pesci a cubi di 1 cm e poneteli a marinare in sale pepe e zucchero per circa 1 ora.
  • Sciacquate i cubi di pesce con acqua molto freddo.
  • Asciugate e condite con una grattugiata di buccia di limone e olio di oliva extravergine del Garda.
  • Pestate a mortaio la valeriana, poi aggiungete olio di oliva e sale di maldon solo alla fine.
  • Stendete su un piatto rettangolare una striscia di pesto alla valeriana e le fettine di ananas la misticanza condita.
  • Infine, adagiate sopra i cubetti di pesce marinato.

Ingredienti cubi di salmone e sgombro

  • 60 gr. di misticanza
  • 160 gr. di polpa di salmone
  • 160 gr. di sgombro fresco
  • 50 gr. di ananas
  • q. b. di sale e di pepe
  • 24 gr. di zucchero
  • 16 gr. di limoni
  • 52 gr. di olio di oliva extravergine
  • 4 gr. di sale di Maldon.

Salmone e sgombro nello stesso piatto

Vale la pena parlare dell’abbinamento più interessante di questi cubi di salmone e sgombro, ovvero quello tra due tipi di pesce differente. E’ un abbinamento che funziona in quanto i due pesci, per quanto molto diversi tra di loro, trasmettono sentori compatibili. Nello specifico, il salmone regala delle note delicate che rivelano la sua abbondante componente grassa. Lo sgombro, invece, propone un sapore più deciso che ricorda il tonno.

Questi due tipi di pesce garantiscono molti nutrienti. L’apporto di proteine è molto elevato e non fa rimpiangere le più accreditate carni rosse. Stesso discorso per la vitamina D, che è molto rara per quanto estremamente benefica per il sistema immunitario. Si apprezzano poi delle ottime quantità di fosforo, che giova alle funzioni cognitive (memoria e concentrazione). Infine, i due pesci si fanno apprezzare per la presenza degli acidi grassi omega tre, che riducono il rischio cardiovascolare.

Gli omega tre, a dire il vero, sono più abbondanti nel salmone, che supera le 200 kcal per 100 grammi. In occasione di questa ricetta il salmone e lo sgombro vanno tagliati in cubetti di 1 cm per lato, poi vengono messi a marinare per un’ora con il sale, il pepe e lo zucchero. Dopodiché vengono conditi con la scorza di limone grattugiato e con l’olio extravergine di oliva.

Il ruolo dell’ananas nei cubi di salmone e sgombro

Tra gli ingredienti più particolari della ricetta dei cubi di salmone e sgombro spicca l’ananas, che è parte integrante di un antipasto di pesce. Il suo sapore acidulo e dolce allo stesso tempo potrebbe apparire inadeguato a un piatto dai sentori corposi e sapidi.

Tuttavia, l’ananas si integra alla perfezione, donando maggiore equilibrio all’antipasto. Infatti, è anche grazie all’ananas che i cubi di salmone e sgombro si rivelano molto delicati al palato e quasi raffinati. L’ananas va trattato tagliato a fette e posto sul letto di misticanza, condita con olio e sale. Si forma così una base perfetta, pronta per accogliere il pesce.

L’ananas vanta anche un ottimo profilo nutrizionale. Al di là della consueta abbondanza di vitamine e sali minerali, apporta molto betacarotene, una sostanza antiossidante che agevola l’assorbimento della vitamina A. Apporta anche la bromelina, una sostanza che accelera il metabolismo delle proteine e favorisce la diuresi.

La presenza della bromelina è causa di uno dei più grandi pregiudizi dell’ananas, ovvero la credenza secondo cui faccia dimagrire, o aiuti a bruciare i grassi. In realtà le funzioni della bromelina sono diverse, tuttavia l’ananas merita di essere integrato nelle diete in quanto apporta solo 50 kcal per 100 grammi.

Come preparare il pesto alla valeriana?

Il pesto di valeriana decora il piatto, rendendo più complesso il suo sapore. Inoltre, viene posto sul piatto di portata per primo, formando un gradevole effetto scenografico. Perché proprio il pesto alla valeriana? Semplice, perché è “diverso” e quindi in linea con l’originalità della ricetta.

Inoltre propone un sapore più leggero del pesto classico, pur mantenendo il suo colore verde brillante. Ci tengo a precisare che con il termine “valeriana” intendiamo non la famosa erba medicinale, bensì la varietà da insalata, nota anche come songino.

Per quanto possa sembrare “sui generis”, il pesto alla valeriana è facile da preparare. Il procedimento non si differenzia dagli altri tipi di pesto, basta sostituire il basilico con la valeriana e aggiungere alcuni aromi come la scorza di limone e il pepe rosa. Non mancano poi i pinoli e il Parmigiano Reggiano, che garantiscono corpo e sapore alla salsa.

Ricette con salmone ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (9 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Uova ripiene con funghi

Uova ripiene con funghi, un antipasto con sorpresa

Come fare le uova sode Le uova sode costituiscono una preparazione base, tuttavia è necessario prendere alcuni accorgimenti se lo scopo è quello di realizzare delle uova sode ripiene abbastanza...

Crostini di foie con melone bianco

Crostini di foie con melone bianco, un antipasto...

Quale foie utilizzare per avere dei deliziosi crostini maigre Non vi sarà sfuggito il termine “maigre” al posto del classico crostino di foie gras. Ebbene, non si tratta di un errore, ma del...

Arepas con perico venezuelano

Arepas con perico venezuelano, uno spuntino perfetto

Storia e importanza delle arepas in Venezuela Le arepas vantano una storia molto lunga. L'arepa è originaria del Venezuela, in quanto veniva preparata in epoca pre-colombiana dalle popolazioni...