bg header
logo_print

Tortelli di ricotta e spinaci: una ricetta semplice e golosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tortelli ricotta e spinaci al pesto
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Tortelli con ricotta e spinaci al pesto di piselli: la scelta degli ingredienti

I tortelli di ricotta e spinaci al pesto di piselli sono un primo piatto molto saporito e dalle proprietà nutrizionali eccellenti. Sono inoltre facili da preparare, dal momento che l’ingrediente è il pesto (che è una delle salse più semplici in assoluto). Pesto sì, ma speciale: è infatti realizzato con pisellini freschi, mentre il basilico è presente in una dose minore del solito.

Il risultato è un pesto dal sapore più delicato, che alterna sapidità e dolcezza. Un altro ingrediente particolare è il pinolo di cedro, che sostituisce il classico pinolo nostrano. Un alimento, questo, che stupisce per il sapore molto marcato e per la capacità di valorizzare le altri componenti del pesto. In definitiva, possiamo affermare che questa variante dei tortelli di ricotta e spinaci si fregia di una scelta di ingredienti eccellente, che coniuga gusto, ricchezza nutrizionale e praticità.

Ricetta tortelli di ricotta e spinaci

Preparazione tortelli di ricotta e spinaci

  • Dopo averli sgranati, lessate per 15 minuti i pisellini freschi in acqua bollente leggermente salata.
  • Nel frattempo tostate i pinoli in una padella senza olio (è sufficiente qualche minuto).
  • Inserite nel mixer l’aglio sbucciato e i pisellini. Iniziate a mixare e dopo un po’ aggiungete in quest’ordine i pinoli, il pecorino e l’olio (a filo).
  • Continuate a mixare fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea e dalla texture vellutata.
  • Aggiustate di sale e di pepe. Adesso lessate i tortelli in acqua abbondante ma solo leggermente salata.
  • Scolateli e conditeli con il pesto appena realizzato. Infine, spolverate un po’ di pecorino e aggiungete un filo d’olio. Servite e buon appetito!

Ingredienti tortelli di ricotta e spinaci

  • 250 gr. di Tortelli ricotta e spinaci De Angelis
  • 350 gr. di pisellini freschi
  • 40 gr. di basilico
  • 50 gr. di gherigli di noci
  • 40 gr. di pinoli di cedro
  • 60 gr. di pecorino stagionato grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e pepe

Il segreto di questa ricetta? I tortelli ricotta e spinaci di De Angelis

Il vero segreto di questa ricetta sono appunto i tortelli ricotta e spinaci. Non una pasta ripiena qualunque, bensì quelli realizzati da De Angelis, azienda toscana che nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento per chi cerca negli alimenti la fedeltà alla tradizione, gusto e ricchezza nutrizionale. I tortelli ricotta e spinaci De Angelis, in particolare, si caratterizzano per la totale assenza di glutine, quindi possono essere consumati anche dai celiaci o da chi soffre di disturbi legati all’assorbimento di questa sostanza.

Tortelli ricotta e spinaci al pesto

Sia chiaro, i tortelli ricotta e spinaci gluten-free di De Angelis non sono dei surrogati dei tortelli “normali”, bensì un prodotto con una sua precisa identità, in grado comunque di rispettare la tradizione. E poi sono poco calorici: nonostante contengano la ricotta, sono meno calorici del 30% rispetto ai tortelli che si trovano abitualmente nei supermercati.

Il perché dei pinoli di cedro

Come anticipato a inizio articolo, i pinoli di cedro sostituiscono i pinoli classici. Si tratta di una variante che proviene da una pianta dell’est Europa, ma che può attecchire anche in alcune zone d’Italia. Rispetto ai pinoli classici, quelli di cedro si caratterizzano per un sapore molto più marcato, esaltato da sentori aromatici, i quali comunque non coprono, bensì valorizzano, gli altri ingredienti.

Eccellenti i valori nutrizionali: i pinoli di cedro sono ricchi di acidi grassi omega 6, che favoriscono la regolarizzazione del colesterolo. Contengono anche le vitamine del gruppo B e molti sali minerali quali calcio, fosforo, magnesio, ferro e zinco. Sono considerati, anche in virtù di un apporto calorico non trascurabile, una sana e gustosa fonte di energia.

Un pesto davvero speciale

Come ho già accennato questi tortelli di ricotta e spinaci sono conditi con un pesto davvero speciale. Questo pesto è realizzato con i pinoli di cedro, un alimento molto aromatico e gustoso. Il sapore che emerge di più è però quello dei piselli, che ovviamente devono essere sbollentati. Nello specifico, i piselli trasmettono una nota tra il dolce e il corposo con un sentore delicato. Troviamo poi l’aglio, che aggiunge un gusto pungente che esalta gli altri sapori in gioco. Infine, non possono mancare il pecorino (che conferisce sapidità) e l’olio, che insaporisce e contribuisce all’amalgama.

Per quanto concerne la ricetta, quest’ultima non si discosta dal pesto tradizionale alla genovese. Basta versare tutti gli ingredienti nel mixer e frullare, aggiungendo l’olio fino ad ottenere una densità adeguata. Otterrete così un pesto diverso dal solito, dalla texture liscia e dalla consistenza gradevole al palato.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari?

A questo punto la domanda sorge spontanea: come si pone la ricetta dei tortelli di ricotta e spinaci rispetto a chi soffre di intolleranze alimentari? La risposta non è positiva, in quanto nella sua forma base il piatto è off limits tanto per i celiaci quanto per gli intolleranti al lattosio. I celiaci possono avere problemi nella pasta, che di norma è realizzata con farine glutinose. Gli intolleranti al lattosio, invece, trovano la sostanza incriminata nel ripieno dei tortelli, che contiene la ricotta.

Per fortuna si fa presto a rimediare, basta fare le giuste sostituzioni. A tal proposito si possono utilizzare i tortelli realizzati con farine gluten-free, proprio come quelli di De Angelis, che replicano fedelmente sapore e consistenza dei tortelli originali.

Gli intolleranti al lattosio, invece, possono sostituire la ricotta con una versione delattosata. Questo tipo di ricotta si trova facilmente al supermercato, ma scegliete un prodotto di qualità per avere un sapore quasi identico al prodotto originale.

Una guarnizione semplice per i tortelli di ricotta e spinaci

La guarnizione dei tortelli di ricotta e spinaci è piuttosto classica, infatti è interamente affidata al Pecorino grattugiato, un alimento che viene chiamato in causa anche nella preparazione del pesto. Il Pecorino aggiunge un tocco sapido e di latte, che valorizza gli ingredienti senza coprirli.

In realtà esistono diversi tipi di pecorino, come il Pecorino sardo, che è in genere più dolce. Troviamo poi il Pecorino romano, che è più salato, e il Pecorino toscano e siciliano, che rappresentano una buona via di mezzo.

A prescindere dalla provenienza, il Pecorino è un formaggio di qualità, che ha poco da invidiare al Grana e al Parmigiano sotto il profilo nutrizionale. Contiene infatti dosi simili di proteine, calcio, fosforo e vitamina D. Inoltre, se ben stagionato, è naturalmente privo di lattosio e dunque compatibile con chi soffre di intolleranza a questa sostanza.

FAQ sui tortelli di ricotta e spinaci

Che differenza c’è tra ravioli e tortelli?

La differenza tra i ravioli e i tortelli consiste essenziale nella forma. I ravioli sono sempre rettangolari mentre i tortelli possono essere quadrati, triangolari, arcuati etc. Per il resto sono composti dal medesimo impasto e spesso condividono anche il ripieno.

Come condire i tortelli di ricotta e spinaci?

I tortelli di ricotta e spinaci possono essere conditi in molti modi, ad esempio con un classico ma aromatico burro e salvia, con la salsa di pomodoro, con una fonduta o con un pesto speciale, proprio come avviene in questa ricetta.

Quando sono cotti i tortelli?

I tortelli rientrano nella categoria della pasta fresca, dunque necessitano solo di qualche minuto per cuocere. Il segnale di avvenuta cottura è l’emersione del tortello sulla superficie.

Quante calorie hanno i tortelli di ricotta e spinaci?

Le calorie dei tortelli di ricotta e spinaci dipendono ovviamente dalla porzione e dal condimento. In questo caso, considerando anche la corposità e l’abbondanza del condimento, possiamo ipotizzare 600 kcal a porzione.

Ricette con piselli ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...