Le migliori ricette di torte di compleanno!

torta di compleanno con macarons
Commenti: 0 - Stampa

Le torte di compleanno devono essere un piacere per tutti!

Come tutti sappiamo, le torte di compleanno sono la colonna portante della festa e devono assolutamente accontentare tutti, anche perché il compleanno si festeggia solamente una volta all’anno!

A prescindere dalle intolleranze alimentari di cui possiamo soffrire, le soluzioni sono numerose e possiamo anche realizzare dei dessert privi di lattosio e di glutine. Basta davvero poco: il segreto è scegliere gli ingredienti giusti!

Per preparare delle gustose torte di compleanno, possiamo sostituire la classica farina bianca con una delle nutrienti e saporite farine gluten-free e potremo notare che il risultato sarà a dir poco eccezionale.

Ad esempio, la farina di riso e quella di soia sono perfette per la preparazione dei dolci, per non parlare degli ingredienti senza lattosio! Ci sono dei latticini lavorati appositamente per andare incontro a coloro che soffrono di intolleranze, ma anche bevande e formaggi vegetali, ideali per moltissime ricette!

Quali sono i dessert perfetti per gli adulti?

Saint HonoreTra le ricette di dolci proposte sul blog di NonnaPaperina.it, ce ne sono molte che potrebbero piacere ai festeggiati che, oramai, non sono più bambini… ma che probabilmente torneranno volentieri più piccoli proprio quando arriverà il momento di spegnere le candeline! Trovate torte classiche ma anche torte facili e veloci. Tra i grandi classici che si possono servire come torta di compleanno troviamo la Saint Honore.  Stefano ad ogni compleanno me la chiede! Un’altra che chiedono spesso in queste occasioni è la torta Foresta Nera.

Tra le torte di compleanno che vi consiglio, adatte anche a chi è intollerante, troviamo al primo posto la torta al cioccolato e nocciole, golosa e perfetta anche per gli ospiti che hanno tutta un’altra età!

Per un sapore più sfizioso e per portare in tavola una torta di compleanno genuina e ricca di gusto, la torta allo zenzero sarà la scelta ideale e lo stesso vale per quella alle castagne! Per chi preferisce un dessert più “classico”, ma capace di conquistare tutti, la torta soffice ai lamponi è senz’altro un’ottima soluzione.

E, per coloro che cercano un vero e proprio peccato di gola indimenticabile, sono perfette la torta tiramisù, la torta alle noci con cacao e spezie o la deliziosa torta chibouste cuor di loto e cioccolato.Numbercake

Le number cake, per chi non lo sapesse (nota anche come cream tart), sono torte a forma di numero, che in alcuni paesi vengono preparate per le feste di compleanno. Ne esistono di tanti tipi, a tal punto che l’unico denominatore comune è la forma, che richiama ad un numero ben preciso (quello degli anni compiuti). Di seguito trovate la ricetta, che in verità lascia molto margine di discrezione per quanto riguarda l’impasto, la farcitura e la decorazione. Me la sono preparata per il  mio sessantesimo compleanno!

Le torte di compleanno per i più piccoli

Molte delle torte che abbiamo appena visto sono a dir poco perfette anche per i bambini: al tiramisù, al cioccolato e alle nocciole non si può certo resistere, non è vero? Tuttavia, ci sono tantissime torte di compleanno ancora più adatte a loro.

Qualche esempio? La torta Kinder Delice senza lattosio è certamente la preferita di molti e lo stesso possiamo dire riguardo a quella di ricotta e frutti di bosco. Per i più grandicelli, possiamo puntare sulla torta di crepes al cocco e lamponi o su quella di quinoa alla frutta secca.

Se poi preferite qualcosa di più classico e tradizionale, potrete scegliere tra due torte di compleanno perfette veramente per tutti e molto speciali: il Pan di Spagna con crema di cocco e cioccolato e la pastiera di riso con composta di albicocche. Vi è già venuta l’acquolina in bocca? Fatemi sapere quale avete scelto e… buon appetito!

Perché la torta con macarons è così buona?

Torta di compleanno per bambineLa torta con macarons è un ottimo modo per festeggiare. E’ diversa dalle solite torte, se non altro per la decorazione che prevede la presenza dei macarons. Con questo termine si indicano dei pasticcini molto particolari, originari della Francia, che assomigliano a dei biscotti tenuti assieme da una farcitura. Sono però morbidi, e composti da due mezze cupolette realizzate con albume, farina di mandorle, zucchero e colorante alimentare. Una delle caratteristiche principali dei macarons, infatti, è proprio il loro colore, che determina una certa capacità decorativa. La farcitura dei macarons è realizzata in genere con il cioccolato, ma sono diffuse varianti anche a base di creme alla frutta.

La presenza dei macarons non è l’unico elemento sui generis di questa torta. Si segnala anche l’utilizzo di una farina speciale, ovvero quella di fonio. La ragione di questa scelta è sia gastronomica che organolettica (ne parlerò in un prossimo paragrafo). E’ difficile preparare la torta di compleanno con macarons? A giudicare dalla foto alcuni di voi potrebbero pensare di sì, ma in realtà è sufficiente seguire con attenzione la ricetta per ottenere un buon risultato.

Il segreto della torta con macarons

Il vero segreto della torta di compleanno con macarons però non è la farina di fonio, e nemmeno l’uso dei macarons per la decorazione, bensì il formaggio spalmabile senza lattosio Exquisa. E’ un prodotto di assoluta qualità, realizzato con la migliore materia prima, che eccelle in quanto a texture, leggerezza e gusto. La caratteristica principale del prodotto è, ovviamente, la totale assenza del lattosio, che lo rende consumabile anche dagli intolleranti a questa sostanza.

Il processo di rimozione del lattosio avviene per mezzo di una metodologia “naturale”, che simula quanto avviene nell’intestino. Ovvero viene applicato l’enzima lattasi per scindere il lattosio in glucosio e galattosio. Questa trasformazione non altera in alcun modo il gusto, e infatti il formaggio spalmabile senza lattosio Exquisa è buono come tutti gli altri spalmabili, se non addirittura più buono.

Le proprietà nutritive della farina di fonio

La farina di fonio è l’altro protagonista della torta di compleanno con macarons. Sostituisce la farina bianca, quella utilizzata in genereTorta di compleanno al riso per i dolci. Le ragioni di questa sostituzione vanno rintracciate nella volontà di offrire un sapore diverso, leggermente esotico, ma anche di rendere la preparazione accessibile ai celiaci e ai sensibili al glutine. La farina di fonio, infatti, non contiene questa sostanza. Ma come sempre cerchiamo di rendere una preparazione che vada bene anche per gli intolleranti al lattosio, intolleranti al nichel e ai vegetariani. Una golosa torta fa bene a tutti!

La farina di fonio è anche un elemento salutare. In primis perché contiene molte più proteine della farina normale, secondariamente perché è ricca di vitamine e sali minerali. Proprio in virtù di queste caratteristiche, è considerata un super-food. In quanto ad apporto calorico, poi, non presenta differenze con le altre farine. In compenso, però, presenta un basso indice glicemico che la rende accessibile anche ai diabetici.

Ecco la ricetta della torta di compleanno con macarons:

Ingredienti:

Per il Pan di spagna:

  • 200 gr. di uova intere;
  • 100 gr. di zucchero solido di cocco;
  • 100 gr. di farina di fonio;
  • 40 gr. di amido di riso.

Per la bagna:

  • 100 gr. di succo di fragole;
  • 50 gr. di sciroppo di agave;
  • q. b. di vaniglia.

Per il ripieno e per la decorazione:

Preparazione:

Per preparare la torta di compleanno con macarons iniziate montando a velocità media le uova e lo zucchero, fino a ricavare un composto spumoso simile a quello del pan di Spagna classico. In alternativa, potete fare la prova del filo: se il composto forma un filo in sospensione sulla frusta (non scende del tutto) allora è pronto. Tenete conto, però, che deve raddoppiare il suo volume iniziale. A questo punto, incorporate anche le farine (farina di fonio ed amido di riso) già setacciata. Riempite con il composto lo stampo già oliato e infarinato, poi cuocete in un forno preriscaldato a 180 gradi per 10-15 minuti. Nel frattempo, occupatevi della bagna. Versate gli ingredienti in un pentolino e portate a ebollizione, poi fate raffreddare. Per quanto riguarda il ripieno e la decorazione, unite la panna e il formaggio, poi mescolate e montate come se doveste preparare una panna montata. Trasferite all’interno di un sac à poche dotato di bocchetta. Risvoltate i bordi della sac à poche su se stessa e tenetela ben salda in una mano. Con l’altra mano inserite la crema evitando di riempirla troppo.

A questo punto è ora di comporre il dolce. Dividete il pan di Spagna in due parti per lungo. La prima parte, che fungerà da base, inzuppatela nella bagna, poi distribuite il ripieno sulla sua superficie e qualche fragola tagliata a pezzi. Applicate la seconda parte e bagnate anche questa. Fate raffreddare per qualche ora in frigorifero, operazione che predispone l’applicazione della pasta di zucchero. Poi stendete su tutta la superficie un altro po’ di ripieno e applicate la pasta di zucchero ricreando l’effetto che preferite. Infine, sistemate i macarons lungo il bordo per ricreare un delizioso effetto corona (o per simulare la presenza delle candeline).Riempite gli spazi tra un macaron e l’altro con dei ciuffi della crema. Decorate anche il bordo della torta.

5/5 (1 Recensione)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

frigorifero

Il frigorifero, come conservare bene i cibi e...

Come conservare gli alimenti freschi in frigorifero. Per ottenere una buona conservazione degli alimenti freschi in frigorifero, occorre riporli negli scomparti o ripiani più adatti, tenendo...

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...

Cucina cilena

Cucina cilena, ricette e curiosità di una tradizione...

Un approfondimento sulla cucina cilena Oggi vorrei introdurvi alla cucina cilena, una cucina che spesso non riceve gli onori che merita in quanto è offuscata da altre tradizioni gastronomiche,...

festa del papa

Festa del papà con un menu perfetto

Una ricorrenza da celebrare in allegria La Festa del Papà è una ricorrenza carica di significati, è l’occasione per dichiarare l’affetto che si prova per il proprio padre, ma anche per...

Festa di San Patrizio

Idee per la Festa di San Patrizio o...

Festa di San Patrizio o Saint Patrick’s Day, non solo una festa irlandese Quale migliore occasione dalla festa di San Patrizio, Saint Patrick’s Day, per fare la conoscenza della cucina...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


24-08-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti