Torta di compleanno al riso, una delizia senza glutine

Torta di compleanno al riso
Commenti: 0 - Stampa

Tre buoni motivi per preparare la torta di compleanno al riso

La torta di compleanno al riso è la torta perfetta per la festa di compleanno del vostro piccolo, soprattutto se tra i commensali è presente qualcuno che soffre di intolleranza al glutine. E’ proprio questo il motivo principale che giustifica questa ricetta, ossia la totale mancanza di glutine che si ottiene con la sostituzione della farina bianca con la farina di riso integrale. Proprio a questo ingrediente dedicherò uno dei paragrafi successivi.

Il secondo motivo consiste nell’impatto visivo. Qualsiasi preparazione dolciaria deve essere “bella”, e la torta per la festa di un bambino non fa eccezione. In questo caso, la resa estetica è garantita dalla pasta di zucchero, che vi consentirà di dare libero sfogo alla vostra fantasia. La pasta di zucchero, essendo pienamente malleabile, si presta alla formazione degli effetti più singolari. Insomma è un’occasione per rendere unica una torta come questa.

Il segreto della torta di compleanno al riso

Il vero segreto della torta di compleanno al riso, ciò che la rende veramente speciale, è però un ingrediente in particolare: il formaggio spalmabile senza lattosio Exquisa. Questo formaggio, insieme alla panna, forma la crema della farcitura. Il procedimento è semplice, basta infatti mescolare e montare il composto come se si stesse realizzando la panna montata. Il formaggio spalmabile senza lattosio Exquisa è un prodotto di eccellenza realizzato con la migliore materia prima, dalla texture morbida e leggero (per quanto possibile).

Torta di compleanno al riso

La caratteristica principale, però, è la totale assenza di lattosio. Non è un dettaglio di poco conto visto che di intolleranti al lattosio se ne contano a milioni in Italia. Il processo di rimozione del lattosio non altera minimamente il gusto, anche perché è completamente naturale, e replica ciò che avviene nell’intestino. Il latte viene sottoposto all’enzima lattasi che lo scinde in glucosio e galattosio, ossia in sostanze che possono essere digerite con facilità anche dagli intolleranti al lattosio.

Le peculiarità della farina di riso integrale

Un altro ingrediente particolare della torta di compleanno al riso è la farina di riso integrale. Questa sostituisce la farina bianca che viene in genere utilizzata in questo tipo di preparazioni. La ragione di questa sostituzione è duplice: da un lato offrire un sapore diverso e allo stesso più leggero e rustico, dall’altro consentire il consumo di questo dolce anche ai celiaci e agli intolleranti al glutine. La farina di riso integrale (come quella di riso bianco del resto) non contiene questa sostanza.

Ma questa non è l’unica caratteristica positiva della farina di riso integrale. E’ anche ricchissima di fibre, le quali come molti sanno aiutano la digestione e concorrono all’equilibrio della flora intestinale. E’ inoltre un’eccellente fonte di sali minerali e si caratterizza per un apporto non trascurabile di vitamine. La quantità di proteine è leggermente inferiore a quella di altre farine, ma in compenso ha un minore apporto di grassi (sostituiti principalmente dall’amido). La farina di riso integrale ha buone capacità panificatorie, ma è consigliato comunque l’uso della fecola, almeno in questo caso.

Ecco la ricetta della torta di compleanno al riso:

Ingredienti:

Per il pan di Spagna:

  • 250 gr di uova intere;
  • 120 gr di zucchero integrale;
  • 100 gr di farina di riso integrale;
  • 60 gr di fecola.

Per la bagna:

  • 100 gr di succo di fragole;
  • 50 gr di sciroppo di agave;
  • q. b. di vaniglia.

Per il ripieno e per la decorazione:

Preparazione:

Per la preparazione della torta di compleanno al riso iniziate montando a velocità media le uova e lo zucchero fino a raddoppiare il volume e ottenere un composto spumoso, del tutto simile a quello necessario per il pan di Spagna tradizionale. In alternativa, per capire quando la montata è pronta, verificate che il composto rimanga in sospensione sulla frusta. A questo punto aggiungete con gradualità la farina di riso integrale e la fecola, entrambe già setacciate. Oliate, infarinate lo stampo e versateci l’impasto appena preparato, poi cuocete a 180 gradi per 10-15 minuti. Nel mentre preparate la bagna inserendo gli ingredienti in un pentolino e portando tutto a ebollizione. Poi spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Occupatevi anche del ripieno, unite il formaggio con la panna e montate come se doveste preparare della panna montata. Estraete il pan di Spagna dal forno e componete il dolce. Tagliate il pan di Spagna per lungo dividendolo in due parti. La parte che fungerà da base inzuppatela nella bagna, poi adagiate la crema e le fragole tagliate a pezzi. Applicate la seconda parte del pan di Spagna e inumidite anche questa prima di riporre tutto in frigorifero per 60 minuti. Una volta tolto il pan di Spagna dal frigo, ricoprite con la farcitura tutta la superficie del dolce. Infine, applicate la pasta di zucchero in modo che risulti di uno spessore pari a 0,3 cm e modellate la torta con effetti e forme che più vi aggradano. Buon compleanno!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cioccolata calda con marshmallow

Cioccolata calda con marshmallow, una pausa golosa

Cioccolata calda con marshmallow, un abbinamento perfetto La cioccolata calda con marshmallow è una bevanda ottima per i pomeriggi invernali, o per una pausa all’insegna della dolcezza e del...

Charlotte con crema di castagne

Charlotte con crema di castagne, una deliziosa scoperta

Charlotte con crema di castagne, sapori d’autunno Oggi vi presento la charlotte di castagne (o meglio con crema di castagne), una torta davvero speciale e in grado di conquistare occhi e palato....

budino sbagliato

Il budino sbagliato di Carlo Cracco per stupire...

Il budino sbagliato, quando la creatività incontra la tradizione Il budino sbagliato è una ricetta di Carlo Cracco, il famoso chef stellato ha deciso di interpretare liberamente la ricetta del...

Victoria sponge cake

Victoria sponge cake, un’idea per la Festa dei...

Victoria sponge cake, una delizia della pasticceria anglosassone La Victoria Sponge Cake, come suggerisce il nome, è una specialità della pasticceria inglese. E' conosciuta anche come Victoria...

Torta fredda con Skyr e frutti di bosco

Torta fredda con Skyr e frutti di bosco,...

Torta fredda con Skyr, una variante sui generis della cheesecake La torta fredda con Skyr e frutti di bosco può essere considerata come l’evoluzione della cheesecake. Il procedimento è simile,...

Parrozzo

Il parrozzo, uno golosissimo dolce abruzzese

Il parrozzo, un dolce al cioccolato fuori dall’ordinario. Il parrozzo, detto anche pane rozzo, è un dolce tipico della cucina abruzzese che vanta una lunga tradizione. E’ stato inventato agli...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


24-03-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti