Cornetti salati con asparagi, ricotta e prosciutto crudo.

Cornetti salati con asparagi

Nessuno può resistere a questi finger food salati e gustosi

Avevo appena servito a tavola questi gustosissimi cornetti salati con asparagi, ricotta e prosciutto crudo, mi sono girata solo un minuto, e le mie amiche già li avevano quasi finiti! Sono letteralmente andati a ruba!

Un friabile strato di pasta sfoglia, avvolge una farcia di ricotta delattosata, -perché mi piace che tutti, anche gli intolleranti al lattosio, possano gustare quel che cucino – , insaporita dalla delicatezza degli asparagi e dal sapore intenso e salato del prosciutto crudo.

Questi cornetti salati sono finger food sfiziosi, da servire come antipasto o per un aperitivo tra amici. Potete anche usare lo stesso procedimento e gli stessi ingredienti per una crostata salata. Il risultato sarà sempre squisito!

Per dare cremosità alla farcia dei cornetti salati c’è la ricotta delattosata

Nessuno vuole rinunciare alla freschezza della ricotta e, per fortuna, oggi giorno esiste la delattosazione, un processo con cui anche chi soffre d’intolleranza al lattosio può gustare questo latticino, protagonista dei nostri cornetti salati! Vi spiego rapidamente in cosa consiste l’intolleranza al lattosio.

Chi soffre di questa condizione, non produce (o non produce abbastanza) enzima lattasi, responsabile della digestione del lattosio.

Quello che avviene con il processo della delattosazione è molto semplice: viene introdotto all’interno dell’alimento l’enzima lattasi, ciò fa sì che il latticino si presenti come “già digerito”.

È una pratica applicabile a tutti gli alimenti contenenti lattosio, compresa la protagonista di questa ricetta: la ricotta.

Cornetti salati con asparagi

La ricotta è ottenuta riscaldando il siero del formaggio che, raggiunta una determinata temperatura, si coagula, inglobando sali minerali, grassi e vitamine.

Si ottengono così dei fiocchi, che vengono estratti e riposti in un contenitore forato. Questo permette alla ricotta di sgocciolare, e perdere così l’acqua in eccesso.

Propriamente, ricotta, significa “cotta due volte”, è un alimento con molti valori nutrizionali come vitamina B e sali minerali, inoltre è scarsamente calorica e molto nutriente.

La cottura sottovuoto, questa sconosciuta!

Per questi cornetti salati ho scelto di usare la cottura sottovuoto per la preparazione degli asparagi.

Perché cucinare con la cottura sottovuoto?

Iniziamo subito dicendo che è un metodo che affascina gli chef e gli appassionati di cucina, perché consente di “proteggere” gli alimenti da agenti esterni.

Non venendo in contatto nemmeno con l’ossigeno, gli ingredienti non si ossidano, e mantengono il loro colore brillante e senza perdere le loro proprietà nutritive.

Tutti i sapori e gli aromi rimangono all’interno di uno speciale sacchetto di plastica: il risultato è strepitoso!

Questa tecnica di cottura è nata proprio perché, nel 1974, lo chef francese George Pralus, voleva prolungare il tempo di conservazione del foie gras, senza alternarne aspetto e gusto!

Provatela anche voi, è molto più semplice di quanto sembri, parola di Nonna Paperina!

Ingredienti per 16 cornetti salati

  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita
  • 1/2 bicchiere di acqua frizzante
  • 250 gr. di ricotta delattosata
  • 200 gr. di asparagi
  • 100 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • 150 gr. di prosciutto crudo
  • 1 uovo
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Iniziate la preparazione dei cornetti salati pulendo gli asparagi ed inseriteli in un sacchetto da cottura assieme all’acqua frizzante.

Avrete così condizionato sottovuoto, e sarete pronti per cuocere le vostre verdure nel bagno termostatico a 82°C per circa 40 minuti. Una volta trascorso il tempo prestabilito, lasciate raffreddare e tagliate a pezzetti piccoli gli asparagi.

Tagliate a dadini il prosciutto crudo. Grattugiate il parmigiano reggiano

Nel frattempo, in una terrina, lavorate la ricotta ed il parmigiano grattugiato con l’uovo, il prosciutto, gli asparagi, sale e pepe. Mescolate il tutto con una forchetta per amalgamare.

A questo punto, togliete dal frigorifero la pasta sfoglia e lasciatela riposare a temperatura ambiente per circa 10 minuti prima di iniziare a lavorarla.

Preriscaldate il forno a 190°C in modalità ventilata, oppure a 200 °C in forno statico.

Srotolate l’impasto e dividete ogni sfoglia in 8 triangoli.

Potete ora farcire i vostri cornetti salati: arrotolateli su loro stessi, partendo dalla parte più larga, fino ad arrivare a quella più stretta.

Riponeteli, quindi, su una teglia rivestita con carta da forno e spennellateli con l’uovo sbattuto.

Finalmente potete infornarli per 20-25 minuti circa!

Buon appetito!

5/5 (421 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

sciatt

Gli sciatt, delle splendide polpettine al formaggio

Gli sciatt, una ricetta antica Gli sciatt sono delle frittelle tonde con un cuore di formaggio filante, un piatto tipico della Valtellina. Benché siano simili ai soliti pezzi di rosticceria, in...

Pallotte cacio e ova

Pallotte cacio e ova, un piatto della cucina...

Pallotte cacio e ova, una pietanza rustica Le pallotte cacio e ova sono una specialità abruzzese della tradizione contadina. Sono realizzate con ingredienti semplici e reperibili, come vuole la...

Cipolle speziate al forno

Cipolle speziate al forno, un contorno fuori dal...

Cipolle speziate al forno, un contorno leggero e dal sapore spiccato Le cipolle speziate al forno sono un contorno facile da preparare, nonché una squisita variazione sul tema delle classiche...

sarma

Il sarma, una specialità turca con le foglie...

Il sarma, un piatto che stupisce Oggi vi presento una ricetta all’apparenza distante dalla cucina italiana: il sarma. Si tratta di una specialità turca realizzata con ingredienti che potrebbero...

Sformatini di formaggio di capra

Sformatini di formaggio di capra, per un Halloween...

Sformatini di formaggio di capra, un’idea gustosa e creativa Gli sformatini di formaggio di capra sono un’ottima idea per un Halloween all’insegna del gusto e della creatività. Sono...

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

08-06-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti