bg header
logo_print

Cornetti salati con asparagi e ricotta: dei croissant unici

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cornetti salati con asparagi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Nessuno può resistere a questi finger food salati e gustosi

Avevo appena servito a tavola questi gustosissimi cornetti salati con asparagi, ricotta e prosciutto crudo, mi sono girata solo un minuto e le mie amiche già li avevano quasi finiti! Sono letteralmente andati a ruba!

Un friabile strato di pasta sfoglia avvolge una farcia di ricotta delattosata, perché mi piace che tutti, anche gli intolleranti al lattosio, possano gustare quello che cucino. Il ripieno è insaporito anche dalla delicatezza degli asparagi e dal sapore intenso e salato del prosciutto crudo.

Questi cornetti salati sono dei finger food sfiziosi, da servire come antipasto o per un aperitivo tra amici. Potete anche usare lo stesso procedimento, e gli stessi ingredienti, per una crostata salata. Il risultato sarà sempre squisito!

Ricetta cornetti salati

Preparazione cornetti salati

  • Iniziate la preparazione dei cornetti salati pulendo gli asparagi ed inserendoli in un sacchetto da cottura assieme all’acqua frizzante.
  • Avrete così il sottovuoto e sarete pronti per cuocere le vostre verdure nel bagno termostatico a 82°C per circa 40 minuti. Una volta trascorso il tempo prestabilito lasciate raffreddare e tagliate a pezzetti piccoli gli asparagi.
  • Tagliate a dadini il prosciutto crudo, poi grattugiate il Parmigiano Reggiano.
  • Nel frattempo lavorate in una terrina la ricotta e il Parmigiano grattugiato con l’uovo, il prosciutto, gli asparagi, un po’ di sale e di pepe.
  • Mescolate il tutto con una forchetta per amalgamare.
  • A questo punto togliete dal frigorifero la pasta sfoglia e lasciatela riposare a temperatura ambiente per circa 10 minuti prima di iniziare a lavorarla.
  • Preriscaldate il forno a 190°C in modalità ventilata, oppure a 200 °C in forno statico.
  • Srotolate l’impasto e dividete ogni sfoglia in 8 triangoli.
  • Potete ora farcire i vostri cornetti salati: arrotolateli partendo dalla parte più larga e fino ad arrivare a quella più stretta.
  • Poi riponeteli su una teglia rivestita con carta da forno e spennellateli con l’uovo sbattuto.
  • Finalmente potete infornarli per 20-25 minuti circa! Buon appetito!

Ingredienti cornetti salati

  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita
  • mezzo bicchiere di acqua frizzante
  • 250 gr. di ricotta delattosata
  • 200 gr. di asparagi
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano 36 mesi
  • 150 gr. di prosciutto crudo
  • 1 uovo
  • q. b. di sale e pepe

La cremosità della ricotta delattosata nei cornetti salati

Nessuno vuole rinunciare alla freschezza della ricotta e, per fortuna, oggi giorno esiste la delattosazione, un processo con cui anche chi soffre di intolleranza al lattosio può gustare questo latticino, protagonista dei nostri cornetti salati! Vi spiego rapidamente in cosa consiste l’intolleranza al lattosio.

Chi soffre di questa condizione non produce (o non produce abbastanza) enzima lattasi, responsabile della digestione del lattosio. Quello che avviene con il processo della delattosazione è molto semplice: viene introdotto all’interno dell’alimento l’enzima lattasi, ciò fa sì che il latticino si presenti come “già digerito”.

È una pratica applicabile a tutti gli alimenti contenenti lattosio, compresa la protagonista di questa ricetta: la ricotta.

Cornetti salati con asparagi

La ricotta è ottenuta riscaldando il siero del formaggio che, raggiunta una determinata temperatura, si coagula, inglobando sali minerali, grassi e vitamine.

Si ottengono così dei fiocchi, che vengono estratti e riposti in un contenitore forato. Questo permette alla ricotta di sgocciolare e perdere l’acqua in eccesso. La ricotta è un alimento con molti valori nutrizionali, come vitamina B e sali minerali, inoltre è scarsamente calorica e molto nutriente.

La cottura sottovuoto per avere degli asparagi perfetti

Per questi cornetti salati ho scelto di usare la cottura sottovuoto per la preparazione degli asparagi. Perché cucinare con la cottura sottovuoto? Iniziamo subito dicendo che è un metodo che affascina gli chef e gli appassionati di cucina, perché consente di “proteggere” gli alimenti da agenti esterni.

Non venendo in contatto con l’ossigeno gli ingredienti non si ossidano, quindi mantengono il loro colore brillante e senza perdere le loro proprietà nutritive. Tutti i sapori e gli aromi rimangono all’interno di uno speciale sacchetto di plastica, ottenendo così un risultato strepitoso!

Questa tecnica di cottura è nata proprio perché, nel 1974, lo chef francese George Pralus, voleva prolungare il tempo di conservazione del foie gras, senza alternarne aspetto e gusto! Provatela anche voi, è molto più semplice di quanto sembri, parola di Nonna Paperina!

Cornetti salati, una ricetta semplice e squisita

I cornetti salati sono perfetti per antipasti sostanziosi, creativi e colorati. Possono essere anche preparati per il buffet di mezzogiorno, secondo i principi del brunch anglosassone.

I cornetti salati, proprio come i cornetti dolci, possono essere adattati alle esigenze dei commensali. Per esempio possono essere resi sicuri per gli intolleranti al lattosio e ai celiaci. Nel primo caso è sufficiente utilizzare latte delattosato (qualora se ne facesse uso) o formaggi molto stagionati (per definizione quasi privi di lattosio).

Nel secondo caso basta impiegare farine senza glutine. In questa ricetta i cornetti salati vengono realizzati a partire da una semplice rotolo di pasta sfoglia, ma non temete in giro si trovano parecchie versioni senza glutine, preparate spesso con un mix di farine di riso e di mais.

Cosa sapere sugli asparagi

La farcitura di questi cornetti salati è diversa dal solito. Il ripieno è ricco di ingredienti, che vengono amalgamati (per quanto possibile) fino a formare una sorta di crema densa. Nello specifico il ripieno è frutto dell’unione di ricotta, Parmigiano Reggiano, asparagi e prosciutto cotto. Ad emergere è soprattutto il sapore degli asparagi, che deliziano il palato con il loro gusto tra il dolce e il rustico.

Gli asparagi impattano positivamente anche sul piano nutrizionale, infatti sono ricchi di potassio, una sostanza che regola la pressione e interviene in molti processi dell’organismo. Non mancano poi di vitamina C (essenziale per il sistema immunitario) e di fibre, che favoriscono una buona digestione. Infine sono poco calorici: il loro apporto calorico si attesta sulle  20 kcal per 100 grammi.

Il tocco sapido del prosciutto crudo nei mini cornetti salati

Anche il sapore del prosciutto crudo emerge con una certa intensità in questi croissant salati ripieni. D’altronde il prosciutto crudo spicca per la sua sapidità, anche se alcuni prodotti particolari vantano un retrogusto dolce. Il prosciutto crudo è l’abbinamento ideale per gli asparagi, almeno tra gli ingredienti di origine animale. Con il suo sapore intenso, infatti, controbilancia ed esalta la delicatezza degli ortaggi senza però coprirla del tutto.

La presenza del prosciutto crudo impatta solo leggermente sull’apporto calorico della ricetta. Nella sua forma base il crudo apporta 250 kcal per 100 grammi, mentre nella sua forma senza grasso non supera le 150 kcal. Per il resto regala tutti i macronutrienti tipici delle carni rosse: proteine, magnesio, potassio e vitamine del gruppo B. Purtroppo contiene spesso anche alcuni conservanti, che sono ridotti al minimo nei prodotti di maggiore qualità.

FAQ sui cornetti salati farciti

Che farina ci vuole per fare i cornetti?

Per fare i cornetti salati vuoti di norma viene utilizzata la farina 00, tuttavia possono essere utilizzate anche farine senza glutine, magari supportate da un po’ di amido. In questo caso basta utilizzare una semplice pasta sfoglia pronta per l’uso, in giro si trova facilmente anche pasta sfoglia gluten-free.

Come farcire i cornetti salati?

I cornetti salati si possono farcire con una vasta gamma di ingredienti. Le versioni più leggere richiedono pomodoro, lattuga e mozzarella. In questo caso ho optato per una farcitura complessa, tra il delicato e il sapido, a base di ricotta, asparagi e prosciutto crudo.

Come si conservano i cornetti salati?

I cornetti salati si conservano al meglio mantenendoli in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per massimo due giorni. Per una conservazione più lunga possono essere avvolti singolarmente in pellicola trasparente e conservati in frigorifero fino a una settimana, oppure congelati per un massimo di tre mesi.

Come si spennellano i cornetti?

Per spennellare i cornetti si utilizzano tecniche differenti a seconda che siano dolci o salati. I cornetti dolci si spennellano prima della cottura con un tuorlo d’uovo mescolato con un po’ di latte o acqua, per conferire un aspetto dorato. Per i cornetti salati, invece, si può usare un uovo intero battuto o solo albume, in modo da ottenere una superficie lucida e croccante.

Quante calorie hanno i cornetti salati?

L’apporto calorico dei cornetti salati dipende dalla loro grandezza e dagli ingredienti impiegati per la farcitura. In questo caso, considerando le dimensioni ridotte e la farcitura equilibrata, si può ipotizzare un apporto di 150-200 kcal a cornetto.

Ricette di antipasti sfiziosi salati ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Involtini di zucchine gialle

Involtini di zucchine gialle, dei rotolini davvero deliziosi

Involtini di zucchine gialle: al forno o in padella? Gli involtini di zucchine gialle, come quelli di carne, si possono cuocere in padella. Questo metodo, sebbene tradizionale, tende ad essere più...

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano, la tradizione pasquale che profuma di...

Origini e significato del casatiello napoletano Il casatiello napoletano è un tipico piatto pasquale della tradizione culinaria napoletana. Le sue origini risalgono al periodo dell'antica Roma,...

Uova in crosta di sfoglia

Uova in crosta di sfoglia, una ricetta facile...

Qualche consiglio sulla cottura delle uova sode La ricetta delle uova in crosta è davvero semplice, l’unica difficoltà risiede nella preparazione delle uova sode. Il rassodamento è considerato...