Risotto ai porri, salsiccia e curcuma, concentrato di sapori e aromi!

Tempo di preparazione:

Quanto è buono, quanto è bello il risotto ai porri, salsiccia e curcuma

Siete impazienti di scoprire come si prepara il risotto ai porri, salsiccia e curcuma? Prima di passare al procedimento di questa deliziosa ricetta vorrei soffermarmi sui benefici di alcuni ingredienti protagonisti di questo piatto unico, gustoso e dall’ottimo indice di sazietà. Al posto della cipolla e dello scalogno, ad esempio, ho scelto il porro, scoprirete presto che quest’ultimo è un ortaggio possiede delle proprietà da non sottovalutare e dei vantaggi per la nostra salute. Alle carni più grasse, poi, ho preferito la carne di vitello magra; insieme vedremo quali sono le proprietà di questo alimento. Non perdiamo tempo: buona lettura!

Perché ho scelto i porri nella mia preparazione di oggi

Dal sapore delicato, il porro (Alium porrum) si utilizza in cucina per la preparazione di diverse ricette leggere e raffinate. È un valido sostituto della cipolla ma ha un gusto più fine, adatto a chi non gradisce i sapori forti.

Quest’ortaggio era conosciuto fin dai tempi degli antichi egizi; infatti, sembra che sia loro che i romani fossero convinti che i porri aiutassero a mantenere in salute la gola, favorendo il sonno.

Della famiglia delle Liliaceae, il porro è coltivato in tutto il mondo. Sebbene si trovi in commercio tutto l’anno, grazie alla coltivazione in serra, il periodo di raccolta va dalla fine dell’autunno fino a metà inverno. Costituito dal 90% di acqua, rappresenta un ottimo diuretico e apporta benefici anche all’intestino. Adatto a chi segue una dieta ipocalorica, è fonte di sali minerali, vitamine e fibre.

risotto ai porri salsiccia e curcuma

Salsiccia di vitello, per restare in forma con gusto

Nella mia ricetta del risotto ai porri, salsiccia e curcuma ho scelto la carne di vitello perché ne, oltre a essere una fonte di proteine di qualità elevata, è ricca di vitamine e minerali alleati del corretto funzionamento del metabolismo, di folati essenziali per lo sviluppo del sistema nervoso durante la gravidanza, di vitamina B12 (importantissima inoltre per il funzionamento del sistema nervoso), di molecole dalle proprietà antiossidanti e di ferro.

In aggiunta, la carne di vitello apporta calcio, fosforo e magnesio, amici della salute di ossa e denti. Non dimentichiamoci però che si tratta comunque di una fonte di grassi saturi e di colesterolo. Limitandone il consumo a due volte a settimana, è possibile sfruttare i benefici nutrizionali di questa carne senza però aumentare i rischi per il nostro benessere, soprattutto per quello cardiovascolare.

Ed ecco la ricetta del risotto ai porri, salsiccia e curcuma

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 gr di riso Carnaroli
  • 4 porri
  • 400 gr di salsiccette di vitello magre
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere
  • qualche filo di erba cipollina
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. di brodo vegetale e pepe nero

Preparazione

Mondate i porri, eliminando la base e le foglie esterne più dure; poi, tagliateli a rondelle e versateli in una casseruola con l’olio extra vergine di oliva caldo.

Lasciateli appassire a fuoco lento, mescolando spesso, quindi aggiungete le salsiccette private della pelle e sbriciolatele.

Cuocete, mescolando, per altri 5 minuti, poi versate il riso Carnaroli e lasciatelo tostare.

A questo punto aggiungete il vino bianco, lasciatelo sfumare e unite un mestolino di brodo bollente.

Portate a cottura unendo un mestolino di brodo per volta e, 5 minuti prima di finire la cottura, aggiungete anche la curcuma sciolta in due cucchiai di brodo.

Servite guarnendo con l’erba cipollina tagliata a rondelle sottili e spolverizzando con il pepe.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *