Risotto con salsiccia: una rustica prelibatezza

risotto con salsiccia
Stampa

Risotto con salsiccia: nelle giuste quantità è un piatto per tutti!

Il risotto con salsiccia è di certo una pietanza che fa felici soprattutto chi ama mangiare dei piatti elaborati. Se servito nelle giuste proporzioni, malgrado il suo importante apporto di calorie, questo primo piatto può essere preso in considerazione anche di coloro i quali al momento stanno osservando una dieta per ridurre il peso oppure per far tornare alla normalità alcuni dei valori ematici.

I tempi di realizzazione del risotto con salsiccia si aggirano intorno ai 20-30 minuti. Pertanto, si presenta come una soluzione molto utile per chi, durante la settimana, ha la necessità di perdere poco tempo per cucinare. Magari, aggiungendo qualche importante variante (come ad esempio i funghi), questo piatto può essere sottoposto anche ad eventuali personalizzazioni a cura del cuoco.

Dall’elenco  degli ingredienti, che pubblichiamo sotto, è possibile notare che questo piatto ci consente di ottenere un buon quantitativo di calorie, grazie alla presenza del riso che conferisce all’organismo anche una buona dose di carboidrati, fibre, grassi. Un grande apporto di grassi animali e di proteine arriva dalla salsiccia.

Il risotto con salsiccia è piuttosto semplice da realizzare ed è altrettanto facile trovare gli ingredienti necessari per cucinarlo, sostenendo dei costi medio – bassi che comunque si mantengono alla portata di chiunque.

I valori nutrizionali della salsiccia

La salsiccia di maiale, cotta in padella, garantisce al nostro organismo un importante apporto calorico: si pensa, infatti, che per 100 g di prodotto, sia in grado di liberare ben 324 kcal. Tra le sostanze più importanti rinvenute in tale quantitativo, segnaliamo circa lo 0,10% di carboidrati, il 73% di grassi animali, il 27,5% di proteine.

Secondo quanto viene consigliato dai nutrizionisti le calorie, che vengono rilasciate dalla salsiccia, possono essere bruciate camminando in modo lento per quasi due ore oppure se si velocizza il passo, si possono smaltire anche in una cinquantina di minuti.

Se andiamo a guardare la composizione chimica di questo alimento, ci rendiamo subito conto che circa il 47% è costituito da acqua. A questa si aggiungono tante sostanze minerali di grande rilievo per l’attività del nostro organismo, quali sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo ma anche delle importanti vitamine che fanno parte del gruppo B (B1, B2, B3 oppure PP)e vitamina A.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di riso Carnaroli
  • 300 gr. di salsiccia
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 lt e 1/2 di brodo
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Per preparare il risotto alla salsiccia iniziate pulendo scalogno e tritandolo molto finemente, poi fatelo appassire a fuoco dolce nell’olio. Quando lo scalogno sarà ben appassito aggiungete la salsiccia a pezzi, fate rosolare, unite il riso  e tostatelo per qualche minuto fino a quando inizierà a diventare trasparente. A questo punto sfumate con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato aggiungete il brodo e continuate a cuocere a fuoco medio mescolando

Aggiustate di pepe e sale e continuate la cottura, aggiungendo il brodo poco alla volta per non far asciugare il riso e facendo attenzione che il brodo aggiunto sia sempre molto caldo per non interrompere l’ebollizione A cottura ultimata aggiungete il grana  grattugiato. Lasciate riposare un paio di minuti e servite.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


01-03-2014
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Riso rosso con zucchine e menta

Riso rosso con zucchine e menta, un primo...

Riso rosso con zucchine e mente, altro che risotto Il riso rosso con zucchine e menta è una suggestiva alternativa al risotto. Anche perché rispetto a quest’ultimo porta spunti differenti. E’...

Vellutata di lattuga con gamberi

Vellutata di lattuga con gamberi, un primo leggero

Vellutata di lattuga con gamberi, un piatto elegante e leggero La vellutata di lattuga con gamberi e spuma di mozzarella è un primo che coniuga eleganza, gusto e leggerezza. Propone abbinamenti...

culurgiones con salsa di bottarga

Culurgiones con salsa di bottarga, primo sardo

Culurgiones con salsa di bottarga, un primo che parla della Sardegna I culurgiones con salsa di bottarga sono un primo che si ispira alla tradizione sarda. Una tradizione che vanta alcune...

Lasagna con erbe spontanee

Lasagna con erbe spontanee, un piatto colorato e...

Le peculiarità della lasagna con erbe spontanee La lasagna con erbe spontanee è un primo piatto dai contorni davvero particolari. In primis, è 100% vegano. Un dettaglio non da poco, se si...

Spaghetti con aglio nero e ricotta

Spaghetti con aglio nero e ricotta, un primo...

Spaghetti con aglio nero e ricotta, colori intensi e sapori veraci Gli spaghetti con aglio nero e ricotta sono un primo piatto che coniuga sapori rustici con un impatto visivo da cucina gourmet....

Vellutata di carote e barbabietola

Vellutata di carote e barbabietola, un primo delizioso

Vellutata di carote e barbabietola con Skyr, un primo davvero squisito La vellutata di carote e barbabietola con Skyr è un primo piatto di semplice preparazione, che propone sapori diversi dal...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti