logo_print

Tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon

tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon
Stampa

A Natale, un primo eccezionale, le tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon

Le festività stanno per finire! Conquistate parenti e amici servendo in tavola le tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon. Un tripudio di sapori e aromi di cui godere fino all’ultimo boccone. Mirtilli, ribes, champignon: elementi distintivi che s’incontrano in una ricetta dal gusto unico e inconfondibile, perfetta per celebrare al meglio le feste natalizie, in compagnia delle persone a noi più care. Personalmente le adoro! Credo, infatti, che le tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon siano una proposta culinaria che soddisfa, e in un certo senso sorprende, anche i palati più esigenti.

Mirtilli e ribes: un vero toccasana!

Il consumo delle bacche di mirtillo apporta numerosi vantaggi al nostro organismo rendendo la ricetta delle tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon un piatto sicuramente gustoso ma, al contempo, fonte di grandi risorse benefiche. I mirtilli, infatti, contengono molti acidi organici, zuccheri, tannini, pectina, le vitamine A, C e, in quantità minore, la vitamina B (B1, B2), PP, sali minerali essenziali per l’organismo (calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio), e i glucosidi antocianici (mirtillina).

Questi ultimi oltre a dare al frutto il suo caratteristico colore, riducono la permeabilità dei capillari e rafforzano la struttura del tessuto connettivo. Ci tengo a ricordarvi che le antocianine (antiossidanti) favoriscono e aumentano la velocità di rigenerazione della porpora retinica degli occhi, che è il pigmento della retina, essenziale per la visione in condizioni di scarsa luminosità, acuendo la vista specialmente la sera. Nella ricetta di oggi, infine, non potevano mancare i ribes, un altro concentrato di salute grazie alle proprietà antinfiammatorie e diuretiche.

Tagliatelle ai mirtilli con ribes

Prepariamo le tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon

Oggi vi presento una ricetta che sono certa, non deluderà le vostre aspettative. Le tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon rappresentano un’eccellenza in cucina, facile da preparare e ideale per chi sceglie di mangiare sano e nutriente anche a Natale. Infatti, questo primo piatto, per veri buongustai, piace davvero a tutti, ad adulti e bambini, agli intolleranti al glutine e/o al lattosio e, infine, ai vegetariani.

Un consiglio spassionato per le vostre creazioni in cucina: le tagliatelle ai mirtilli sono deliziose anche condite con burro alle erbe e mirtilli appena spadellati, con funghi freschi saltati in padella, con robiola di Roccaverano e una scorza di limone.

Ingredienti per 4/6 persone:

Per la preparazione delle tagliatelle

  • 300 gr. di mix per pasta fresca La Veronese
  • 3 uova intere
  • 1 tuorlo
  • 20 gr. d’acqua naturale
  • 4 gr. di polvere di mirtilli
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • q.b. di farina di riso (per il tagliere)

Per il condimento

  • 100 gr di ribes
  • 100 gr di funghi champignon
  • q.b. timo fresco
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Versate tutti gli ingredienti, nelle dosi indicate, direttamente nella coppa di una planetaria. Impastate il tutto con l’ausilio di un braccio a foglia, fino a che il composto non risulterà compatto ed omogeneo. Levate dunque l’impasto dalla planetaria e ricavatene una palla. Avvolgete l’impasto con la pellicola alimentare e ponetelo a riposare in frigo per 30 minuti.

Dopo il tempo di riposo, riprendete la palla di pasta dal frigo e lavoratela su di un tagliere, infarinato con della farina di riso. Stendete dei panetti fino ad uno spessore di circa 2-3 millimetri (col mattarello o nello stendipasta) e tagliate la sfoglia con l’apposita macchinetta per le tagliatelle. Create dei nidi raccogliendo le tagliatelle e lasciatele a riposo, infine spolverate con della farina di riso per circa 1 ora prima dell’utilizzo.

In seguito, fate riposare l’impasto avvolto in una pellicola per circa una ventina di minuti.

Dopodiché dividete la pasta in quattro pezzi, stendeteli leggermente con il mattarello, e passateli uno per volta nei rulli della macchinetta dal primo fino al penultimo spessore.

Dopo aver tirato tutte le sfoglie, fatele riposare per dieci minuti.

I tempi di cottura delle tagliatelle ai mirtilli con ribes e champignon varieranno a seconda che le cuociate freschissime o secche.

Fate bollire una pentola con abbondante acqua calda quindi, quando starà bollendo aggiungete il sale grosso e mettete la pasta di mirtillo a cuocere per circa 10 minuti.

Intanto, rimuovete ogni traccia di terra dai funghi, rimuovete la parte finale del gambo e tagliateli a fettine sottili. Fate quindi scaldare un filo d’olio extra vergine d’oliva in una padella e fatevi rosolare per qualche minuto i funghi.

Scolate quindi la pasta una volta che sarà cotta e dividetela nei piatti.Guarnitela con olio, sale e pepe, aggiungetevi i ribes, il timo e i funghi.Decorate a piacere e infine servite in tavola.

Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


06-12-2017
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti