L’ insalata di riso con cetriolo barattiere e ribes

insalata di riso con cetriolo barattino
Commenti: 0 - Stampa

Un accostamento insolito con l’insalata di riso con cetriolo barattiere

Non è la solita ricetta, la mia insalata di riso con cetriolo barattiere e ribes è qualcosa di diverso! È una ricetta semplice, ma sfiziosa, che unisce gli ingredienti classici dell’insalata di riso, come tonno, sottaceti e uova sode ad altri più particolari. Siete curiosi?

Ebbene, troverete: un leggero sentore di curcuma, il sapore delicato del cetriolo barattiere, il tutto esaltato dalla nota naturalmente aspra del ribes.

L’insalata di riso 2.0, non solo è fresca e gustosa, ma è anche una ricetta pensata per il benessere dei nostri occhi, grazie alla presenza di ingredienti idratanti e ricchi di flavonoidi.

Questi enzimi, di cui il ribes è particolarmente ricco, sono indispensabili per proteggere la retina e prevenire la degenerazione maculare.

Curare la vista è molto importante ed il team di medici, altamente qualificati, di Clinica Baviera lo sa bene. Proprio per questo è nata la mia collaborazione con questo Istituto Oftalmico Europeo, leader nel settore della correzione dei difetti visivi.

Dato che anche l’occhio vuole la sua parte, non va dimenticata la mise en place!

Infatti, la vera chicca è servire l’insalata di riso 2.0 sfruttando la buccia coriacea del cetriolo come piatto: otterrete un impiattamento divertente che farà sorridere i vostri ospiti!

Perché non servire questo primo piatto durante una bella giornata di sole? Rimarranno tutti stupiti e saranno invidiosi della vostra creatività!

insalata di riso 2.0

Cetriolo barattiere o melone? Scopriamolo

Scommetto che molti di voi non hanno mai sentito parlare dei cetrioli barattieri. Devo ammettere che anch’io ho scoperto da poco questi ortaggi, ed ora non ne farei più a meno!

Tanti pensano che questa varietà di cetriolo appartenga alla famiglia dei meloni, in realtà non è così.

C’è da dire che, in effetti, il sapore delicato e leggermente dolce può trarre in inganno, così come la forma tondeggiante.

Oltre alla delicatezza del sapore, che si abbina perfettamente agli altri ingredienti dell’insalata di riso 2.0, il cetriolo barattiere possiede molte qualità nutrizionali interessanti.

Innanzitutto, poiché è costituito per il 90% d’acqua, è poco calorico, rinfrescante e digeribile. Vi consiglio di introdurlo nelle diete detox per contrastare la ritenzione idrica ed eliminare i liquidi in eccesso.

Come se non bastasse, è ricco sia di vitamine A e C, sia di sali minerali come potassio, sodio, calcio, zolfo e fosforo. Andate subito a comprarlo!

Per l’ insalata di riso con cetriolo barattiere è il riso parboiled

Da sempre un must dell’estate è l’insalata di riso, una ricetta semplice che, però, può nascondere qualche insidia.

Dovete fare attenzione al tipo di riso che usate, io utilizzo sempre il riso parboiled e vi spiego perché.

Iniziamo subito dicendo che la parboilizzazione è un trattamento che serve per salvaguardare le vitamine ed i sali minerali, che non vengono eliminati una volta che il riso è cotto.

Si tratta, molto semplicemente, di un processo di cottura al vapore in cui l’amido si indurisce, rendendo più resistente il cereale, che può quindi sopportare cotture prolungate.

Nonostante questo, il riso parboiled presenta molte sostanze nutritive, come fibre, potassio, magnesio, ferro, fosforo e vitamine B, E e P.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr. di riso parboiled,
  • 1 cetriolo barattiere,
  • 2 uova sode,
  • 2 fette di prosciutto cotto, spesse 1 cm.,
  • 150 gr. di tonno sott’olio,
  • 150 gr. di olive verdi denocciolate,
  • 1 scatola di piselli finissimi,
  • 10 pomodorini datterini,
  • 1 barattolo di giardiniera sottaceto,
  • 1 cucchiaio di curcuma,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • 2 o 3 rametti di ribes,
  • qualche foglia di basilico e origano fresco,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

La preparazione dell’insalata di riso 2.0 è semplice e divertente: vediamo insieme come procedere.

Iniziate mettendo a lessare il riso in acqua leggermente salata ed aggiungete la curcuma, per dare sapore e colore.

Quando sarà pronto, scolatelo e passatelo sotto l’acqua corrente prima di scolarlo nuovamente. Dunque, riponetelo in una terrina e mescolatelo con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, così facendo, i chicchi di riso non si attaccheranno. Passate ora alla preparazione del condimento.

Tagliate in due il cetriolo barattiere, pulitelo ed eliminate i semi.

Con l’apposito strumento (scavino), ricavatene delle palline, fino a svuotare completamente le due metà.

Ricordatevi di tenere da parte la scorza, perché la useremo come contenitore per l’insalata di riso 2.0.

Tagliate a dadini le fette di prosciutto ed unitele al riso, aggiungete le perle di cetriolo, il tonno sbriciolato, le olive, i pomodorini tagliati, i piselli e la giardiniera a tocchetti. Infine, condite il tutto con olio, sale e pepe.

È arrivato il momento d’impiattare: mettete l’insalata di riso nelle due metà del cetriolo e completate con gli spicchi di uova sode, i chicchi di ribes e qualche fogliolina di basilico e origano fresco.

Buon appetito!

5/5 (468 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Clinica Baviera

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un...

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


01-10-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti