logo_print

Pizza di cavolfiore : una soluzione sana

Pizza di cavolfiore
Stampa

Pizza di cavolfiore : la soluzione perfettamente sana per chi soffre di celiachia.

Quando arriva la diagnosi di celiachia spesso ci si dispera perché si ha paura di non poter più mangiare alcuni piatti a cui si è particolarmente affezionati. In questi casi, per fortuna, è possibile tirarsi fuori dai guai grazie a soluzione speciali come la pizza di cavolfiore. Sana e assolutamente gluten free, questa straordinaria variante di una delle ricette storiche della cucina italiana conquisterà i vostri ospiti fin dal primo assaggio e vi permetterà di esercitare le vostre doti creative ai fornelli.

Siete pronti a scoprire le proprietà dei suoi ingredienti? Eccole qui!

Pizza di cavolfiore: gli straordinari benefici del cavolfiore

Quando si parla di proprietà delle verdure è impossibile non citare i benefici del cavolfiore, uno dei punti di riferimento più importanti per chiunque voglia preservare la salute concentrandosi sull’alimentazione.

Tra i benefici della verdura in questione, principale ingrediente della nostra pizza, è possibile includere l’interessante ricchezza di principi nutritivi. Assumere cavolfiore significa infatti ottimizzare i livelli di fosforo, di potassio e di vitamina C, eccellente antiossidante essenziale per prevenire patologie tumorali.

Caratterizzato da un apporto calorico molto contenuto, il cavolfiore è considerato perfetto per chi deve intraprendere una dieta dimagrante.

pizza di cavolfiore DSC

Spazio ai cavolfiori, verdure purificanti e rimineralizzanti

Continuiamo a parlare dei benefici del cavolfiore, perfetto per chi vuole prevenire il diabete o soffre di questa patologia. Grazie all’importante contenuto di fibre, infatti, è possibile tenere sotto controllo il picco glicemico. Il cavolfiore, inoltre, è caratterizzato da un’interessante efficacia purificante. Da ricordare sono gli studi che hanno inquadrato il suo ruolo nella prevenzione del cancro alla prostata e al colon.

Il cavolfiore è solo uno tra gli ingredienti di questa pizza! Fondamentale è ricordare anche la presenza dei peperoni. Quali sono le sue proprietà? Tra le più importanti è possibile includere l’effetto antiossidante. I peperoni sono infatti contraddistinti da un notevole contenuto di vitamina C, tra le sostanze imprescindibili quando si parla di antiossidanti.

Ricchi di potassio, sono ottimi diuretici naturali. Impreziosita dalla presenza di un ingrediente super tradizionale come la mozzarella di bufala – che può essere acquistata senza lattosio all’evenienza – questa pizza al cavolfiore è una vera chicca!

Se dovete cucinare per un ospite che soffre di celiachia non vi resta che provare a prepararla e immaginare la sua faccia quando la presenterete in tavola dicendo di aver preparato una pizza al cavolfiore!

L’effetto sorpresa è assicurato, statene certi!

Ed ecco la ricetta della Pizza di cavolfiore

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr cavolfiore
  • 1 uovo
  • 50 gr parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • 1 peperone rosso
  • qualche foglia di basilico
  • 200 gr mozzarella di bufala La Perla
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate il cavolfiore e dividetelo in cimette. Scolate e passate in un cutter in modo da ottenere una “semola”. Distendete il cavolfiore tritato in un piatto e cuocerlo per 4 minuti nel microonde.

IMPORTANTE: Con uno straccio “strizzare” il cavolfiore in modo da eliminare tutta l’acqua.

Impastate il cavolfiore strizzato con l’uovo e il formaggio, un filo di olio e un pizzico di sale. Distendete su una teglia rotonda foderata con la carta forno e cuocete per 10/15 minuti a 180°C in forno.

In un mixer frullare il peperone crudo con olio, qualche foglia di basilico, sale e pepe. Cuocere per 2 minuti nel microonde.

Una volta che la base sarà diventata colorata per la cottura aggiungere la crema di peperone, la mozzarella e un giro d’olio e continuare la cottura fino a che non vedrete gonfiare la mozzarella.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti