Torta di castagne: un dolce ottimo per le giornate fredde

Tempo di preparazione:

Con l’arrivo delle giornate fredde diventa naturale avere voglia di ritagliarsi qualche momento di relax con le persone care, gustando un dolce magari davanti a un bel camino acceso. Non è meraviglioso anche solo il pensiero? Certo che lo è! Ancora più bella è però la possibilità di concretizzare tutto questo preparando dolci meravigliosi come la torta di castagne, un grande classico che, scegliendo con attenzione gli ingredienti, può essere proposto anche agli intolleranti al lattosio e al glutine!

Per fortuna sono tanti i brand che mettono a disposizione soluzioni specifiche dedicate a chi ha carenze di enzima lattasi ma vuole comunque gustare un ottimo dolce! E lo stesso vale per le farine naturalmente senza glutine esistenti sul mercato.

A questo punto non resta che scoprirne i principali benefici. Vi assicuro che sono tantissimi e che il pensiero di poterli sfruttare rende ancora più interessante la scelta di gustare una bella fetta di torta. 

Torta di castagne, ottime alleate dell’intestino 

Le castagne sono caratterizzate da un’eccellente carica nutritiva. Non è un caso se, per tantissimo tempo, sono state un alimento principe della dieta di chi viveva in alta montagna. Molto importante è inoltre ricordare che sono prive di glutine, il che rende questa torta una soluzione perfetta anche per la merenda o per il dopocena dei celiaci. Ovviamente le proprietà benefiche delle castagne non finiscono qui!

Elencarle vuol dire considerare anche la presenza di fibre, principi nutritivi fondamentali per la regolarità intestinale e per tenere sotto controllo la velocità di rilascio degli zuccheri nel sangue.

Torta di castagne

Periodo di convalescenza? Spazio alle castagne!

Mangiare una bella fetta di torta di castagne può rilevarsi un’idea fantastica soprattutto per chi si trova in un periodo di convalescenza. Ricchissime in minerali, le castagne sono un elisir speciale in questi casi. Esistono delle controindicazioni alla loro assunzione? In generale sarebbe meglio evitare di mangiarle se si sta seguendo una dieta ipocalorica, in quanto sono ricche di zuccheri.

Per il resto vanno bene sempre, come dettaglio raffinato in un secondo di carne oppure, come nel caso di questa torta, come ingrediente principale di un dolce che farà leccare i baffi anche a celiaci e intolleranti al lattosio.

Chi dice che queste due diagnosi siano la fine per chi ama la buona tavola deve ricredersi perché le soluzioni per mangiare bene e con gusto ci sono eccome!

Ingredienti per 4/6 persone

  • 150 gr. di farina di castagne
  • 250 gr. di ricotta senza lattosio
  • 80 gr. di mirtilli
  • 150 gr. di zucchero di canna
  • 30 gr. di farina di riso
  • 50 gr. di fecola
  • 3 uova
  • Buccia di un’arancia grattugiata
  • Mezza bustina di lievito per dolci

Preparazione:

Imburrate uno stampo da 22 cm di diametro.Preriscaldate il forno a 180°.

In una ciotola montate le uova con lo zucchero e la buccia dell’arancia, finché non avrà una consistenza gonfia e spumosa.

Aggiungete la ricotta già precedentemente schiacciata con l’aiuto di una forchetta.Setacciate le farine e il lievito e aggiungetele un po’ alla volta al composto di uova.

Infarinate i mirtilli e aggiungeteli delicatamente all’impasto.infornare  per 40/45 minuti. Fate sempre la prova con uno stuzzicadenti per verificare la cottura.

Ottima da servire  con una salsa al cioccolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *