bg header
logo_print

Cheesecake salata: una ricetta che stupisce per la sua bontà

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

cheesecake salata al formaggio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 30 min
cottura
Cottura: 40 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4/5 (1 Recensione)

Cheesecake salata, una ricetta che innova con semplicità

Oggi cuciniamo la cheesecake salata, una versione che stupisce per le soluzioni innovative e per la facilità di preparazione. Una versione che rompe qualche tabù, come quello secondo cui la cheesecake debba essere sempre dolce. In realtà i principi di base possono essere declinati per ottenere una sorta di torta salata croccante e morbida allo stesso tempo.

Ovviamente la versione che vi presento è solo una delle tante possibili, ma allo stesso tempo è molto buona e cremosa. Inoltre si caratterizza per l’importanza conferita ai formaggi, infatti la lista degli ingredienti ne prevede persino tre!

Vi consiglio di preparare la cheesecake salata ogni volta che avete voglia di qualcosa di buono ma anche nelle occasioni più conviviali, quando lo scopo è quello di deliziare amici e parenti con preparazioni che sorprendono e mettono di buon umore.

Potete considerare questa cheesecake come un punto di partenza. La ricetta richiede giusto una manciata di ingredienti, quindi avete ampio margine di discrezione per aggiungere, modificare, sperimentare. Potete agire sulla base, utilizzando un “cereale” diverso, o sulla farcitura arricchendola con delle spezie, oppure sulla decorazione.

Ricetta cheesecake salata

Preparazione cheesecake salata

  • Nel mixer tritate finemente i grissini, aggiungete 200 g di ricotta e amalgamate bene questi due ingredienti poi versate il composto in una piccola teglia tonda.
  • Con l’aiuto di un bicchiere inumidito con acqua fredda compattate bene il composto e mettete la teglia in frigorifero per circa 20 minuti.
  • Nel mix mettete i restanti 300 g di ricotta, tutti gli altri ingredienti e un po’ d’acqua e amalgamate bene fino ad avere un composto liscio ed omogeneo.
  • Trascorsi i 20 minuti di raffreddamento del composto con i grissini.
  • Poi togliete la teglia dal frigorifero, versatevi il composto appena preparato e mettete la teglia in forno già caldo a 180 °C per circa quaranta minuti.
  • Lasciate raffreddare per qualche minuto la cheesecake, decorate con qualche foglia di menta fresca e servite.

Ingredienti cheesecake salata

  • 200 gr. di grissini di miglio
  • 500 gr. di ricotta consentita
  • 150 gr. di formaggio spalmabile consentito
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi
  • 1 limone bio
  • 1 ciuffetto di menta fresca triturata

Una base particolare per questa cheesecake

Tra i punti di forza di questa cheesecake salata spicca la base. Questa non è realizzata con i soliti biscotti digestive e con il burro, ma si avvale di una soluzione alternativa e più sfiziosa, ossia l’unione tra i grissini di miglio e la ricotta.

I grissini di miglio si caratterizzano per un sapore neutro tendente al cerealicolo, dunque sono perfetti per una ricetta che vuole valorizzare i formaggi più delicati. Allo stesso tempo sono privi di glutine, dunque possono essere consumati senza alcun timore da chi soffre di sensibilità a questa sostanza e dai celiaci.

La ricotta, invece, si caratterizza per la sua tradizionale morbidezza e per il suo sapore di latte alquanto delicato. Proprio per questo favorisce la creazione di un composto dalla consistenza sabbiosa ma tendenzialmente stabile, più che adeguato per sostenere la farcitura.

Di norma la ricotta contiene lattosio, dunque non può essere consumata dagli intolleranti a questa sostanza. Tuttavia in commercio si trovano molte ricotte delattosate, alcune di queste sono di qualità eccelsa, a tal punto da non presentare differenze con l’originale. Nella peggiore delle ipotesi le ricotte delattosate sono solo un po’ più dolci e meno cremose rispetto alle normali ricotte.

Tanti formaggi per la ricetta della cheesecake salata

Giunti a questo punto vale la pena approfondire i veri protagonisti di questa ricetta: i formaggi. Ne troviamo ben tre: la già citata ricotta, il formaggio spalmabile e il Parmigiano Reggiano.

La ricotta viene utilizzata nella base ma anche nella farcitura, conferendo alla stessa un suggestiva delicatezza. Il formaggio spalmabile contribuisce all’amalgama e, a seconda del prodotto utilizzato, può esprimere note di latte o più acidule. Il Parmigiano, invece, garantisce corpo e una decisa sapidità, soprattutto se è stagionato a lungo.

Il Parmigiano, inoltre, aumenta l’efficacia nutrizionale della ricetta, infatti è straordinariamente ricco di proteine, calcio e vitamina D. Certo è anche un po’ calorico (circa 400 kcal per 100 grammi), ma basta moderare il consumo per non avere alcun tipo di problema.

Preparare la farcitura è molto semplice. Basta inserire tutti gli ingredienti nel mixer e frullare, aggiungendo un po’ di acqua alla bisogna. La farcitura ottenuta dovrebbe essere cremosa ma abbastanza densa.

Come decorare la cheesecake salata?

Veniamo ora alla decorazione, un elemento importante anche per le torte salate. Quando si parla di cheesecake salate le soluzioni a disposizione sono numerose. C’è chi inserisce un topping salato, magari a base di ortaggi e verdure frullate, c’è chi invece opta per una guarnizione “secca” a base di frutta a guscio, come noci e pistacchi. Io ho scelto una soluzione minimale che agisce su tutti i fronti: presentazione, gusto e valori nutrizionali. Sto parlando della menta, che aggiunge colore e freschezza alla ricetta.

La menta è una delle erbe aromatiche più comuni ma anche una delle più salutari. Aiuta la digestione, contribuisce a risolvere i problemi di nausea e funge da antiossidante. Il merito di ciò va al mentolo, una sostanza che le conferisce il caratteristico aroma. Il mentolo è benefico in quanto aiuta a prevenire il cancro, riduce l’impatto dei radicali liberi e rallenta l’invecchiamento cellulare.

FAQ sulla cheesecake salata

Cosa mettere al posto del burro nella cheesecake salata?

Al posto del burro potete utilizzare un formaggio fresco nella cheesecake salata, un formaggio dal carattere addensante e moderatamente grasso. In questo caso ho optato per la ricotta, che forma con i grissini tritati una base dalla tipica consistenza sabbiosa ma molto stabile.

Come decorare la cheesecake salata?

La cheesecake salata può essere decorata in molti modi diversi. Alcuni utilizzano topping salati o agrodolci, altri impiegano frutta a guscio tritata come noci, pistacchi etc. Per la cheesecake salata che vi presento qui ho scelto di andare sul sicuro con qualche colorata e aromatica foglia di menta.

Come cuocere la cheesecake?

La cheesecake salata, proprio come quella dolce, può essere cotta o fredda. Quella che vi presento qui viene cotta in forno per una quarantina di minuti, il tempo necessario a sciogliere i formaggi e a creare una buona amalgama. Il forno deve essere impostato a 180 gradi e deve essere già caldo al momento dell’inserimento della torta.

Dove fare la cheesecake?

Per preparare la cheesecake salata che vi presento in questa ricetta non è necessario il classico stampo ad anello. Potete utilizzare una normale teglia tonda da forno dal diametro di 24 cm.

Quante calorie ha la cheesecake salata?

L’apporto calorico della cheesecake salata dipende dalla quantità e dalla tipologia di ingredienti. Questa cheesecake salata si caratterizza per la presenza di pochi ingredienti che sono in media abbastanza grassi, quindi una porzione (abbondante) potrebbe apportare anche 600 kcal.

Ricette di cheesecake salate ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caprese in bicchiere

Caprese in bicchiere, un’idea simpatica per un primo...

Quali pomodori utilizzare nella caprese in bicchiere? La caprese in bicchiere è un’insalata semplice, che si basa quasi interamente sulla qualità degli ingredienti. In particolare bisogna...

Anguria alla griglia

Anguria alla griglia, un modo diverso di intendere...

Cosa sapere sull’anguria Vale la pena discutere sulle proprietà dell’anguria, che è la vera protagonista di questa ricetta. L’anguria è uno dei frutti più amati in quanto propone sentori...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...