Deliziose cheesecake salate con formaggio cremoso

Cheesecake salate con formaggio cremoso rucola
Commenti: 0 - Stampa

Tutta la bontà e la leggerezza delle cheesecake salate con formaggio cremoso

Con le cheesecake salate con formaggio cremoso siamo certi di portare a tavola qualcosa di originale ma soprattutto leggero ed adatto a tutti, e non solo dal punto di vista organolettico.

Gli ingredienti scelti sono senza lattosio e questo consente di andare incontro anche alle esigenze di chi è intollerante a questo zucchero naturalmente presente nel latte di origine animale.

Questo piatto versatile e facilissimo da realizzare può essere servito come antipasto o come accompagnamento a secondi piatti.

Queste cheesecake  mettono insieme la bontà dei formaggio con il sapore più intenso della rucola e dell’erba cipollina, leggermente piccantino, in grado di profumare i piatti come poche piantine aromatiche sono in grado di fare, specie se abbinate ai formaggi.

Rispetto delle intolleranze alimentari: un must senza condizioni

Preparazione sostanziosa, stuzzicante e nutriente, solitamente molto amata anche dai bambini, rivelandosi piatto strategico ideale da portare a tavola quando è necessario accontentare tutti, venendo incontro a diverse esigenze.

Le cheesecake salate con formaggio cremoso rappresentano poi una buona fonte alimentare di calcio e proteine, di cui è ricco il formaggio utilizzato, pur essendo senza lattosio.

Variante salata molto pregiata è la cheesecake salata con uova di lompo una preparazione alquanto originale, anche alla vista, fatta con uova di pesce che, più che sentite nominare, vi sarà capitato di mangiare in quanto molto simili all’aspetto al caviale, ma più economiche. Sono appunto le uova che deposita il pesce lompo, pescato in terre gelide, miniera di acidi grassi omega-3 e ottima fonte di iodio, potassio e selenio.

Cheesecake salate con formaggio cremoso rucola

La leggerezza senza pari delle cheesecake salate con formaggio cremoso

Chi preferisce altri formaggi rispetto a quelli che andremo a proporre nella ricetta di oggi, potrà approfittare di un’altra versione ad alta digeribilità: quella delle cheesecake con ricotta e Parmigiano realizzate con formaggio spalmabile e ricotta Accadi, senza lattosio, e Parmigiano Reggiano appunto, leccornia e vanto tutto made in Italy, da sempre considerato uno dei formaggi di più alta qualità. Anch’esso è naturalmente privo di lattosio.

Le cheesecake salate con formaggio cremoso, tornando alla ricetta che vogliamo presentarvi oggi, sono semplicissime e poco impegnative da preparare. Soprattutto possono essere realizzate per tempo, anche il giorno prima eventualmente e possono anche essere portare con facilità in altri luoghi in occasioni di buffet, aperitivi, feste, per un’occasione unica in cui a dominare siano bontà e rispetto delle intolleranze alimentari.

Ed ecco la ricette delle piccole Cheesecake con formaggio cremoso rucola e erba cipollina

Ingredienti:

  • 200 gr. di grissini Il Pane di Anna
  • 100 gr. di burro chiarificato
  • 300 gr. di formaggio fresco Senza Lattosio Exquisa
  • 3 cucchiai di panna liquida Accadi
  • 1 cucchiaio di erba cipollina
  • 30 gr. di rucola
  • 5 gr. di gelatina in fogli Decorì Lo Conte
  • q.b. sale pepe

Preparazione

Lavate e tritate sia l’erba cipollina che la rucola. Immergete i fogli di gelatina in acqua molto fredda per 10 minuti.

Tritate i grissini nel frullatore fino a ridurli una farina, sciogliete il burro in una padella o nel microonde e versatelo nella farina di grissini, amalgamate molto bene con un cucchiaio di legno.

Prendete delle formine per crostatine, imburratele bene e riempitele con il composto compattandolo bene col dorso di un cucchiaino e mettetele e riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Mettete la panna liquida a scaldare in un pentolino e nel frattempo scolate la gelatina con un colino strizzatela e mettetela a sciogliere nella panna ci vorranno pochi secondi.

Spegnete e fate raffreddare.

Mettete il formaggio cremoso in una ciotolina aggiungete l’erba cipollina e la rucola e lavorate con un cucchiaio mescolando bene il composto, aggiustate di sale e pepe e aggiungete la panna e gelatina mescolando bene. Mettete il composto in frigo per 10 minuti.

Togliete poi le basi dal frigo, mettete il composto di formaggio in una sac a poche e farcite le basi.

Mettete le mini cheesecake in frigo a rassodare per almeno 60 minuti prima di servirle e decoratele con una fogliolina di rucola o un pezzetto di erba cipollina.

5/5 (487 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo stesso tempo porta...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-07-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti