bg header
logo_print

Pasta con funghi e salsiccia: un primo facile e sostanzioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

pasta funghi e salsiccia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Pasta con funghi e salsiccia: una ricetta semplice e gustosa

Se amate la pasta con funghi e salsiccia e i sapori forti, i cellentani sono sicuramente un tipo di pasta che vi piacerà. Con questa ricetta vi proponiamo un sughetto semplice, ma pieno di energia, che unito alla pasta si presenterà come un pasto estremamente nutriente e particolarmente indicato per il pranzo.

Naturalmente, nulla vi vieta di gustare questo primo di sera a cena. Tuttavia, è consigliabile mangiarlo a metà giornata, in quanto così avrete modo di sfruttare il carico di energia e sostanze nutritive che andrete ad assimilare e bruciare tutte le calorie assimilate. Detto questo, ecco tutto quello che avete bisogno di conoscere per gustare e preparare al meglio la pasta funghi e salsiccia.

Ricetta pasta con funghi e salsiccia

Preparazione pasta con funghi e salsiccia

  • Staccate il terriccio dal fondo del gambo dei funghi champignon e puliteli con una pezzuola inumidita.
  • Tagliateli a fette e metteteli nel wok con lo scalogno tritato, la salsiccia tagliata a pezzetti, conditeli con il sale e abbondante pepe macinato e accendete la fiamma.
  • Coprite il recipiente fateli cuocere a fuoco moderato, sino a completa cottura mescolandoli di tanto in tanto con delicatezza facendo attenzione a non romperli.
  • Nel frattempo in acqua bollente salata cuocete la pasta, scolatela ma non troppo, ancora al dente e versatela nel wok assieme ai funghi che nel frattempo avranno rilasciato la loro acqua di cottura e alla salsiccia.
  • Aggiungete una macinata di pepe fresco, irrorateli con un filo d’olio, mescolate bene e serviteli i in tavola fumanti.

Ingredienti pasta con funghi e salsiccia

  • 350 gr. di cellentani Le Asolane
  • 8 funghi champignon abbastanza grandi
  • 1 scalogno
  • 200 gr. di salsiccia
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e pepe

Dai funghi alle salsicce: ecco i benefici e gli effetti sul nostro organismo

Nella ricetta della pasta con funghi e salsiccia andremo ad utilizzare i funghi champignon, che sono molto diversi dai porcini, ma che riescono ad amalgamarsi perfettamente con le salsicce. Ma cosa sappiamo di questo alimento? Lo champignon è un fungo altamente digeribile, che può essere cucinato in vari modi e insieme a tanti altri alimenti.

Alcune ricerche hanno rivelato che il consumo di questo vegetale può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, a rallentare la progressione di alcune malattie, a potenziare il sistema immunitario e l’apparato osteoarticolare, e a promuovere l’equilibrio del metabolismo degli zuccheri nel sangue. Tutti questi benefici, sono dovuti in particolare ai minerali, tra cui selenio, fosforo e potassio, e alle vitamine D, K e del gruppo B contenute nei funghi.

In generale, è utile sapere che questi alimenti sono estremamente ipocalorici, ma offrono comunque un buon apporto di proteine e fibre alimentari, elementi importanti per garantire lo sviluppo dei muscoli, il benessere intestinale e per regolare i livelli di colesterolo. Pertanto, possiamo affermare con certezza che i funghi sono un alimento benefico, leggero e dotato di ottime proprietà.

Salsiccia e funghi, un abbinamento classico

Non c’è che dire, quello tra salsiccia di maiale e funghi è un abbinamento davvero azzeccato. E’ anche un abbinamento ricorrente della cucina italiana, in particolare quella montana. Il sapore corposo e grasso della salsiccia si sposa alla perfezione con la delicatezza e il carattere aromatico dei funghi. I due ingredienti si uniscono in un abbraccio morbido e all’insegna del gusto.

Certo, la presenza della salsiccia aumenta non di poco l’apporto calorico della ricetta. Da sola viaggia sulle 370 kcal per 100 grammi, tuttavia vi assicuro che ne vale la pena. Non è solo una questione di gusto, ma anche di proprietà nutrizionali. Non bisogna dimenticare che la salsiccia di maiale, per quanto “lipidica”, rimane una buona fonte di proteine, vitamine del gruppo B, ferro e altri sali minerali.

Se proprio l’apporto calorico della salsiccia non vi va giù, potete optare per alcune alternative, per esempio per la salsiccia di pollo. E’ una salsiccia particolare che contiene meno grassi e in genere non va oltre le 200 kcal per 100 grammi. Allo stesso tempo tende a seccare un po’ di più e a legarsi meno con il condimento.

Pasta con funghi e salsiccia, un delizioso punto di partenza

Nonostante il carico di gusto che garantisce, la pasta salsiccia e funghi è un primo piatto semplice, che si basa su una manciata di ingredienti. Dunque questa ricetta può essere considerata come un punto di partenza per preparare qualcosa di più complesso. Per esempio una pasta con funghi, salsiccia e salsa di pomodoro. La ricetta è simile, l’unica differenza risiede nell’aggiunta di un po’ di salsa di pomodoro (o di concentrato) insieme alla salsiccia quando i funghi sono per metà cotti.

Non mancano però le varianti “bianche”, ossia le ricette che arricchiscono il condimento di salsiccia e funghi con un elemento morbido e di origine casearia. Questo può essere la panna (attenzione a non esagerare), una fonduta di formaggi dolci, un gorgonzola, un taleggio, un formaggio Montasio etc. Questi formaggi vanno aggiunti alla fine a mo’ di mantecatura.

Scalogno o cipolla per la pasta con funghi e salsiccia?

I funghi di questa pasta con salsiccia vanno cotti su un leggero soffritto. In prima battuta si penserebbe alla cipolla, ma in questo caso vi suggeriscono lo scalogno. Esso, infatti, si caratterizza per un sapore leggermente più dolce, aromatico e delicato, al netto delle somiglianze con la cipolla, che pure abbonda.

Tali somiglianze coinvolgono anche il profilo nutrizionale. Proprio come la cipolla, lo scalogno abbonda di vitamina C, vitamina B6 (che preserva le funzioni cerebrali e rallenta l’invecchiamento), calcio e magnesio. Per inciso, il calcio supporta l’apparato scheletrico e aiuta a prevenire l’osteoporosi, mentre il magnesio è coinvolto nel metabolismo energetico.

L’unico vero difetto dello scalogno consiste nell’apporto calorico, che è basso in assoluto ma alto se confrontato con quello della cipolla. Esso consiste in 75 kcal per 100 grammi (contro le 40 kcal della cipolla). Questo difetto non genera però conseguenze di rilievo, viste le quantità ridotte che si utilizzano di solito.

FAQ sulla pasta con funghi e salsiccia

A cosa fanno bene i funghi?

I funghi fanno bene alla linea in quanto saziano e sono poco calorici. Tuttavia, possono essere considerati anche rimineralizzanti, vista la quantità di sali minerali. Molte specie, poi, sono ricche di vitamina D, sostanza utile al sistema immunitario e tra le più rare in natura.

Che pasta si può fare con i funghi?

Con i funghi si possono fare paste in bianco, ovvero senza salsa di pomodoro. In questo caso i funghi vengono associati a condimenti saporiti, come possono essere la salsiccia, lo speck e il prosciutto. Ma si possono fare anche con la salsa di pomodoro, in questo caso è bene inserire i funghi al momento giusto, in modo da creare una commistione con la salsa ma senza farsi sovrastare da essa.

Che tipo di pasta per funghi e salsiccia?

Questo primo piatto si presta ad una vasta gamma di formati di pasta, tuttavia è da preferire la pasta corta, come da tradizione per i condimenti poco lisci. Io propongo i cellentani: sono rapidi da cuocere, piccoli e capaci di lasciare il giusto spazio al condimento. In realtà vanno bene anche i formati lunghi, a patto che siano “larghi”, proprio come le tagliatelle.

Quante calorie ha un piatto di pasta con funghi e salsiccia?

Le calorie della pasta con funghi e salsiccia dipendono dalle dosi e dall’abbondanza dei condimenti. La pasta con i funghi che vi presento qui dovrebbe apportare sulle 600 kcal a piatto.

Ricette pasta con funghi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...