bg header
logo_print

Salsicce e cavoli, un pieno di virtù salutari

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Salsicce e cavoli
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Salsicce e cavoli, un secondo con un contorno gustoso

Salsicce e cavoli è un secondo piatto molto semplice, che potrebbe apparire ordinaria e poco degna di attenzione. Il piatto invece rivela una combinazione azzeccata di ingredienti, frutto della volontà di coniugare alimenti semplici e nutrienti. Stiamo parlando di un secondo con contorno molto corposo, in grado di saziare senza appesantire più di tanto. Se infatti da un lato abbiamo la salsiccia, un insaccato riconosciuto come grasso, dall’altro troviamo il cavolo, una verdura apprezzata per la sua leggerezza.

Ovviamente il procedimento non pone in essere difficoltà di sorta. Basta cuocere il cavolo e la salsiccia in modo separato, per poi comporre il piatto. Ovviamente il cavolo funge da letto, mentre la salsiccia da portata principale. Il consiglio, dunque, è di dare una chance a questa ricetta, che presenta sapori e sentori davvero gustosi.

Ricetta salsicce e cavoli

Preparazione salsicce e cavoli

Per preparare salsicce e cavoli procedete così. Pulite e lavate il cavolo, scartando le foglie più dure. Scottatelo per dieci minuti in acqua bollente leggermente salata, poi scolatelo, lasciatelo raffreddare e staccate le foglie. Fate riscaldare in un largo tegame un po’ d’olio e fatevi insaporire le foglie di cavolo per quindici minuti circa.

In un tegame a parte mettete intanto dell’olio e l’alloro. Ora bucate le salsicce con la punta di una forchetta, mettetele nel tegame e fatele rosolare uniformemente per venti minuti a fuoco moderato. Appena le foglie di cavolo saranno cotte al punto giusto disponetele sul piatto di portata precedentemente riscaldato, posatevi sopra le salsicce e servite. Se desiderate un piatto meno grasso, sfumate la salsiccia con il vino secco. L’alcol, evaporando, porterà con sé una quota di lipidi.

Ingredienti salsicce e cavoli

  • 400 gr. di salsicce
  • 1 cavolo medio
  • 2 foglie d’alloro
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale.

Il cavolo, una verdura dalle ottime proprietà

Vale la pena parlare del cavolo, uno degli ingredienti principali di questa ricetta delle salsicce e cavoli. Il cavolo fa parte da sempre dell’alimentazione degli italiani, anzi è giudicato un ingrediente “popolare”. Tuttavia, il cavolo può partecipare a pieno titolo anche a preparazioni complesse di alta cucina. La verità è che il cavolo è una verdura versatile, dal sapore gradevole e squisita se cucinata nel modo corretto. Ovviamente, è anche salutare. Tanto per cominciare, l’apporto calorico è molto basso rispetto alle altre verdure, pari a 20 kcal per 100 grammi. In compenso contiene una discreta varietà di vitamine e sali minerali. Oltre alla vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario, troviamo la vitamina A, che impatta in modo positivo sulla salute degli occhi e della pelle.

Non manca poi il betacarotene, una sostanza che funge da precursore per la vitamina A e che esercita una formidabile azione antiossidante. Il cavolo contiene pochissimi grassi, proprio come ci si aspetterebbe da una verdura, inoltre i suoi grassi sono benefici. Il riferimento è agli acidi grassi omega tre, che agiscono da antinfiammatori e supportano il sistema cardiovascolare.

Salsicce e cavoli

Quali condimenti usare per le salsicce e cavoli?

Tra i punti di forza della ricetta delle salsicce e cavoli spicca la semplicità, che è declinata in una lista di ingredienti molto breve e dei condimenti piuttosto azzeccati. In buona sostanza le spezie e gli intingoli scarseggiano. Si segnala giusto l’impiego di olio, sale e un po’ di alloro, quest’ultimo funge da ingrediente di supporto per la cottura della salsiccia. L’alloro impatta anche sul sapore, in virtù delle sue note aromatiche spiccate in grado di integrarsi alla perfezione con i vegetali e con gli alimenti di origine animale. L’alloro vanta anche un ottimo spessore nutrizionale, fino a meritarsi un posto d’onore nella medicina naturale. In primo luogo esercita un’azione calmante, anche se non esattamente sedativa.

In ragione di ciò, viene spesso preparato sotto forma di infuso per facilitare il sonno. L’alloro, inoltre, contiene molte sostanze antiossidanti, che rallentano l’invecchiamento cellulare, riducono l’impatto dei radicali liberi e contribuiscono a prevenire i tumori. Per quanto concerne l’olio, vi consiglio di utilizzare l’extravergine di oliva, che per l’occasione non funge solo da condimento ma anche da ingrediente vero e proprio. Abbiate cura di optare per un olio di qualità non troppo piccante. Riconoscere un olio extravergine di alto livello non è sempre facile. Un trucco potrebbe essere quello di guardare al colore e analizzare il profumo. Il colore deve essere brillante e non torbido, mentre il profumo deve richiamare alle olive fresche.

Come cuocere al meglio la salsiccia

Veniamo all’altro ingrediente principale di questa ricetta della salsiccia e cavoli, ossia la salsiccia. Molti di voi storceranno il naso di fronte alla necessità di inserire questo alimento, d’altronde non gode di una buona nomea ed è considerato grasso, calorico e dannoso per la salute. Che sia grasso e calorico non ci possono essere dubbi. Che faccia male, invece, è più che opinabile. Anzi, un consumo moderato di salsiccia può rappresentare un’ottima fonte di proteine e lipidi, che non dovrebbero mai mancare in nessun regime alimentare. Per quanto riguarda la tipologia di salsiccia, potete scegliere liberamente tra quella di suino, pollo e manzo. Ovviamente alcune sono più caloriche di altre. In cima alla lista troviamo la salsiccia di maiale con le sue 300 kcal per 100 grammi, invece quella di pollo non raggiunge le 200 kcal.

Come cuocere la salsiccia? Può sembrare una domanda banale ma molti commettono errori grossolani sulla cottura della salsiccia. Il più frequente consiste nell’inserire la salsiccia in padella senza bucherellarla leggermente, in questo modo si favorisce una distribuzione più equa del calore. Ovviamente sono necessari dei grassi per accelerare la cottura e impedire che la salsiccia si attacchi al fondo della padella. Proprio per questo andrebbe impiegato l’olio extravergine di oliva, valorizzato da qualche foglia di alloro. Se volete sgrassare di più la salsiccia, potete farla sfumare brevemente con del vino bianco.

Ricette con il cavolo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...