bg header
logo_print

Girelle con funghi e prosciutto, un piatto facile e gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Girelle con funghi e prosciutto
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (4 Recensioni)

Girelle con funghi e prosciutto, un antipasto gourmet

Vi presento le girelle con funghi e prosciutto cotto, dei deliziosi antipasti di alta classe che conservano ancora una certa semplicità. Il ripieno è formato da ingredienti comuni e reperibili come il prosciutto cotto, i funghi champignon, la scamorza. A legare il tutto vi è poi la besciamella e il Parmigiano Reggiano grattugiato.

Per quanto concerne l’impasto vi consiglio di usare la sfoglia per le lasagne, un modo per conferire alla ricetta un tocco delicato e allo stesso tempo elegante. Se soffrite di celiachia o sensibilità al glutine, potete utilizzare una qualsiasi sfoglia gluten-free tra quelle vendute nei supermercati. In genere vengono preparate con un mix di farina di riso e farina di mais, ma le soluzioni possono essere numerose.

A prescindere dalle farine impiegate, le girelle con funghi e prosciutto sono perfette per una pausa all’insegna del gusto, ma anche per un buffet per feste ed eventi.

Ricetta girelle con funghi e prosciutto

Preparazione girelle con funghi e prosciutto

Per preparare le girelle con funghi e prosciutto seguite questi passaggi.

  • Tagliate la parte finale degli champignon con un coltellino affilato. Poi rimuovete i residui di terra con uno spazzolino o strofinando uno straccio pulito.
  • Man mano che li pulite, immergete gli champignon in acqua fredda acidulata con qualche goccia di succo di limone. E’ un accorgimento essenziale per evitare che anneriscano.
  • Tagliate e fette sottili gli champignon e rosolateli su un leggero soffritto di aglio per 3-4 minuti. Poi sfumateli con un po’ di brandy e attendete che l’alcol evapori.
  • Infine, aggiungete sale, pepe e proseguite la cottura per altri 20 minuti, abbassando la fiamma.
  • Ora fate la scamorza a cubetti e preparate la besciamella (vedi ricetta besciamella).
  • Stendete su ogni sfoglia per lasagna uno strato di besciamella, il prosciutto cotto, la scamorza e i funghi. Concludete con una bella sventagliata di Parmigiano Reggiano grattugiato.
  • Arrotolate tutte le sfoglie in modo da creare dei grossi cilindri e affettateli dello spessore che preferite. Badate bene, dallo spessore dipenderà l’altezza delle girelle.
  • Distribuite la besciamella in una pirofila e adagiateci le girelle. Guarnite la loro superficie con altra besciamella e un altro po’ di Parmigiano grattugiato.
  • Infine, cuocete nel forno (già caldo e in modalità statica) a 180 gradi per 20-25 minuti.
  • Servite le vostre girelle quando sono ancora calde.

Ingredienti girelle con funghi e prosciutto

  • 8 sfoglie di lasagne all’uovo consentite
  • 500 gr. di besciamella
  • 250 gr. di funghi champignon
  • succo di un limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 gr. di prosciutto cotto
  • 200 gr. di scamorza
  • 100 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe.

Il prosciutto cotto fa ingrassare?

Tra i protagonisti di queste girelle con funghi spicca il prosciutto cotto, di cui si fa ampio uso soprattutto in fase di farcitura. La sua presenza è giustificata, oltre che dal suo sapore delicato, anche dalla capacità di interagire al meglio con i formaggi. In questo caso specifico valorizza e si fa valorizzare dalla scamorza e dal Parmigiano.

Una domanda sorge spontanea: il prosciutto cotto fa ingrassare? Fa male? In realtà si pone allo stesso livello di tutti gli altri salumi, se non addirittura in una posizione migliore. Se debitamente sgrassato non raggiunge le 120 kcal per 100 grammi, dunque è addirittura meno calorico rispetto alla carne non trattata. Certo contiene la sua quota di nitriti e nitrati (a volte di fosfati), ma basta consumarlo con moderazione per evitare qualsiasi conseguenza negativa.

In ogni caso il prosciutto cotto rappresenta una buona fonte di proteine e di sostanze nutritive attribuiti alla carne rossa: magnesio, potassio, ferro, vitamine del gruppo B etc.

Il ruolo degli champignon nelle girelle con funghi e prosciutto

Anche i funghi champignon giocano un ruolo fondamentale in queste girelle con funghi e prosciutto. Gli champignon sono tra le varietà più delicate in assoluto, inoltre propongono un sapore tra il neutro e l’aromatico che si sposa con una vasta gamma di preparazioni. Sono anche validi dal punto di vista nutrizionale. Contengono per esempio la vitamina D, fondamentale per il sistema immunitario, oltre alla vitamina PP, o B2, che favorisce la crescita. Ottime sono anche le quantità di zinco, potassio e fosforo. Sul piano calorico, invece, non preoccupano più di tanto in quanto apportano solo 22 kcal per 100 grammi.

Girelle con funghi e prosciutto

In occasione di questa ricetta i funghi vanno lavati, privati della parte finale del gambo e mondati da residui di terriccio. Infine, vengono tagliati a fettine e cotti su un soffritto di aglio. Richiedono anche una leggera sfumatura al brandy, che li rende ancora più morbidi e delicati.

I funghi andranno a formare poi uno degli strati intermedi delle girelle, invece la base della farcitura si ottiene con la besciamella.

Come preparare la besciamella?

Come preparare la besciamella delle girelle con funghi e prosciutto? Una domanda meno scontata di quanto si possa immaginare, visto che molti utilizzano la besciamella industriale, già pronta per l’uso. Vi consiglio, invece, di prepararla in casa in quanto ne trarrete maggiore soddisfazione e avrete pieno controllo sulla qualità degli ingredienti.

Ad ogni modo il primo passaggio consiste nella creazione del roux, che è una preparazione base di molte salse. Per realizzarlo si mettono a riscaldare il burro e la farina, che formano una crema molto densa. A questo punto si aggiunge il latte caldo e si amalgama il tutto a fiamma molto bassa, fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Di norma si aggiungono anche il sale e la noce moscata, che spezza il sapore di latte e conferisce un retrogusto leggermente pungente.

Esistono molte varianti della besciamella, e alcune sono addirittura senza lattosio. Per fare ciò si usa il burro chiarificato, di per sé a prova di intolleranza, e il latte delattosato. Si apprezzano anche varianti più corpose, che vedono l’impiego della ricotta. In questo caso la besciamella assume una consistenza molto più cremosa e un sapore più pieno.

Ricette di rosticceria ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...