bg header

Insalata con noci, pere e formaggio di capra: light

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata con noci, pere e formaggio di capra

Prepariamo l’insalata con noci, pere e formaggio di capra…

Se avete voglia di un pasto fresco e speciale, certamente l’insalata con noci, pere e formaggio di capra fa al caso vostro. Si tratta di un secondo piatto ricco di nutrienti, veloce da preparare, digeribile e leggera. Insomma, è perfetta per chi vuole mangiare con gusto, senza mettere a repentaglio il peso forma.

Questo piattino a base di formaggio di capra è ideale da servire come antipasto durante un pranzo importante. Vi permetterà di fare una bella figura sia per quanto riguarda l’aspetto che per il suo sapore coinvolgente, ma sarà fondamentale scegliere gli alimenti giusti!

Le principali peculiarità di questa ricetta

Come ben sapete, una delle caratteristiche fondamentali di qualsiasi formaggio che si rispetti è l’elevato apporto calorico, dovuto alla presenza di molti grassi animali. Per questo motivo, i nutrizionisti consigliano spesso di limitarne il consumo, preferendo eventualmente quelli più leggeri. In realtà, tutti i formaggi contengono una certa quantità di grassi poiché, con la stagionatura che li impoverisce di acqua, si concentrano le sostanze nutritive, colesterolo compreso. Per questo motivo, i formaggi freschi sono più poveri di nutrienti rispetto a quelli stagionati.

Ad ogni modo, questa insalata con noci, pere e formaggio di capra ci permette di non esagerare con i grassi: infatti, propone 300 grammi di formaggio per 6 persone. Inoltre, dobbiamo dire che ci offre tutto il sapore e le proprietà delle noci, ricche di omega 3, ovvero acidi grassi utili per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e proteggere il cuore, ma anche di numerose vitamine e minerali importanti per la nostra salute.

Insalata con noci, pere e formaggio di capra

In generale, avrete a che fare con un piatto carico di antiossidanti e di sostanze nutritive da non sottovalutare che, se proposto come contorno o antipasto, ci donerà quanto basta per nutrirci senza abbuffarci e senza dover assimilare una quantità di formaggio troppo elevata.

Pronti per l’insalata con noci, pere e formaggio di capra?

La pera è il frutto del Pyrus communis, un albero conosciuto fin dai tempi antichi, che cresce sia allo stato selvatico sia in coltivazione. Le pere, frutti a seme come le mele, ne differiscono per la forma, generalmente conica, e per la qualità della polpa, di solito granulosa, di sapore particolare zuccherino, meno acidulo di quello delle mele. Le varietà e sottovarietà di pere coltivate hanno raggiunto un numero ragguardevole.

I principali tipi che si coltivano in Italia e si trovano sui nostri mercati sono: pera butirra, gialla o giallo-rossa, a polpa fine succosissima, zuccherina, molto profumata; pera coscia, giallognola, dalla polpa succosa, dolce e profumata; pera spadona, verde o rossa, con polpa zuccherina, acidula, profumata; pera William, a buccia giallo-rosata, con polpa butirrosa; pera imperatore o Kaiser, allungata, buccia gialloscura coperta di ruggine, polpa bianca molto succosa, profumata, zuccherina. Le pere vengono messe in commercio fresche o inscatolate; si utilizzano inoltre per la preparazione di succhi.

Le pere maturano in un periodo estremamente breve dell’anno, e vengono raccolte immature e poi fatte maturare durante la conservazione refrigerata. Manipolatele con cautela perché sono fragili. Si trovano tutto l’anno.

Se immature, le pere dovrebbero essere fatte maturare a temperatura ambiente finché cedono alla pressione delle dita. Evitate frutti discolorati, ammaccati, ammuffiti. Refrigeratele fino al momento del consumo se molto matura, altrimenti lasciatela maturare a temperatura ambiente.

Ovviamente, oltre a quello che abbiamo detto, ci sono tanti altri vantaggi da non sottovalutare ma che, purtroppo, non potrei racchiudere in un solo post! Ad ogni modo, una volta che avrete assaporato questo piatto particolare, certamente vorrete riproporlo al più presto nei vostri menu.

Mi raccomando, scegliete prodotti genuini, di qualità e, se possibile, biologici. Facendo così, potrete offrire ai vostri ospiti un’insalata con noci, pere e formaggio di capra perfetta sotto ogni punto di vista… Fatemi sapere come è andata!

Ingredienti per 6 persone

  • 200 gr insalata
  • 30 gr gherigli di noce
  • 300 gr formaggio di capra
  • 1 pera William
  • 1 limone spremuto
  • 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine
  • q.b. sale

Preparazione

Lavate e sbucciata la pera, tagliatela a dadini. Tritate grossolanamente le noci.

Lavate l’insalata e tagliatela grossolanamente. Tagliate il formaggio a fettine o a dadini

In una ciotola preparate una citronette versando del succo di limone, scioglietevi il sale, unitevi l’olio e mescolate accuratamente con una frusta.

In un’insalatiera unite l’insalata, le noci, le pere e il formaggio, condite il tutto con la salsina appena preparata, mescolate e servite.

4.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di pane zichi

Insalata di pane zichi, una tipica ricetta sarda...

Cosa sapere sullo zichi Il protagonista di questa insalata è ovviamente il pane zichi, anche noto come “su zichi” (dove per “su” si intende l’articolo “il/lo”). Lo zichi è un...

Insalata di germogli di fagiolo mungo

Insalata di germogli di fagiolo mungo, un contorno...

Cosa sapere sui germogli di fagiolo mungo L’ insalata di germogli di fagiolo mungo ci da l’occasione di parlare di un tipo di fagioli davvero unico. I germogli di fagioli mungo sono dei legumi...

Insalata di Camembert e mele

Insalata di Camembert e mele, un piatto dolce...

Un focus sul Camembert Il vero protagonista di questa insalata è il Camembert. Questo formaggio in crosta bianca cambia le carte in tavola, valorizzando con la sua “delicata sapidità” la...

logo_print