Torta salata carciofi e piselli, veloce da preparare

Torta salata carciofi e piselli
Stampa

Torta salata carciofi e piselli, veloce da preparare. Le torte salate sono una vera manna per chi ha poco tempo per cucinare. Tra impegni di lavoro vari spesso è difficile dedicare tempo alla cucina. Menomale che ci sono le torte salate, che vengono incontro e aiutano a salvare la situazione.

Oggi voglio presentarvene una particolarmente succulenta e sana, perfetta per i celiaci. Sto parlando della torta salata carciofi e piselli, un vero trionfo di gusto e salute.

Le proprietà nutritive dei piselli e come cucinarli

I piselli appartengono alla famiglia delle Leguminose e si trovano in commercio freschi, in scatola, oppure secchi. Nel primo caso, per essere veramente freschi, devono presentare il baccello di un bel verde brillante e duro al tatto. I piselli «giovani» si possono mangiare anche crudi; gli altri vanno sottoposti a bollitura o ad altro tipo di cottura.

Il tempo di ammollo per i piselli secchi è di 4-5 ore, con gli stessi accorgimenti riservati agli altri . Si distinguono in due tipi: i piselli da sgranare, di cui si utilizzano solo i semi interni al baccello, e i piselli «mangiatutto», o taccole, di cui anche il baccello è. commestibile. Esso è molto più piatto e largo rispetto a quello dei precedenti; un’ altra differenza è nel colore, che si presenta di un tono giallino.

Il valore nutritivo dipende da vari fattori, come la varietà e il grado di maturazione raggiunto. In ogni caso la qualità biologica delle proteine dei piselli è superiore a quella dei fagioli e dei ceci.

Torta salata carciofi e piselli

Alla scoperta delle proprietà dei carciofi

Per dare un quadro ancora più completo dei benefici di questa torta salata piselli e carciofi è il caso di fare il punto sulle proprietà del secondo ingrediente. Quali sono i benefici dei carciofi? Tra i più importanti è possibile ricordare senza dubbio l’efficacia antiossidante. Questi benefici sono dovuti in particolare alla presenza di una sostanza speciale, ossia l’acido clorogenico.

Da non dimenticare è anche il ruolo di sostanze come la vitamina A e la vitamina C, anch’esse fondamentali per tenere sotto controllo l’attività dei radicali liberi. I carciofi, inoltre, contengono cinarina. Questa sostanza favorisce il benessere del fegato e si mantiene più efficace quando il carciofo è crudo.

Ora non resta che cimentarsi con la preparazione di questa torta. Perfetta anche per gli intolleranti al lattosio – prevede l’utilizzo dello stracchino Acccadì – è semplice, gustosa e sana. Davvero l’ideale per portare in tavola qualcosa di buono quando non si ha tempo!

Ingredienti per 4/6 persone

  • un rotolo di pasta briseè consentita
  • 100 gr di piselli
  • 4 cuori di carciofini tagliati a spicchi
  • 200 gr di spinaci lessati
  • 200 gr di stracchino consentito
  • 1 cipolla
  • 2 uova
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Preparate la pasta briseè

Sgranate i piselli. Pulite i carciofi. Eliminate le foglie esterne dure e divideteli in quattro spicchi. Metteteli in un’insalatiera con dell’acqua acidulata con del succo di limone. Lessate velocemente gli spinaci e una volta raffreddati strizzateli e tritateli grossolanamente a coltello.

Fate soffriggere della cipolla con l’aglio e aggiungete i piselli continuando a mescolare con delicatezza, lasciando insaporire per qualche minuto.  Scolate i carciofi senza buttare l’acqua ed uniteli al soffritto e dopo qualche minuto unite un pochino di acqua acidulata.  Aggiungete gli spinaci e continuate a cuocere a pentola coperta, fino a quando non si sarà ritirato il liquido di cottura. Lasciate raffreddare.

Sbattete le due uova con un pizzico di sale. Versatele nel composto di verdure e mescolate bene.

Ricoprite una teglia con della carta forno e stendete la pasta. Versate il composto e livellate.

Infornate per circa 25/30 minuti o comunque fino a quando la superficie della torta non diventa dorata

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


23-05-2013
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti