bg header
logo_print

Torta salata con cavolo nero: una ricetta rustica e sfiziosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta salata con cavolo nero
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 40 min
cottura
Cottura: 40 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (385 Recensioni)

Torta salata con cavolo nero: una quiche sfiziosa con ingredienti unici

Oggi parliamo della torta salata con cavolo nero partendo proprio da questo ortaggio dalle proprietà uniche. Il cavolo nero è un ortaggio invernale con le foglie lunghe piene di bolle. Ha un colore verde intenso con riflessi quasi blu, la costola è più chiara mentre l’odore è acidulo. Il cavolo nero ha innumerevoli proprietà ed è una vera e propria una riserva di elementi benefici utili per affrontare la stagione invernale.

E’ un ortaggio ricco di sostanze antiossidanti, che contrastano i processi infiammatori e migliorano quelli digestivi. Inoltre il cavolo nero svolge importanti proprietà di prevenzione di numerose forme tumorali (cancro al colon, al retto, allo stomaco, alla prostata e alla vescica), nonché dell’ulcera gastrica e delle coliti ulcerose, ma è una ottima fonte anche di sali minerali e vitamine, in particolare la C, che è il migliore vaccino naturale contro virus, dolori e infreddature.

Avendo un  bassissimo potere calorico il cavolo nero è un ortaggio ideale per chi è affetto da sovrappeso.

Ricetta torta salata con cavolo

Preparazione torta salata con cavolo

  • Versate in una ciotola le farine setacciate, l’olio, il sale e l’acqua ghiacciata e impastate il tutto con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo, liscio e senza grumi.
  • Avvolgete la pasta brisè nella pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti. In questo modo la pasta si stenderà molto facilmente.
  • Staccate le foglie del cavolo, eliminate le parti dure, lavatele con cura e sbollentatele per 5 minuti in acqua non salata.
  • Tagliate lo speck a bastoncini lunghi e stretti e fateli rosolare 5 minuti in una padella antiaderente.
  • Scolate le foglie del cavolo nero, strizzatele e tagliuzzatele, mettetele nella padella con lo speck e fatele insaporire per qualche minuto.
  • Stendete la pasta briseè, foderatevi una tortiera antiaderente leggermente unta d’olio e riempite con il composto di cavolo e speck, ben scolato.
  • In una ciotola a parte sbattete l’uovo con la panna, il sale e pepe, poi versateli nella tortiera e formate con le dita delle fossette; infine rompete dentro le uova di quaglia.
  • Mettete la torta salata a cuocere per 40 minuti in forno già caldo a 180 °C.

Ingredienti per la pasta brisée:

  • 125 gr. di farina di mais,
  • 125 gr. di farina di riso integrale,
  • 80 gr. di olio d’oliva extravergine,
  • 90 gr. di acqua ghiacciata,
  • q. b. di sale marino integrale

Per la farcitura:

  • 400 gr. di cavolo nero,
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine,
  • 6 uova di quaglia,
  • 2 cucchiai di panna consentita,
  • 150 gr. di speck in una sola fetta,
  • 1 uovo,
  • q. b. di sale e pepe

Una pasta brisée speciale per la torta salata con cavolo nero

Uno dei pregi di questa torta salata al cavolo nero consiste nella sua accessibilità, infatti può essere consumata anche da chi soffre di celiachia. Il merito di ciò va agli ingredienti impiegati per la pasta brisée, ovvero alla farina di riso e alla farina di mais. Entrambe sono prive di glutine e garantiscono una buona resa per realizzare impasti per torte salate e non.

La farina di riso propone un sapore delicato e quasi neutro, invece quella di mais trasmette note più rustiche ma comunque delicate. Sono ricche entrambe di vitamine e sali minerali, persino più delle farine tradizionali. L’apporto calorico, invece, è nella media.

Realizzare la pasta brisée è difficile ma comunque fattibile, almeno rispetto alla pasta sfoglia, che è davvero complicata. Seguite le istruzioni in questa ricetta, oppure quelle dedicate alla ricetta della pasta brisée che trovate qui sul sito.

Le uova di quaglia: più buone e nutrienti

La lista degli ingredienti della torta salata con cavolo nero comprende anche le uova di quaglia. Queste vanno aggiunte alla panna in modo da formare la copertura liquida per la torta. Perché ho scelto le uova di quaglia e non quelle più comuni uova di gallina? La risposta è semplice: per dare un tocco di originalità alla torta salata e per sfruttare appieno le loro potenzialità organolettiche.

Le uova di quaglia, infatti, vantano un sapore più delicato e allo stesso tempo complesso, non a caso vengono spesso impiegate per le ricette più eleganti e raffinate. Qualche differenza si segnala anche in termini nutrizionali, infatti le uova di quaglia sono più ricche di proteine, sali minerali e vitamine. Allo stesso tempo contengono più colesterolo, in virtù di ciò vanno comunque consumate con moderazione.

Gli altri ingredienti del ripieno della torta salata con cavolo nero

Oltre al già citato cavolo nero, gli altri ingredienti del ripieno di questa torta salata sono lo speck e la panna. Lo speck va rosolato in padella senza olio né burro, in modo che diventi croccante. Infine va ripassato con il cavolo già sbollentato, in modo da formare la base per il ripieno.

La panna, invece, viene unita alle uova per formare la componente liquida del ripieno, come da tradizione per le torte salate di tipo “quiche”.

Di norma la panna contiene lattosio, tuttavia se siete intolleranti al lattosio basta utilizzare una panna delattosata artificialmente. Il sapore è quasi identico all’originale se si esclude una nota vagamente dolce, che in questa ricetta rappresenta un valore aggiunto.

FAQ sulla torta salata con cavolo nero

Dov’è nata la torta salata?

La torta salata ha origini antiche e si è sviluppata in diverse culture culinarie europee. Tuttavia, è associata spesso alla cucina francese (con la quiche) e alla cucina italiana, con la torta pasqualina. Entrambe le versioni sono celebri per le loro croste friabili e per i ripieni gustosi a base di verdure, formaggi e uova.

Che gusto ha il cavolo nero?

Il cavolo nero ha un gusto intenso e leggermente dolce, valorizzato da note rustiche. La sua consistenza è robusta e fibrosa, con un retrogusto leggermente amaro. Quando viene cotto diventa più tenero e il sapore amaro si attenua, rivelando una dolcezza più pronunciata che lo rende versatile.

A cosa fa bene il cavolo nero?

Il cavolo nero è ricco di vitamine A, C, K, oltre ad importanti sali minerali come il ferro e il calcio. Ha proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie, inoltre è utile per la salute cardiovascolare e per il sistema immunitario. Il suo alto contenuto di fibre aiuta la digestione e può contribuire a mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue.

Quante calorie ha la torta salata?

L’apporto calorico della torta salata dipende essenzialmente dagli ingredienti della farcitura. In questo caso la farcitura è abbondante in quanto contiene il cavolo, le uova, la panna e lo speck. Dunque si può ipotizzare un apporto calorico di 2800 kcal per l’intera torta e di 300-400 kcal per una fetta di grandezza media.

Ricette con cavolo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (385 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pizza con bottarga e pinoli

Pizza con bottarga e pinoli, una pizza sfiziosa...

Cos’è la bottarga? Vale la pena parlare della bottarga, che rappresenta certamente la novità più interessante di questa pizza. La bottarga non sono altro che uova di pesce essiccate, in genere...

Torta di borragine e yogurt

Torta di borragine e yogurt, una quiche rustica...

Un focus sulla borragine Vale la pena entrare nel dettaglio di quello che è l’ingrediente principale di questa torta, ovvero la borragine. Si tratta di una pianta aromatica dal forte connotato...

Pasticcio di pollo

Pasticcio di pollo, un piatto unico abbondante e...

Un ripieno abbondante e delizioso Il vero punto di forza di questo pasticcio di pollo è il ripieno, che è davvero vario e abbondante. Il protagonista del ripieno è il petto di pollo, un taglio...