bg header

Cedro

cedro

Le proprietà di un agrume davvero salutare

Il cedro è un frutto molto importante dal punto di vista botanico (e storico). Infatti, può essere definito come il padre di tutti gli  agrumi. Limoni, arance, mandarini e molti altri derivano tutti dal cedro. Il frutto si presenta di grandezza media, con una buccia incredibilmente ruvida e spessa. Si sviluppa a partire da un albero che può raggiungere anche gli 8 metri di altezza, a foglia larga e sempreverde. Si calcola che il cedro contenga solo un 25% di polpa, in compenso si caratterizza per un valore nutrizionale significativo.

Come tutti gli agrumi è una fonte incredibile di vitamina C. Anzi, rispetto all’arancia ne contiene addirittura di più. E’ anche ricco di flavonoidi, e in particolar modo di esperidina. Pertanto il cedro può essere considerato un alimento fortemente antiossidante. Oltre a ciò, si segnala la capacità del cedro di stimolare la digestione e di fungere da disinfettante e germicida.

Le differenti varietà

Nonostante sia conosciuto da svariati millenni, il cedro è un frutto tutto sommato uniforme. Non esistono tante varietà, e le poche di cui siamo a conoscenza non si differenziano molto l’una dall’altra. Si segnalano giusto alcune differenze per quanto riguarda la forma. Ad ogni modo ecco una panoramica delle principali varietà del cedro.

  • Classico. È la varietà che risponde allo stereotipo del cedro. Frutto allungato, buccia ruvida e spessa, polpa mediamente succosa.
  • Giudaico. È simile al cedro classico, sebbene si differenzi per le dimensioni un po’ più accentuate.
  • Vozza. Questa varietà è tipica della Sicilia. Si caratterizza per una polpa decisamente più succosa della media.
  • Mano di Buddha. E’ una varietà molto particolare in quanto, a causa di un’anomalia genetica, la sua forma ricorda quella di una mano.

A cosa fa bene mangiare il cedro?

Il cedro è uno degli agrumi più antichi in assoluto, tuttavia non ha nulla da invidiare ai più sofisticati limoni e arance, almeno dal punto di vista nutrizionale. Consumarlo con regolarità significa accedere a tutta una serie di benefici.

Tanto per cominciare è un toccasana per il sistema immunitario, vista l’abbondanza di vitamina C. Il cedro, poi, giova a chi lamenta carenze di ferro. Il motivo risiede ancora una volta nella presenza della vitamina C, che aiuta ad assorbire questo minerale. Infine, la vitamina C funge anche da antiossidante ed ha effetti antitumorali e anti-invecchiamento.

Il cedro è anche un alleato di reni e fegato in quanto esercita una funzione astringente e depurante. A differenza di altri agrumi, giova anche all’apparato urinario, soprattutto se si soffre di cistite. Infine, si segnala un certo potere drenante, particolarmente utile a chi soffre di ritenzione idrica.

Che differenza c’è tra cedro e limone?

Non di rado il cedro viene confuso con il limone. In effetti presentano qualche caratteristica in comune, come il colore (che in entrambi i casi vira sul giallo intenso) e la consistenza della polpa, che è morbida e tendenzialmente fibrosa. In realtà, si segnalano delle importanti differenze tra i due agrumi.

Una di queste riguarda l’aspetto: il limone è abbastanza  liscio e solo leggermente “butterato”. Il cedro, invece, si presenta con una buccia estremamente bitorzoluta, che incide anche sulla forma allungata e irregolare.

Il sapore di questo agrume è aspro e ricorda vagamente il limone, sebbene presenta alcuni richiami all’arancia e al pompelmo. Per quanto concerne gli usi, il cedro non si presta al consumo a crudo ma può essere impiegato per realizzare dei succhi.

Ecco alcune ricette per valorizzare il cedro

I succhi e i centrifugati a base di cedro, magari in compagnia di altri ingredienti, rappresentano un must per chi vuole mantenersi in forma e allo stesso tempo garantirsi una buona bevanda. Tuttavia, il cedro esprime una certa versatilità anche in ricette un po’ più complesse. Ecco qualche esempio.

Liquore di cedro. Il procedimento è sostanzialmente identico a quello del limoncello, quindi vengono impiegate le bucce del frutto e non la polpa. Può essere usato come digestivo o anche come ingrediente da cocktail particolarmente fruttati.

Risotto con cedro e pistacchi. E’ tra i risotti più raffinati che possiate mai mangiare in quanto si regge su alcune combinazioni interessanti. Il sapore sapido del pistacchio interagisce efficacemente con il sapore amarognolo e gradevole della buccia di cedro, che viene grattugiata a risotto ormai pronto e mantecato.

Pollo al cedro. E’ un secondo gourmet, capace di esprimere un carattere agrodolce ma allo stesso tempo delicato. Il cedro interviene in due momenti: all’inizio, quando la sua buccia concorre a formare la marinatura del pollo, e in fase di cottura, quando la sua polpa viene tagliata a fette e messa in padella per aromatizzare la carne.

Marmellata di cedro. E’ una marmellata particolare che spicca per la consistenza morbida e per la texture mediamente più regolare rispetto alle altre marmellate. In questo caso il cedro non viene cotto con lo zucchero ma con lo sciroppo.

Torta al cioccolato e marmellata

Torta al cioccolato e marmellata, un dolce unico e aromatico

Una ganache particolare Vale la pena parlare della ganache, che come abbiamo visto rappresenta un...

Marmellata senza zucchero con mano di Buddha

Marmellata senza zucchero con mano di Buddha, un tocco dolce

Come preparare la marmellata senza zucchero La procedura per la marmellata senza zucchero con mano...

Insalata di fiori di banano

Insalata di fiori di banano, un contorno dal sapore insolito

Le proprietà della citronella La citronella, utilizzata nell’insalata di fiori di banano, è...

Pollo al cedro

Pollo al cedro, un secondo meravigliosamente agrodolce

Il pollo al cedro, un piatto con ingredienti particolari Il pollo al cedro è un secondo piatto...

Liquore di cedro

Liquore di cedro: un digestivo semplice da preparare

Liquore di cedro: un digestivo che non passa mai di moda!.Se il buongiorno si vede...

acqua aromatizzata alla lavanda

Acqua aromatizzata lavanda, menta e cedro

L’acqua aromatizzata lavanda, menta e cedro è una bevanda fresca dal sapore gradevole,...

Risotto con cedro e pistacchi

Risotto con cedro e pistacchi, i benefici per la salute

Oggi prepariamo il risotto con cedro e pistacchi e parliamo della frutta secca, i benefici per la...

Marmellata di cedro

Marmellata di cedro: dal particolare profumo irresistibile

Marmellata di cedro: un profumo incredibile. Il cedro è un agrume speciale, adorabile nel suo...

Confettura di mirtilli e cedro

Confettura di mirtilli e cedro: elisir della salute!

Nero, rosso o blu: quali mirtilli scegliere ? Tutti i mirtilli sono portatori di per sé di...

confettura di prugne e ciliegie

Confettura di prugne e ciliegie: concentrato di bontà

Quale miglior modo di iniziare la giornata se non con una ghiotta confettura di prugne e ciliegie,...

tartare di branzino con insalata di cedro

Assaggiamo la tartare di branzino con insalata di cedro!

Semplice da preparare ma di sicuro effetto, questa tartare di branzino con insalata di cedro è...

Tartare di tonno agli agrumi

Ricetta veloce della Tartare di tonno agli agrumi

Una ricetta veloce e facile da preparare per portare in tavola la Tartare di tonno agli agrumi a...