Liquore di cedro: un digestivo semplice da preparare

Tempo di preparazione:

Liquore di cedro: un digestivo che non passa mai di moda!

Se il buongiorno si vede dall’antipasto, la conclusione perfetta di una cena, invece, si può vedere dal digestivo da presentare in tavola dopo l’ultima portata. Ottima soluzione per gustare ancora di più i piatti portati in tavola, è anche un’occasione per intrattenersi qualche minuto in più con le persone care.

Oggi voglio darvi un consiglio per preparare un ottimo digestivo, ovviamente perfetto sia per gli intolleranti sia per i celiaci. Eccoci quindi pronti a scoprire assieme i benefici del liquore di cedro!

Alla scoperta degli straordinari benefici del cedro

Iniziamo a scoprire i benefici del liquore di cedro parlando… delle caratteristiche e delle principali proprietà del suo ingrediente più importante! Il cedro, noto con il nome latino di citrus medica, è considerato il progenitore di tutti gli agrumi che oggi conosciamo. Secondo le più accreditate teorie scientifiche, derivano tutti da lui!

Quali sono le sue principali proprietà? Tra le principali possiamo ricordare senza dubbio la presenza di vitamina C. Sostanza decisiva per il benessere, aiuta il sistema immunitario e rappresenta una soluzione portentosa contro i radicali liberi, la cui azione determina l’invecchiamento dei tessuti.

cedro

L’efficacia antiossidante è data anche dalla presenza di diversi flavonoidi, tra i quali spicca senza dubbio l’esperidina. Il cedro, inoltre, ha delle ottime proprietà digestive e disinfettanti!

L’importanza del cedro nella storia

Il liquore di cedro non è solo un ottimo digestivo da bere a fine pasto. Rappresenta anche un modo per celebrare l’importanza di un frutto che ha alle spalle una grande storia. Ci vorrebbe un libro intero per parlare del ruolo del cedro nell’evoluzione culturale dell’uomo.

Per fare un piccolo esempio della sua importanza, è bene ricordare che, secondo alcune fonti, il suo arrivo in Medio Oriente risale ai tempi della fuga degli ebrei dall’Egitto. Qui la storia si intreccia con i racconti biblici, secondo i quali l’albero del cedro venne indicato a Mosè da Dio in persona!

Simbolo importante della cultura ebraica – è legato in particolare alla “Festa delle Capanne” – il cedro è un vero concentrato di proprietà salutari! Ora, per scoprirle personalmente, non resta che correre in cucina a preparare questo straordinario liquore.

Gustoso e sano, sarà una vera coccola di fine pasto per i vostri ospiti! Provare per credere! Si tratta di un’ottima soluzione per concludere con gioia una cena!

Ingredienti:

  • 4 cedri
  • 800 g. di alcool a 95°
  • 800 g. di zucchero di canna
  • 1 lt. di acqua

Preparazione:

Con un grattugia fine grattugiate la parte verde della buccia dei cedri e mettetela in un bottiglietta con 200 g di alcool.

Chiedetela bene con il tappo e agitatela per bene la mattina e la sera per 15 giorni. Trascorso il tempo indicato filtrate con un colino e mettete il liquido che avete ottenuto in un contenitore capiente.

In una pentola versate l’acqua e lo zucchero. Quando inizia a bollire aggiungete all’acqua le scorrette di cedro rimaste nel colino e fate cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti, poi fate raffreddare e colate lo sciroppo.

Versate lo sciroppo nel contenitore con l’infuso di cedro, aggiungete altri 200 g di alcool, chiedete

ermeticamente e lasciate riposare per 5 o 6 giorni.

Filtrare il liquore di cedro e imbottigliatelo

 

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *