bg header
logo_print

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi a colazione

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Rotolini di piadina con nutella e banana
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Rotolini di piadina con nutella e banana, un’idea semplice per un dolce squisito

I rotolini di piadina con nutella e banana nascono da un’idea creativa ed efficace: trasformare la piadina, un ingrediente solitamente usato per le preparazioni salate, nel protagonista di un dolce delizioso. Questa ricetta è sostenuta dal sapore della piadina stessa, che a seconda del prodotto va dal neutro al leggermente sapido.

L’idea consiste nell’avvolgere una banana intera nella piadina arricchita con la nutella, poi si guarnisce il tutto con il cocco rapè. Si ottengono così dei deliziosi rotolini dal sapore dolce ed equilibrato, cremosi e morbidi allo stesso tempo. Ovviamente la piadina non va riscaldata in quanto si rischia di compromettere la struttura della banana e della nutella, anzi deve essere tenuta a temperatura ambiente (a 20 gradi circa).

La piadina con nutella e banana è perfetta per una merenda veloce e gustosa, ma anche per le occasioni che prevedono il servizio di dolci a buffet. Se ben porzionata si trasforma in un dolce monoporzione leggero e gustoso.

Ricetta rotolini di piadina

Preparazione rotolini di piadina

  • Per preparare i rotolini di piadina con nutella e banana basta seguire questi semplici passaggi.
  • Stendete una pedina su un grande piatto o su un piano di lavoro.
  • Spalmate la nutella sulla piadina su entrambi i lati.
  • Appoggiate una banana su ciascuna piadina e arrotolatela.
  • Cospargete la superficie esterna della piadina con il cocco rapè.

Ingredienti rotolini di piadina

  • 4 piadine consentite
  • 4 banane
  • q. b. di nutella
  • q. b. di cocco rapè

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni

La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e cremoso, un classico della pasticceria “veloce”. Tuttavia si può pensare anche a qualche alternativa, infatti in commercio si trovano tanti spalmabili dal taglio più artigianale e complesso.

Un’idea può essere di sostituire la nutella con una crema gianduia tradizionale, magari realizzata con le Nocciole del Piemonte IGP, che rappresentano la variante di nocciole più buone al mondo con il loro sapore intenso, aromatico e vagamente burroso.

Chi apprezza il sapore del cacao, invece, può utilizzare le creme al cioccolato fondente, che spiccano per l’aroma e per l’intensità. Ovviamente potete puntare anche a spalmabili di tipo diverso, che utilizzano altri ingredienti. Un esempio? La crema al pistacchio, che si fa apprezzare per la sua dolcezza e per il suo aroma, ma anche per la gradevole tonalità di verde.

Io personalmente vi consiglio di variare, in modo da fornire più alternative ai vostri commensali. In queste scelte sarete facilitati dal sapore della banana che è dolce e allo stesso tempo neutro, e quindi capace di interagire al meglio con una vasta gamma di ingredienti.

Rotolini di piadina con nutella e banana

Tutta la bontà del cocco rapè nei rotolini di piadina

Il vero tocco di classe di questi rotolini di piadina con nutella e banana è il cocco rapè. Con questa espressione si intende la polpa di cocco essiccata e grattugiata grossolanamente.

Il cocco rapè non va confuso con la farina di cocco, che è grattugiata finemente. La farina di cocco viene integrata negli impasti, mentre il cocco rapè viene utilizzato per le decorazioni grazie al suo gusto e ad una deliziosa grana irregolare, inoltre abbellisce le preparazioni con il suo bianco candido. E’ proprio per questo motivo che viene usato nella ricetta dei rotolini di piadina con nutella e banana.

Il cocco rapè ha proprietà nutrizionali “particolari”. E’ estremamente calorico (700 kcal per 100 grammi) ma è allo stesso tempo ricco di grassi benefici, proteine e sali minerali. Non difetta nemmeno in antiossidanti, sostanze che aiutano a prevenire il cancro e rallentano l’invecchiamento cellulare. Stesso discorso per le fibre, che si mantengono abbastanza integre e aiutano a digerire. Insomma il cocco rapè è il classico ingrediente che non fa male, ma che va consumato con prudenza.

Le proprietà nutrizionali della banana

La vera protagonista dei rotolini di piadina con nutella è la banana. Stiamo parlando di uno dei frutti più apprezzati, in quanto capace di sprigionare una equilibrata dolcezza. La banana è mediamente più calorica degli altri frutti (apporta 90-110 kcal per 100 grammi), tuttavia è una vera e propria miniera di macronutrienti.

E’ ricca di vitamina C (quasi come gli agrumi), una sostanza che supporta il sistema immunitario, contribuisce all’assorbimento del ferro ed esercita una funzione antiossidante.

La banana è ricca anche di potassio, una sostanza che regola la pressione del sangue e facilita il metabolismo energetico. La presenza del potassio, unitamente a quella del magnesio, rende la banana un frutto decisamente energetico e perfetto per recuperare le forze dopo un impegno fisico. Non a caso viene consumata dagli sportivi dopo una gara o un allenamento.

La banana è anche un frutto versatile, infatti può partecipare a molte ricette di pasticceria, sia come guarnizione che come ripieno. L’abbinamento con la cioccolata e i suoi derivati, per quanto possa spiazzare come idea, è in realtà gradevole e ben attestato in cucina. In particolare forma con la nutella un ripieno delizioso, dolce e aromatico, capace di esprimere vari livelli di texture che vanno dal cremoso al cedevole.

In questo caso vi consiglio di utilizzare una banana non troppo matura per non compromettere la struttura e la consistenza della piadina.

FAQ sui rotolini di piadina

Dove si scalda la piadina?

La piadina si può scaldare in una padella antiaderente oppure in forno. In questa ricetta è bene non scaldare la piadina in quanto serve a preparare un dolce “freddo”.

Quante calorie ci sono in una piadina?

In una piadina media ci sono 450 kcal. E’ un po’ più calorica del pane e pesa sui 130 grammi.

Quante calorie ci sono in una piadina con nutella?

Le calorie di una piadina con nutella dipendono dalla quantità di nutella utilizzata. In questo caso, ipotizzando uno strato abbondante di nutella, si può pensare a 550 kcal per piadina.

Dove si conservano le piadine?

Le piadine si conservano a temperatura ambiente fino a quando la confezione rimane chiusa. Una volta aperta la confezione è bene riporle in frigo nei piani più alti.

Ricette di dolci al cioccolato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...

Torta fredda allo yogurt senza glutine

Torta fredda allo yogurt senza glutine, il dessert...

Un focus sullo yogurt greco Il vero protagonista di questa torta fredda è lo yogurt, e per la precisione lo yogurt greco. Questa tipologia di yogurt spicca per la consistenza importante e...