bg header
logo_print

Fondant al cioccolato senza glutine: una variante unica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fondant al cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Fondant al cioccolato e nocciole, un dolce per celiaci e non

Oggi cuciniamo una versione particolare del fondant al cioccolato, una ricetta senza glutine perfetta per i celiaci ma che può piacere anche a chi celiaco non è. La farina doppio zero, infatti, è sostituita da un mix di farina di riso e di nocciole che garantisce ulteriore dolcezza e un aroma delicato.

Per il resto siamo di fronte a un classico fondant, quindi ad un dolce che coniuga gusto e raffinatezza, facendo bella mostra di sé anche nei menù più complessi e prestigiosi.

Un dolce senza glutine che, a dispetto del suo impatto scenografico e dell’eleganza che esprime, è molto semplice da realizzare. Anzi per certi versi la preparazione è identica a quella delle normali torte al cioccolato. L’unica grande differenza è data dall’aggiunta del cioccolato fondente fuso, che per l’occasione viene mescolato al burro. Per inciso il cioccolato fondente fuso garantisce al dolce una tonalità di marrone molto intensa e permette di “risparmiare” sulla farina. La ricetta se ne giova in termini di aroma, senza però difettare in stabilità.

Ricetta fondant al cioccolato senza glutine

Preparazione fondant al cioccolato senza glutine

  • Per preparare il fondant al cioccolato e nocciole seguite questi passaggi.
  • Riscaldate il forno a 180 gradi. Ungete degli stampini con il burro e cospargeteli di farina di nocciole.
  • Intanto versate il cioccolato fondente e il burro in una ciotola resistente al calore e scioglieteli a bagnomaria. In alternativa potete sciogliere il cioccolato con il microonde, azionandolo a intervalli di 20 secondi. Infine, mescolate il tutto con cura per ottenere un composto liscio.
  • Poi incorporate lo zucchero e le uova una per volta. Dopo ogni aggiunta mescolate con cura.
  • Aggiungete la farina di nocciole, la farina di mandorle, il cacao in polvere, l’estratto di vaniglia e un po’ di sale. Mescolate con cura e ricavate un impasto omogeneo.
  • Distribuite l’impasto negli stampini.
  • Infine, cuocete per 12-15 minuti. I fondant devono risultare solidi ai bordi ma morbidi al centro.
  • Poi sfornateli, fateli raffreddare e sformateli. I fondant sono squisiti sia caldi che a temperatura ambiente. Se lo gradite decorate con lo zucchero a velo prima di servire.

Ingredienti fondant al cioccolato senza glutine

  • 100 gr. di cioccolato fondente
  • 100 gr. di burro chiarificato
  • 2 uova
  • 100 gr. di zucchero
  • 50 gr. di farina di nocciole
  • 25 gr. di cacao in polvere amaro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • q. b. di zucchero a velo per la decorazione (facoltativo)

Un focus sulla farina di mandorle e di nocciole

Vale la pena parlare della farina di mandorle e della farina di nocciole, che sono la vera novità di questa fondant al cioccolato senza glutine.

Perché ho scelto queste due farine? In primo luogo perché sono senza glutine,e quindi adatte ai celiaci. In secondo luogo perché trasmettono delle note perfette per i dolci da forno, inoltre sono tendenzialmente dolci, corpose e allo stesso delicate. Queste farine rendono piuttosto bene, specie se non è richiesta alcuna lievitazione.

Inoltre eccellono anche dal punto di vista nutrizionale, infatti condividono l’abbondanza della vitamina E, che funge da antiossidante e supporta il sistema immunitario. Infine, sono ricche di magnesio e di alcuni grassi benefici.

I tanti pregi del cioccolato fondente

Vale la pena parlare del cioccolato fondente, che rimane l’ingrediente principale della ricetta della fondant al cioccolato senza glutine. Il fondente è probabilmente il tipo di cioccolato più amato, apprezzato per il suo aroma intenso e per la capacità di valorizzare il cacao senza eccessive interferenze da parte dello zucchero.

Il cioccolato fondente è perfetto per il consumo in solitaria, ma risulta anche piuttosto versatile. Insomma è una risorsa in cucina: può fungere da decorazione se viene tagliato a scaglie o ridotto in “gocce”, in alternativa può fungere da ingrediente se viene sciolto e inserito negli impasti o nelle creme.

Il cioccolato fa anche bene alla salute se viene consumato con moderazione, infatti non bisogna dimenticare che è molto calorico. Ad ogni modo è ricco di antiossidanti, vitamine e sali minerali, inoltre fa bene all’umore. Alcuni recenti studi scientifici hanno confermato il suo ruolo nella prevenzione e nel contrasto alla depressione.

Fondant al cioccolato

Il ruolo della vaniglia nel fondant al cioccolato

La vaniglia gioca un ruolo importante nella ricetta del fondant al cioccolato. La vaniglia viene unita dapprima agli ingredienti secchi e poi a quelli liquidi, in questo modo insaporisce, aromatizza e dolcifica allo stesso tempo, bilanciando i tanti sapori in gioco. E’ anche grazie alla vaniglia che l’aroma intenso del cioccolato si integra perfettamente con quello  più morbido delle farine.

Alla luce di queste caratteristiche non stupisce che la vaniglia sia tra le spezie più utilizzate in pasticceria. Dà il meglio di sé non solo nella preparazione degli impasti, ma anche e soprattutto nella preparazione delle creme.

A dispetto di quanto si pensa, la vaniglia non impatta molto in termini di calorie. Certo, l’apporto calorico per etto è rilevante, ma in genere si usano solo pochi grammi.

Perché usiamo il burro chiarificato nel fondant al cioccolato?

La lista degli ingredienti del fondant al cioccolato senza glutine comprende anche il burro. Il suo ruolo è importante in quanto consente al cioccolato fondente di integrarsi nella ricetta, infatti viene sciolto (a bagnomaria o al microonde) insieme al cioccolato. Si forma dunque una crema liscia, simile alla ganache, che risulta una perfetta sintesi di aroma e delicatezza.

A tal proposito fate attenzione a quale burro utilizzate. Il burro standard è molto reperibile, ma risulta poco adatto a questo genere di preparazione. Questo tipo di burro è troppo pesante in quanto copre gli altri sapori ed è poco resistente al calore, tendendo a carbonizzarsi.

Per evitare tutto ciò è opportuno optare per il burro chiarificato. Questo tipo di burro spicca per l’assenza di caseine, che gli conferisce un sapore più delicato, e per una marcata resistenza alle alte temperature. Il burro chiarificato, poi, è sostanzialmente privo di lattosio, quindi una vera risorsa per chi soffre di intolleranza a questa sostanza. Certo, il suo apporto calorico è molto alto (vicino a quello dell’olio), ma ne vale davvero la pena.

FAQ sui fondant al cioccolato senza glutine

Come si fa il fondant?

Per certi versi il fondant si realizza esattamente come una torta al cioccolato, o come un impasto morbido. In buona sostanza si uniscono gli ingredienti secchi (zucchero e farine) a quelli liquidi. Tra questi ingredienti spicca il cioccolato fondente fuso, che viene mescolato al burro.

Come guarnire una torta al cioccolato?

Per guarnire una torta al cioccolato si può utilizzare lo zucchero a velo, che garantisce ulteriore dolcezza e colora il dolce di una candida tonalità di bianco. Se la torta è particolarmente liscia si può optare anche per il cioccolato fondente sciolto, che conferisce lucentezza e raffinatezza.

Come si scioglie il cioccolato fondente?

Il cioccolato fondente si può sciogliere con il metodo del bagnomaria, che consiste nel porre l’alimento in un contenitore e nel porre quest’ultimo in una pentola con l’acqua in ebollizione. In alternativa si può usare il microonde, stando attenti a non esagerare con la potenza e con la durata per non rischia di carbonizzare il cioccolato.

Ricette di dolci al cioccolato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Semifreddo al gianduia

Semifreddo al gianduia, un dessert perfetto come fine...

Come rendere il semifreddo con gianduia a prova di intolleranze Il semifreddo al gianduia contiene due derivati del latte: la panna e il mascarpone. Dunque, potrebbe impensierire gli intolleranti al...

Fekkas

Fekkas, dal Marocco dei deliziosi biscotti alle mandorle

Quali farine utilizzare per i biscotti marocchini? La ricetta dei fekkas non dice molto sul tipo di farina, tuttavia nella maggior parte dei casi si usa la farina normale, ossis la farins zero o...

Torta di mele di Hagrid

Torta di mele di Hagrid, una versione in...

Una torta di mele soffice e deliziosa Sono numerose le differenze tra la torta di Hagrid, così come l’ho immaginata io, e la classica torta di mele. Tanto per cominciare le mele non fungono da...