Salsina in agrodolce

Tempo di preparazione:

E’ la tipica, deliziosa,  salsina che troviamo al ristorante cinese per accompagnare ed esaltare il sapore degli involtini primavera, di antipasti e di secondi piatti tra cui il famoso pollo  in salsa agrodolce  abbinato all’ananas e ai peperoni.

In Cina è chiamata anche “salsa del popolo”, a causa del basso costo dei suoi ingredienti e si usa come condimento da versare sul cibo già cotto, soprattutto carne e pesce.

Le salse tradizionali della Cina sono preparate miscelando zucchero o miele con liquidi aspri come  l’ aceto di riso, di sidro, la salsa di soia, e spezie come lo zenzero e i chiodi di  garofano.

La salsa agrodolce cantonese che  è quella più simile a quella usata in occidente, ed è stata creata per accompagnare il maiale in agrodolce.

Ingredienti:

  • 100 ml  di acqua
  • 160 gr  di zucchero di canna grezzo
  • 100 ml  di aceto di sidro o aceto bianco
  • 5 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di farina di riso
  • 500 gr di passata di pomodoro
  • sale

In un tegame versate la passata di pomodoro quindi aggiungete lo zucchero, l’aceto, l’acqua, la salsa di soia e un pizzico di sale.

Fate cuocere a fuoco lento per  circa 10 minuti; poi  aggiungete la farina setacciata mescolando con cura per evitare la formazione di grumi e continuate a mescolare fino all’addensamento della salsa che non deve essere ne troppo densa ne troppo liquida.

Una volta pronta fatela raffreddare e quella che avanza conservatela in frigorifero, chiusa in un barattolino di vetro, per 2 o 3 giorni.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *