bg header
logo_print

Carbonara di zucchine, un’alternativa alla ricetta originale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Carbonara di zucchine
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Carbonara di zucchine, un’idea simpatica

La carbonara di zucchine è un’alternativa gradevole alla carbonara originale. Rispetto a quest’ultima è più leggera, meno salata e soprattutto vegetariana. Infatti manca del tutto il guanciale, che viene sostituito dalle zucchine. Nondimeno viene conservato il sentore originale della carbonara, d’altronde alla base di questa ricetta vi è la “solita” salsa con uova e formaggio. Di conseguenza la ricetta è semplice e non pone problematiche di sorta.

Come si pone la carbonara di zucchine nei confronti di chi soffre di intolleranze alimentari? Per quanto concerne i celiaci basta utilizzare spaghetti gluten-free. La scelta è molto vasta, anche se la classica accoppiata farina di riso e farina di mais regala sempre le migliori soddisfazioni. Per quanto concerne l’intolleranza al lattosio, invece, non c’è nessun timore. La salsa all’uovo prevede il contributo del formaggio, ma è stagionato e quindi privo di questa sostanza.

Ricetta carbonara di zucchine

Preparazione carbonara di zucchine

Per preparare la carbonara iniziate dalle zucchine. Tagliate via le estremità, lavatele, tagliatele in due per lungo e poi a tocchetti. Scaldate due o tre cucchiai di olio in una padella e rosolateci le zucchine a fiamma alta.

Poi prelevatele con la schiumarola e ponetele su un piatto, infine fate scolare per bene sulla carta da cucina. In questa fase conservate l’olio della padella in quanto servirà per le fasi successive.

Cuocete la pasta in acqua bollente leggermente salata. Intanto preparate la salsa all’uovo mescolando i tuorli e il pecorino grattugiato in una terrina, poi condite con un po’ di sale e di pepe. Aggiungete infine un po’ di acqua di cottura della pasta e mescolate ancora.

Saltate gli spaghetti nella padella con l’olio delle zucchine, poi trasferiteli nella ciotola con l’uovo, aggiungendo le zucchine. Servite con una bella spolverata di pecorino grattugiato e un pizzico di pepe.

Ingredienti carbonara di zucchine

  • 360 gr. di spaghetti consentiti
  • 3 zucchine
  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 gr. di pecorino stagionato
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe.

Un focus sulle zucchine

Le protagoniste di questa carbonara sono le zucchine. Cosa dire a riguardo? Innanzitutto la loro presenza è giustificata da un sapore delicato, che regge molto bene il confronto con l’uovo e con il formaggio. In secondo luogo questa variazione rende la carbonara più leggera. D’altronde stiamo parlando di un ortaggio privo di grassi, che apporta solo 11 kcal per 100 grammi, praticamente un record per il mondo vegetale. Al netto di ciò, la zucchina fa bene alla salute. Contiene molta vitamina C, un toccasana per le difese immunitarie e una sostanza capace di stimolare l’assorbimento del ferro. Contiene anche molto potassio, una sostanza tuttofare che regolarizza la pressione del sangue.

La zucchina è anche un eccellente depurativo in quanto è molto ricca di acqua. Inoltre, alla luce dell’abbondanza di fibre aiuta a digerire. Per quanto concerne l’impiego in questa ricetta, la zucchina va tagliata a tocchetti e soffritta in un po’ di olio, per poi essere integrata nella pasta già condita con la salsa all’uovo e con il formaggio.

Pecorino o Parmigiano? L’eterno dilemma

Quando si parla di carbonara, o di carbonara di zucchine, gli animi si accendono. Benché la ricetta originale sia ben codificata, le varianti non mancano. Per esempio c’è chi preferisce la pancetta al guanciale, che è molto salato. Per lo stesso motivo, invece, c’è chi preferisce il Parmigiano al pecorino. Quali prodotti scegliere tra questi due ingredienti? Di base è sempre lecito modificare una ricetta, se lo si fa con cognizione di causa. Nella fattispecie della carbonara di zucchine, però, vi consiglio di andare sul classico e optare per il pecorino. E’ vero, è più salato, ma il maggior quantitativo di sale è compensato dall’assenza di sale nel guanciale (o nella pancetta).

Carbonara di zucchine

Inoltre il pecorino è nutriente almeno quanto il Parmigiano. E’ ricco di proteine e di vitamina D, una sostanza fondamentale per il sistema immunitario e abbastanza rara, visto che è presente in alcuni latticini e nei pesci grassi. Il pecorino, poi, è ricco di calcio, una sostanza molto utile per la salute dei denti e delle ossa. Infine, almeno nella variante stagionata utilizzata in questo caso, è privo di lattosio e dunque adatto a chi soffre di intolleranza a questa sostanza. Come tutti i formaggi della medesima categoria è abbastanza calorico: un etto di pecorino apporta circa 400 kcal.

Come preparare un’eccellente carbonara di zucchine?

La ricetta della carbonara di zucchine è in realtà molto simile a quella originale. A conti fatti, l’unica innovazione è la presenza della zucchina in sostituzione del guanciale. Inoltre, se volete creare una carbonara perfetta, valgono i medesimi accorgimenti. Il primo consiste nell’utilizzare alla bisogna l’acqua di cottura della pasta, piuttosto che grassi aggiunti come olio o burro. Il secondo accorgimento consiste invece nell’impiego dei soli tuorli, che regalano alla salsa una cremosità speciale. Fondamentale poi è non cuocere l’uovo, per questo è necessario il calore della pasta. Infatti, se mettete la salsa sul fuoco, anche solo per pochi secondi, rischiate di ritrovarvi con una sorta di frittata.

Infine, un consiglio molto utile, ma che è soggetto comunque al gusto personale, riguarda la cottura della pasta. La pasta dovrebbe essere ben al dente, in quanto dovrebbe finire di cuocere in padella, saltata nell’olio dove sono state cotte con le zucchine. Ovviamente, se preferite una pasta ben cotta, lasciatela un paio di minuti in più.

La carbonara, fonte di ispirazione per molte ricette

Gli italiani sono affezionati alla carbonara e sono pronti a difenderla dai tentativi di modifiche da parte di cuochi e amatori esteri. E’ quasi diventato un meme la tendenza degli italiani a rispondere per le rime a chi propone versioni improvvisate. Ciò non toglie, però, che la carbonara possa fungere da ispirazione per piatti diversi ed ovviamente lontani dalla tradizione. Io stessa ho affrontato più volte l’argomento qui sul sito, proponendo versioni alternative. La carbonara di zucchine è solo uno degli esempi.

Un altro esempio di successo tra i piatti di ispirazione carbonara spicca il risotto alla carbonara. Un primo piatto che utilizza l’uovo per mantecare e la pancetta e gli asparagi come guarnizione. Tutto ciò da vita ad un vero trionfo di colori e di gusto.

Un’altra ricetta interessante è quella delle tagliatelle alla carbonara con uova di quaglia e salsiccia. Le uova di quaglia vengono valorizzate dal sapore sapido e grasso della salsiccia, ottenendo così un primo che sazia con sapori fuori dal comune e con note rustiche.

E che dire della carbonara di mare? Il piatto è formato da una pasta a base di uova, proprio come la ricetta originale, che viene valorizzata dai gamberi, dal tonno, dalle cozze e dal pesce spada affumicato. Reputo che questa ricetta rappresenti la perfetta unione tra la cucina di mare e la cucina di terra, nonché una gioia per gli occhi e per il palato.

Chiudo con la carbonara vegetariana. La preparazione a base di uova e Parmigiano è sostituita da un composto di uova e noce moscata. Al posto del guanciale, invece, troviamo una selezione di verdure cotte in padella: carote, finocchio, verza e scalogno. Si ottiene così un mix che garantisce sentori aromatici e amarognoli, deliziando con una decisa profondità organolettica.

FAQ sulla carbonara di zucchine

Come mai si chiama pasta alla carbonara?

L’origine del nome “carbonara” è piuttosto incerto. Secondo le ipotesi più accreditate la carbonara prende il nome dai suoi “inventori”, ovvero da alcuni carbonari impegnati nella lavorazione della carbonella.

Dov’è nata la carbonara?

La carbonara è una ricetta recente, infatti è comparsa alla fine della seconda guerra mondiale per soddisfare i gusti dei soldati americani a Roma che solevano consumare bacon e uova. Secondo questa ipotesi, la carbonara sarebbe un adattamento della classica colazione americana (con il guanciale che sostituisce il bacon). Questa ipotesi contraddice in parte quella che vede i carbonari come “inventori” della ricetta.

Quali sono le proprietà delle zucchine?

Le zucchine sono una vera e propria miniera di vitamine e sali minerali, in particolare vitamina C e potassio. Inoltre, hanno un’ottima abbondanza di fibre e di acqua, che ne fanno una risorsa importante contro la ritenzione idrica e per la buona digestione.

Quando non mangiare zucchine?

Le zucchine sono tra gli alimenti più salutari in assoluto, in ragione di ciò non presentano controindicazioni particolari. Non sono note nemmeno interazioni particolari con i farmaci, quindi possono essere consumate da tutti.

Ricette di carbonara ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...