Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un piatto elegante

Insalata di fiori ed erbe con Skyr
Commenti: 2 - Stampa

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare

L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e colore. I protagonisti, come suggerisce il nome, sono i fiori. La lista degli ingredienti ne comprende ben sei varietà, ma quella che emerge più chiaramente, sia dal punto di vista estetico che organolettico, è la viola.

Nello specifico andrebbe utilizzata la viola mammola, che è quella più commestibile e più facilmente trattabile. Si presenta con un colore viola acceso, ben oltre l’indaco, e per una consistenza decisa benché molto liscia.

La viola, e in particolare la viola mammola, si caratterizza anche per le buone proprietà nutrizionali. Infatti è ricca di antiossidanti, che esercitano una funzione di contrasto sui radicali liberi e aiutano a prevenire alcune forme tumorali. Nello specifico le viole contengono mucillagini, tannini, violina, jonina, quercetina (in grado di agire anche da antivirale) e irone.

La viola è ricca di acido salicilico, che esercita un impatto antinfiammatorio e lenitivo. E ricca, infine, di oli essenziali e di zuccheri, sebbene questi siano pochi per rendere l’apporto calorico significativo e rilevante.

Perché abbiamo usato lo Skyr?

Lo Skyr è una componente fondamentale di questa insalata di fiori ed erbe. Infatti viene utilizzato per preparare il dressing, ovvero la salsina che condisce gli ingredienti principali (fiori ed erbe). Lo Skyr è tecnicamente un formaggio fresco in quanto è realizzato con il caglio.

Tuttavia, assomiglia in tutto e per tutto ad uno yogurt greco colato. Il sapore è sostanzialmente identico, sebbene quello dello Skyr sia abbastanza neutro. In ragione di ciò, può essere impiegato sia per le preparazioni dolci che per quelle salate.

Anche la struttura nutrizionale è simile, infatti lo Skyr è abbastanza proteico, contiene poco sodio ed è ricco di calcio e vitamina D. L’apporto calorico è più vicino a quello di uno yogurt, che a quello di un formaggio, magari poco stagionato o fresco.

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Lo Skyr non è molto conosciuto dalle nostre parti, infatti si tratta di un prodotto caseario di origine islandese, sebbene abbia fatto la sua comparsa nella penisola scandinava circa un millennio fa. Lo Skyr è prodotto con latte vaccino.

In Italia si sta diffondendo grazie a Exquisa, che ha avuto l’idea di “importarlo” dall’Islanda, pur adattandolo leggermente al gusto mediterraneo. Nonostante il suo adattamento alle nostre latitudine, lo skyr di Exquisa rispetta lo spirito e la tradizione dello Skyr originale.

Che cos’è l’issopo e quali sono le sue proprietà

L’issopo è un ingrediente assai particolare in questa insalata di fiori ed erbe con Skyr. Infatti, almeno dal punto di vista estetico, le sue foglie appaiono simili e dei fiori con un colorito tendente al violaceo.

E’ scarsamente considerato in cucina, sebbene possa regalare qualche soddisfazione in termini di sentori e profumi. E’ invece molto utilizzato nella medicina naturale e nell’erboristeria, in quanto ad esso sono ricondotti svariati benefici, al pari delle migliori piante aromatiche. In primo luogo l’issopo è considerato un buon stomachico.

Infatti è ricco di tannini, che da un lato riducono il senso della fame e dall’altro riequilibrano la flora intestinale. L’issopo è anche un discreto espettorante, dunque contribuisce alla risoluzione dei raffreddori più lievi.

Infine è un ottimo antisettico, che agisce soprattutto a beneficio del cavo orale. Non è un caso che molti prodotti per la cura dei denti siano realizzati con l’issopo. Come molte specie della sua stessa famiglia, l’issopo non è privo di vitamine e sali minerali, sebbene la loro presenza non rappresenti la caratteristica più significativa.

Non è difficile gestire l’issopo in cucina, anche perché è chiaramente commestibile anche da crudo. In occasione di questa ricetta viene semplicemente lavato, asciugato e posto dentro la ciotola per fungere da condimento.

Le proprietà del lattughino

L’insalata di fiori ed erbe contiene anche le verdure, nello specifico il lattughino. A dispetto del nome, ha poco a che vedere con la lattuga vera e propria. Si tratta, infatti, di un vegetale a parte, che presenta delle proprie specificità. Dall’esterno le sue foglie assumono una forma particolare, che ricorda vagamente una quercia con un colore che vira sul chiaro, se non addirittura sul rossastro.

Il sapore del lattughino è notevole, infatti si caratterizza per una dolcezza spiccata, sebbene offra sentori che rievocano la nocciola. Non è un caso che il lattughino venga abbinato ad ingredienti dal sapore delicato, come sono per esempio i fiori. Per quanto concerne i valori nutrizionali, il lattughino eccelle come pochi alimenti di origine vegetale, lattughe comprese.

Infatti è ricchissimo di vitamina A, che come sicuramente saprete fa bene agli occhi, e di vitamina C, che esercita un’importante funzione a supporto del sistema immunitario. Ottimo è anche l’apporto di sali minerali, come il potassio e il calcio. Il lattughino, come molte specie della sua famiglia (le “Composite”) abbonda di acqua e di fibre. Il lattughino è digestivo, depurativo e con proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

Sono tutti fiori eduli che vuol dire fiori commestibili. Le erbe sono spontanee o del mio orticello. Se vi piace aggiungete frutta secca sbriciolata o frutta fresca tagliata a dadini.

E’ una ricetta originale e insolita. Vi garantisco che vi piacerà!

Ecco la ricetta dell’insalata di fiori ed erbe con Skyr:

Ingredienti:

  • 8 violette,
  • 8 margherite pratoline,
  • fiori di fiordaliso (circa 8),
  • 8 foglie di melissa,
  • 8 foglie di cerfoglio,
  • 40 gr. di crescione,
  • 8 foglie di issopo,
  • 80 gr. di lattughino.

Per il dressing:

  • 125 gr. di Skyr Bianco Exquisa,
  • succo di 1 un limone,
  • 1 cucchiaino di senape,
  • qualche fogliolina di menta,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di fiori ed erbe con Skyr iniziate pulendo i fiori ed estraendo i petali. Ora lavate le erbe, fatele a pezzi minuscoli e mettetele ad asciugare. Infine, eliminate le foglie esterne del lattughino, poi pulitelo e asciugatelo per bene.

Poi occupatevi del dressing. In una ciotola trasferite il succo di limone, un po’ di pepe, un po’ di sale, la senape, lo Skyr e 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Mescolate per bene con una frusta in modo da ottenere una crema liscia. Ponete in una insalatiera i fiori e le erbe, poi condite con il dressing e mescolate il tutto con cura. In alternativa, componete direttamente i piatti seguendo lo stesso procedimento (prima gli ingredienti e poi il dressing). Infine servite e gustate il piatto con qualche fogliolina di menta.

5/5 (2 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

2 commenti su “Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un piatto elegante

  • Ven 13 Ago 2021 | Erika ha detto:

    Che dire? Ne mangerei una al volo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...

insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini

Insalata di riso rosso con cannellini, un piatto...

Insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini, un pasto completo e veloce L’insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini è un’insalata di riso che si discosta da quelle tradizionali....


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


12-08-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti