Cheesecake con lavanda e mirtilli, un dolce profumato

Cheesecake con lavanda e mirtilli
Stampa

Cheesecake con lavanda e mirtilli, un’idea spettacolare

La cheesecake con lavanda e mirtilli è una variante molto particolare del celebre dolce anglosassone. La differenza principale risiede nella decorazione, che al posto di una glassa fruttata, prevede i mirtilli interi e i petali di lavanda. Da quando l’ho scoperta è diventata uno dei miei dolci preferiti. E non è un caso che abbia deciso di pubblicarne la ricetta proprio il 15 luglio, il giorno del mio compleanno.

erbe e fiori nel piattoPer l’occasione voglio ringraziare le mie amiche foodblogger, con cui condivido questa pubblicazione e la passione per la cucina: Miria Onesta di Due Amiche in Cucina, Daniela Boscariolo di Timo e Lenticchie ed Elisa di Rienzo de Il Fior di Cappero. Da oggi partirà la nostra rubrica mensile Erbe e fiori nel piatto. Seguiteci e scoprirete tante nuove e originali ricette.

Tornando alla ricetta, un altro pregio è la facilità di preparazione. In questo senso appare come una normalissima cheesecake, che è uno dei dolci più semplici in assoluto. Infatti, è il primo dolce che viene preparato da chi non ha molta esperienza in cucina. Tra gli ingredienti di questa cheesecake troviamo anche il miele. Di norma si preferisce utilizzare la panna già zuccherata, o integrare lo zucchero in un secondo momento. La scelta del miele, invece, vuole premiare la texture della farcitura, in questo caso ancora più morbida e omogenea, e il sapore. Il miele, infatti, non si limita a dolcificare, ma insaporisce il tutto in modo perfetto.

Una base classica per questa cheesecake

La base di questa cheesecake con lavanda e mirtilli non desta alcuna sorpresa, infatti è quella della cheesecake classica. Dunque è realizzata con biscotti tritati e con il burro sciolto. Normalmente va bene qualsiasi tipo di biscotto e qualsiasi tipo di burro. Per un risultato ottimale, però, vi consiglio due tipologie particolari di ingredienti: i biscotti digestive e il burro chiarificato. I digestive si caratterizzano per il sapore abbastanza neutro e per una tendenza a sbriciolarsi facilmente. Il burro chiarificato si caratterizza, invece, per l’assenza della caseina, che gli conferisce un sapore più delicato e in grado di amalgamarsi con gli altri ingredienti senza coprirli.

Una precisazione per chi soffre di intolleranze alimentari. Il burro chiarificato è completamente senza lattosio, a differenza del burro standard che ne contiene un po’. I biscotti digestive, però, non sono di norma senza glutine. Tuttavia in commercio si trovano varianti completamente gluten-free, che possono essere consumate senza alcun timore dai celiaci. Un consiglio per la preparazione della base. Molti fanno l’errore di riporre la base in congelatore, magari per paura che non si compatti per bene. In realtà va posta in frigo, inoltre per garantire una giusta compattezza è bene seguire due accorgimenti: tritate i biscotti molto finemente, e mescolare l’impasto a lungo.

Come preparare la crema?

Cheesecake con lavanda e mirtilliLa farcitura della cheesecake con lavanda e mirtilli è abbastanza diversa dalla farcitura classica. C’è il miele, come abbiamo anticipato, ma c’è anche lo Skyr, che sostituisce lo yogurt. Lo Skyr è tecnicamente un formaggio, in quanto viene preparato con il caglio. Se si analizza il gusto e i valori nutrizionali, però, è paragonabile allo yogurt greco. E’ comunque un po’ più neutro in quanto a sapore, infatti può essere impiegato per le preparazioni dolci come per quelle salate. Dal punto di vista nutrizionale lo Skyr eccelle in tutti i sensi. E’ poco calorico ed è ricco di proteine e di calcio. Inoltre contiene anche la vitamina D, una sostanza non molto presente in natura e fondamentale per garantirsi delle buone difese immunitarie.

Per questa ricetta, vi consiglio lo Skyr di Exquisa. Questa azienda è stata tra le prime a importare lo Skyr dall’Islanda, il suo Paese di origine. Exquisa è una delle poche che è riuscita ad adattare il prodotto al gusto mediterraneo, senza per questo snaturarlo. Lo Skyr di Exquisa, come tutti i suoi prodotti, è realizzato senza conservanti e senza grassi aggiunti. Non contiene nemmeno glutine, un elemento non scontato visto che nell’industria alimentare le contaminazioni di questo tipo sono all’ordine del giorno.

Una decorazione davvero incantevole

A incidere sulla qualità di questa cheesecake con lavanda e mirtilli è anche la decorazione. Al posto della normale glassa, infatti, troviamo la panna montata, i mirtilli e la lavanda. Sulla panna c’è poco da dire, dal momento che stiamo parlando di uno degli ingredienti più utilizzati in cucina. Dei mirtilli, invece, è bene evidenziare il sapore gradevolmente acidulo, l’abbondanza di vitamina C e di potassio.

Per quanto concerne la lavanda, invece, è bene rimarcare l’aspetto gradevole, coronato da tonalità cromatiche incantevoli. La lavanda è anche una specie officinale, in quanto i suoi petali garantiscono un sollievo dallo stress e dall’insonnia. Non è un caso che vengano utilizzati per gli infusi e persino per la preparazione di oli essenziali.

Ed ecco i link dove potete trovare le fantastiche ricette delle mie amiche!. Seguite la nostra rubrica ogni 15 del mese.

Daniela Boscariolo: Risotto integrale alla lavanda ricetta vegetale

Elisa Di Rienzo: Clafoutis di more, lavanda e pimento

Miria Onesta: Budino di perle di tapioca alla lavanda e pesche 

Ecco la ricetta della cheesecake con lavanda e mirtilli:

Ingredienti per 6 persone:

Per la base:

  • 200 gr. di biscotti digestive consentiti,
  • 100 gr. di burro chiarificato.

Per la crema:

  • 150 gr. di Skyr di Exquisa o Yogurt Greco delattosato,
  • 250 gr. di panna fresca,
  • 10 gr. di colla di pesce,
  • 1 cucchiaio di fiori di lavanda
  • 1 bicchiere di latte,
  • 50 gr. di mirtilli,
  • 40 ml. di miele,
  • q. b. di succo di mezzo limone.

Per la decorazione:

  • q. b. di panna montata consentita,
  • q. b. di mirtilli,
  • 2 cucchiaini di fiori lavanda.

Preparazione:

Per la preparazione della cheesecake con lavanda e mirtilli iniziate facendo sciogliere il burro e tritando per bene i biscotti. Poi mescolate tutto insieme per ricavare un composto granuloso ma abbastanza soffice. Ora ungete uno stampo con altro burro e trasferiteci il composto. Usate una spatola per livellare per bene il tutto, poi fate riposare in frigorifero per 30 minuti. Intanto riscaldate il latte arricchito con il cucchiaio di fiori di lavanda per qualche minuto. Versate i mirtilli nel latte e frullate il tutto con il minipimer. Filtrate il liquido con un colino a maglie strette e fate riposare in frigo per due ore circa.

Immergete la colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti. Poi trasferitela in un pentolino, fatela sciogliere insieme a mezzo bicchiere di acqua e al succo di mezzo limone. In una ciotola versate la panna, il miele e mescolate con attenzione il tutto. Poi attendete 10 minuti circa affinché il composto si stabilizzi. Ora montate il composto con le fruste elettriche, infine aggiungete lo Skyr e la colla di pesce. Mescolate delicatamente con la frusta manuale e versate la crema così ottenuta sulla base di biscotto e burro. Infine fate riposare in frigo per 4 ore. Al momento del servizio, rimuovete la torta aiutandovi con un coltello bagnato. Concludete decorando con la panna montata, i fiori di lavanda e i mirtilli.

4.5/5 (2 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


15-07-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Gelato di pesche e zafferano

Gelato di pesche e zafferano, un dessert speziato

Cosa ha di speciale il gelato di pesche e zafferano? Il gelato di pesche e zafferano con riso al salto vanigliato è un dessert molto particolare, che si distingue per una certa versatilità....

Torta Raffaello

Le migliori ricette senza glutine, ottimi piatti gluten-free

Un approfondimento sulla cucina gluten-free Le ricette senza glutine sono un mondo tutto da scoprire, adatte a chi ha ricevuto una diagnosi di celiachia da poco, e deve modificare in modo permanente...

Gelato di caju

Gelato di caju, una merenda dal gusto tropicale

Gelato di caju, un’esperienza insolita e gustosa Il gelato di caju è un gelato molto particolare. In primis, perché viene principalmente fatto in casa. D’altronde, nessuna gelateria ha ancora...

Crostata festa della Bastiglia

Crostata festa della Bastiglia, un dolce per il...

Crostata festa della Bastiglia, un dolce per una rinomata ricorrenza francese La crostata festa della Bastiglia è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia un dolce per celebrare questa...

Dalgona Coffee

Dalgona Coffee, un dessert fuori dall’ordinario

Dalgona Coffe, una variante ai ceci Il Dalgona Coffee è una ricetta americana, ma non esattamente legata a particolari tradizioni in quanto diffusa solo di recente. Si tratta di un dessert molto...

Cheesecake con arance e fiori di sambuco

Cheesecake con arance e fiori di sambuco, dolce...

Cheesecake con arance e fiori di sambuco, una base classica La Cheesecake con arance e fiori di sambuco è una variante sfiziosa della classica cheesecake. In realtà le differenze non sono poi...

0 commenti su “Cheesecake con lavanda e mirtilli, un dolce profumato

  • Gio 15 Lug 2021 | Elisa ha detto:

    Il cheesecake con mirtilli e lavanda è u must di ogni estate casa mia! Troppo buona!
    Però mim hai dato ‘idea di provare a farla ocn lo Skyr che, tra l’altro, a me piace moltissimo!
    Alla prossima Tiziana!

    Elisa

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao Elisa, io mangerei cheesecake ogni giorno. Questa ha anche un fantastico profumo. Lo Skyr mi sta regalando molte soddisfazioni e lo uso in preparazioni dove dovrei mettere il mascarpone o lo yogurt. Prova e dimmi. Il tuo parere, visto che sei bravissima in cucina, è importante

  • Dom 18 Lug 2021 | Silvia ha detto:

    Skyr nei dolci? Solitamente lo uso a colazione con la frutta. Mi hai dato un’idea

    • Dom 18 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      E’ un alimento molto versatile. Puoi utilizzare non solo nelle cheesecake ma anche in torte, plumcake, biscotti. Lo puoi provare dove utilizzi mascarpone o yogurt. Ti stupirà

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti