bg header
logo_print

Quadrotti al cioccolato e lavanda: per ogni occasione

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Quadretti al cioccolato e lavanda
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Siete pronti per un’esperienza culinaria unica? Oggi vi porteremo nel mondo dei quadrotti al cioccolato con fiori di lavanda, un dolce senza cottura che vi sorprenderà con il suo mix di sapori e consistenze. La lavanda, con il suo profumo floreale, si fonderà perfettamente con il cioccolato per creare un dessert che vi farà venire voglia di assaporare ogni singolo morso.

La cosa migliore? Non è necessario accendere il forno per prepararlo! Iniziamo questo viaggio culinario alla scoperta di una prelibatezza senza cottura che conquisterà i vostri sensi.

Ricetta quadrotti al cioccolato e lavanda

Preparazione quadrotti al cioccolato e lavanda

Dopo averle leggermente tostate, frullate le mandorle con sale, vaniglia e cannella, aggiungendo successivamente il burro e i datteri fatti a pezzi (senza nocciolo). Smettete di frullare appena avrete ottenuto un impasto ruvido dalla texture non uniforme. Stendete l’impasto su della carta forno formando un rettangolo di circa 2 – 2,5 cm di altezza. Avvolgete il quadrato con la carta forno e conservate in frigorifero per un paio d’ore.

Mettete poi a bagnomaria il cioccolato fondente e scioglietelo, dopodiché aggiungete il latte freddo. Estraete l’impasto di mandorle e datteri dal frigorifero e spalmateci sopra il cioccolato sciolto con il latte. Spolverizzate con un po’ di lavanda e lasciate che si solidifichi. Riponete di nuovo in frigo per qualche ora e infine servite, tagliando a cubetti.

Ingredienti quadrotti al cioccolato e lavanda

  • 500 gr. di datteri medjoul
  • 230 gr. di mandorle con la pellicina
  • 20 gr. di burro chiarificato
  • un pizzico di vaniglia in polvere e un pizzico di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • 100 gr. di cioccolato fondente al 70%
  • 1 cucchiaio e mezzo di latte delattosato freddo

Quadrotti al cioccolato con fiori di lavanda: un dolce senza cottura

I quadrotti al cioccolato con fiori di lavanda sono dolci molto facili da preparare, adatti per ogni occasione. Possono essere consumati a merenda, magari in compagnia di un buon caffè o con il the, ma anche a colazione, vista la buona concentrazione di principi nutritivi e l’eterogeneità degli ingredienti. Una particolarità dei quadrotti al cioccolato con fiori di lavanda consiste nel metodo di preparazione, il quale non prevede la cottura.

A questa, infatti, si preferisce la tecnica della solidificazione in frigo, che garantisce la giusta consistenza al dolce senza passare per alcuna fonte di calore. Anzi, in realtà il calore viene coinvolto in un caso, ovvero per sciogliere il cioccolato fondente, e dunque trasformarlo in un classico ingrediente di pasticceria. Assenza di cottura a parte, i quadretti al cioccolato sono “dolcetti” che meritano di essere provati, a giudicare dalla semplicità della ricetta, dalla reperibilità degli ingredienti e, ovviamente, dal gusto.

I datteri medjoul

I datteri medjoul costituiscono una specifica variante dei datteri, per giunta una delle più pregiate in assoluto. Sono originari del Medio Oriente e in particolare della Palestina, dove vengono coltivati e consumati da almeno quattromila anni. Rispetto agli altri datteri, si caratterizzano per le dimensioni leggermente più grandi, per il nocciolo più piccolo e per una polpa estremamente succosa e zuccherina. I datteri medjoul vengono impiegati spesso per le preparazioni dolciarie, e rappresentano uno squisito valore aggiunto per i quadretti al cioccolato con fiori di lavanda.

I datteri in generale, varietà medjoul compresa, sono frutti antichissimi, consumati soprattutto in Africa e in Medio Oriente ma da qualche decennio diffusi anche in Occidente. Non contengono grassi ma solo dosi elevate di zuccheri, il ché li rende una fonte immediata di energia. Contengono inoltre concentrazioni significative di potassio, superiori per esempio a quelle presenti nella banana (frutto che nell’immaginario collettivo è sinonimo di potassio).

Quadretti al cioccolato e lavanda

Le varietà di datteri

I datteri sono uno dei frutti più antichi coltivati ​​dall’uomo e sono conosciuti per la loro dolcezza e la loro consistenza morbida. Esistono molte varietà di datteri, ognuna con le proprie caratteristiche di sapore, colore e dimensioni. Ecco alcune delle varietà più comuni di datteri:

  • Medjool: Questa è una delle varietà di datteri più famose e amate al mondo. Sono grandi, carnosi e hanno un sapore dolce e morbido. I datteri Medjool sono spesso chiamati “datteri reali” per la loro alta qualità.
  • Deglet Noor: Questa varietà è nota per la sua polpa tenera e il suo sapore leggermente meno dolce rispetto ai Medjool. Sono di colore chiaro e hanno una consistenza più soda.
  • Barhi: Questi datteri sono piccoli e rotondi, con una polpa molto tenera e saporita. Hanno un gusto leggermente caramellato e possono essere mangiati freschi o essiccati.
  • Halawi: Questi datteri sono di dimensioni medie e hanno una polpa molto morbida e appiccicosa. Hanno un sapore dolce e leggermente caramellato.
  • Thoory: I datteri Thoory sono secchi e hanno una polpa molto soda. Sono spesso utilizzati nella preparazione di piatti tradizionali e dolci.
  • Zahidi: Questa varietà ha una polpa soda e un sapore leggermente più neutro rispetto ad altre varietà di datteri. Sono spesso utilizzati per la produzione di datteri secchi.
  • Dayri: Questi datteri sono di grandi dimensioni e hanno una polpa morbida e dolce. Sono spesso consumati freschi o essiccati.
  • Khudri: I datteri Khudri sono mediamente dolci e presentano una polpa soda. Sono comunemente utilizzati per fare datteri secchi.
  • Ajwa: Questa varietà è particolarmente importante nella cultura islamica ed è spesso chiamata “dattero del Profeta”. Ha una polpa molto morbida e un sapore distintamente dolce.
  • Anbara: Questi datteri sono piccoli e dolci, con una polpa morbida e saporita. Sono spesso consumati freschi o utilizzati in dolci tradizionali.

Ogni varietà di datteri ha le sue caratteristiche uniche e può essere apprezzata da sola o utilizzata in una varietà di ricette dolci e salate. Scegliere la varietà dipende giustamente dai vostri gusti personali e dalle esigenze culinarie.

Il cioccolato fondente

Uno degli ingredienti principali dei quadrotti con fiori di lavanda è il cioccolato. Nello specifico si tratta di cioccolato fondente, a cui solo successivamente, dopo la fusione a bagnomaria, si aggiunge il latte. Il cioccolato fondente è più sano del cioccolato al latte o alle nocciole. Sia chiaro: più salutare, non meno calorico. Il cacao, infatti, è mediamente più calorico del latte, dunque la formula “più cacao e meno latte” è responsabile di un apporto calorico superiore.

Il cioccolato fondente è comunque più salutare perché contiene meno grassi. E’ inoltre considerato un ottimo stimolante e un alimento in grado di ridurre lo stress ossidativo. Caratteristica, questa, che si ritrova in genere in tutte le cioccolate, ma che nella variante fondente viene esercitata in una misura nettamente superiore.

Ricette con datteri ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...