bg header
logo_print

Gelato con crema Pan di Stelle, una delizia da gustare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gelato con crema Pan di Stelle
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
preparazione
Preparazione: 01 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
3/5 (2 Recensioni)

Gelato con crema di Pan di Stelle, un’idea squisita

Il gelato con crema di Pan di Stelle è un’idea molto semplice e gustosa per una merenda diversa dalle altre. Per realizzarla, però, vi servirà un macchinario apposito, ovvero la gelatiera. Essa favorisce un’amalgama completa degli ingredienti, garantendo la necessaria morbidezza al composto. Ad oggi è l’unico macchinario che permette di preparare il gelato in casa.

Per alcuni è un vezzo, per altri qualcosa di più, ovvero la possibilità di sperimentare più gusti, o semplicemente gustare il gelato anche d’inverno, quando è più difficile da reperire (se non nella forma industriale). La gelatiera, per quanto da fuori possa apparire come uno “strano marchingegno” è in realtà molto semplice da utilizzare. Ad ogni modo, seguite sempre le istruzioni che trovate in dotazione. Tornando al gelato con crema di Pan di Stelle, esso spicca per la semplicità degli ingredienti.

Oltre all’ingrediente caratterizzante, ovvero la crema, la lista comprende il latte, lo zucchero e la panna. Ci sarebbero anche le nocciole, ridotte a granella, ma esse vengono applicate alla fine, a mo’ di guarnizione. Ovviamente, assicuratevi che la panna e il latte siano compatibili con il vostro regime dietetico, se soffrite di intolleranze.

La lavorazione nella gelatiera non incide sul lattosio, quindi basta scegliere degli ingredienti consentiti per andare sul sicuro. Inoltre, la resa di questi ingredienti è identica a quella delle versioni standard, anche quando si parla di gelato. Un consiglio, anche se utilizzate gelatiere di ultima generazione, non partite subito con il trattamento. Piuttosto lasciate “mantecare” il composto di zucchero, latte e panna prima di inserire la crema e azionare la gelatiera. Questa operazione, infatti, favorisce l’amalgama, che deve essere semplicemente perfetta, soprattutto in vista dell’incorporamento della crema.

Ricetta gelato con crema pan di stelle

Preparazione gelato con crema pan di stelle

  • Per la preparazione del gelato con crema di Pan di Stelle iniziate versando in una ciotola il latte intero consentito e lo zucchero, ora mescolate fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto.
  • Poi aggiungete la panna fresca liquida, appena prelevata dal frigo, e mescolate ancora.
  • Accendete la gelatiera e versate poco per volta il composto che avete preparato, quindi fate mantecare per mezz’ora.
  • Poi versate anche la crema di Pan di Stelle e azionate la macchina per altri 10 minuti.
  • Trascorso questo lasso di tempo, riempite con il gelato un contenitore e fatelo raffreddare in freezer per almeno un’ora.
  • Prima di servire, guarnite con un po’ di granella di nocciole.

Ingredienti gelato con crema pan di stelle

  • 250 gr. di panna fresca liquida consentita
  • 200 ml. di latte intero consentito
  • 125 gr. di zucchero a velo
  • 100 gr. di crema di Pan di Stelle
  • q. b. di granella di nocciole.

Tutta la bontà della crema di Pan di Stelle

L’elemento caratterizzante del nostro gelato è proprio la crema di Pan di Stelle. Se pensate a una qualche ricetta complessa, che magari vede come protagonista i celebri biscotti, vi sbagliate. Stiamo, infatti, parlando di un prodotto vero e proprio, targato ovviamente Mulino Bianco. Da molti è considerata come la risposta di Barilla alla Ferrero, e quindi un’alternativa alla Nutella. Tale accostamento è più che legittimo, dal momento che la crema di Pan di Stelle, tutto sommato, è una crema alle nocciole e al cacao. Va detto, però, che esistono parecchie differenze tra i due prodotti.

Gelato con crema Pan di Stelle

Il primo riguarda l’olio utilizzato. La Nutella contiene l’olio di palma, che ha il pregio di addensare gli ingredienti e conferire alla crema una texture morbidissima. Tuttavia, è al centro di alcune controversie, riguardanti principalmente la sostenibilità e l’impatto sull’organismo. La crema di Pan di Stelle, invece, è realizzata con l’olio di semi di girasole, che è più “sano” nonostante vada incontro ad un processo di raffinazione. Ciò non deve stupire o allarmare, stiamo parlando pur sempre di un prodotto industriale. Ad ogni modo, proprio in virtù dell’olio di semi di girasole, la crema di Pan di Stelle appare un po’ meno morbida rispetto alla Nutella. Per il resto, la crema di Pan di Stelle contiene principalmente nocciole, cacao magro e zucchero. Le nocciole e il cacao, tra l’altro, sono presenti in misura apprezzabile, infatti rappresentano circa il 25% dell’intero prodotto.

E’ possibile preparare la crema Pan di Stelle in casa?

La crema di Pan di Stelle, come abbiamo visto, è un’ottima alternativa alla crema di nocciole. Quella ufficiale basta e avanza per preparare il gelato con crema di pan di stelle, oltre che per impreziosire merende e colazioni. Ma se vi dicessi che è possibile prepararla in casa? Non è molto complicata, anzi può risultare persino divertente.

Dovrete procurarvi latte, cioccolato fondente, un po’ di Pan di Stelle, zucchero e amido di mais. Dopodiché partite realizzando un trito di biscotti, da trasferire in una pentola con lo zucchero e l’amido di mais ben setacciato. Giunti a questo punto versate il latte a filo, mescolando spesso con una frusta per evitare la formazione dei grumi.

Poi accendete il fuoco e iniziate ad addensare il composto senza smettere di mescolare. Dopo qualche minuto aggiungete il cioccolato fatto a pezzi molto piccoli e proseguite fino a quando non avrete ottenuto la consistenza desiderata, et voilà, la crema è pronta! Ora non vi rimane che versarla in un barattolo sterilizzato e attendere che si raffreddi.

L’importanza delle dosi per preparare il gelato

La ricetta del gelato Pan di stelle è molto semplice, ma consiglio comunque di prestare molta attenzione alle indicazione che sto per darvi. La questione riguarda soprattutto le dosi. E’ sufficiente la più piccola modifica per impattare in maniera determinante sul risultato finale. Tra l’altro, è anche una questione di calorie.

Il problema è che molti tendono a esagerare con il “sapore trainante”, che in questo caso è proprio la crema di Pan di Stelle. Beh, aggiungerne più del dovuto non è una buona idea. In primis perché il gusto del gelato viene alterato, secondariamente perché la crema non è esattamente l’ingrediente più leggero del gelato, anzi 100 grammi di crema di Pan di Stelle apportano circa 520 kcal.

Parliamo delle nocciole

Le nocciole giocano un ruolo importante in questa ricetta. Certo, fungono da guarnizione con la granella di nocciole, ma aggiungono un elemento croccante che rende più appetibile questo delizioso gelato con crema di pan di stelle. Vale dunque la pena spendere qualche parola per questo delizioso ingrediente.

Tanto per cominciare va detto che le nocciole sono più salutari di quanto si possa pensare. Certo sono caloriche, ma ciò dipende dall’abbondanza di grassi benefici, che giovano al cuore e alla circolazione.

Le nocciole, poi, contengono la vitamina E e la vitamina K, due sostanze importanti per l’organismo. La vitamina E aiuta a prevenire il cancro in quanto è un ossidante, mentre la vitamina K regola il grado di intensità del sangue, riducendo il rischio trombotico. Le nocciole, infine, sono ricche di magnesio e fosforo, due sostanze utili nel metabolismo cellulare e nello sviluppo cognitivo.

Chi soffre di intolleranza al lattosio può mangiare il gelato?

E’ una domanda a cui gli intolleranti al lattosio hanno già risposto da tempo. La verità è questa: il gelato, almeno nella sua forma base, non può essere consumato da chi soffre di intolleranza al lattosio. Il motivo è semplice, la presenza di latte e di panna rendono il gelato troppo carico di lattosio.

Tuttavia la soluzione è a portata di mano e consiste nell’utilizzo di varianti delattosate. Gelati delattosati se ne trovano in abbondanza nei supermercati, d’altronde il processo di delattosamento è semplice e naturale. In questo caso nel prodotto viene integrato l’enzima lattasi, che scompone il lattosio in galattosio e glucosio, due zuccheri semplici più facili da digerire. E’ per questo motivo che i prodotti delattosati sembrano più dolci dei prodotti standard.

Dal punto di vista della consistenza e dell’interazione con gli altri alimenti non si segnalano però differenze di sorta. Insomma, il gelato delattosato è gelato a tutti gli effetti!

FAQ sul gelato con crema di pan di stelle

Chi ha inventato il gelato?

Benché forme arcaiche di gelato siano state sperimentate in epoca classica, il primo esemplare di gelato “moderno” è nato nel XVI secolo alla corte di Caterina De’ Medici, per mano del Mastro Bernardo, che ebbe l’idea di unire neve, albume, limoni e zucchero.

Come fare un gelato cremoso con la gelatiera?

Il segreto per fare un gelato cremoso risiede nella panna. Si tratta di un ingrediente facoltativo, ma che torna utile in mancanza delle sostanze e dei semipreparati che i gelatai artigianali utilizzano.

Quante calorie ha un gelato artigianale?

I gelati artigianali sono in genere un po’ meno calorici di quelli industriali, in quanto sono realizzati con un numero inferiore di ingredienti. In media apportano 180-190 kcal per 100 grammi se sono alla crema, e 160-170 kcal se sono alla frutta.

Ricette di gelati ne abbiamo? Certo che si!

3/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...