Patata dolce viola: una verdura con particolari proprietà!

Patata dolce viola ChiaraZoppei

La patata dolce viola è una specie molto particolare oltre che rara di patata con la buccia e la polpa di colore viola. Questa tipologia di patata ha origini sudamericane, è stata scoperta in Perù, molto probabilmente dopo la scoperta dell’America.

Essa cominciò a fare la sua comparsa nel continente europeo (anche se le fonti non sono attendibili e c’è molta approssimazione) intorno alla prima metà del diciassettesimo secolo. Nel 1812 gli chef francesi la chiamarono Vitelotte.

Altri la chiamarono addirittura il “Tartufo della Cina” per via dei suoi colori. Il colore viola si mantiene anche dopo la cottura. Ben presto la patata dolce viola divenne un ingrediente fondamentale preso in considerazione dai più grandi chef in tutto il mondo. Essa viene menzionata nel 1891 anche all’interno del Dizionario di Cucina di Alexandre Dumas che la considera la migliore patata in circolazione.

La patata dolce viola ha una buccia molto spessa. La sua polpa emana un odore che ci ricorda molto la nocciola, anche se il suo sapore si avvicina molto di più a quello della castagna. Questa patata molto antica non modificata dal punto di vista genetico è molto apprezzata per le sue proprietà benefiche per il nostro corpo. Nel prossimo paragrafo cercheremo di analizzare le caratteristiche nutrizionali della patata dolce viola.

%name Patata dolce viola: una verdura con particolari proprietà!

Chips di patate viola

Patata dolce viola: le principali proprietà benefiche

La patata dolce viola presenta delle notevoli proprietà di cui il nostro organismo può beneficiare. In appena 100 g di prodotto l’apporto calorico che è in grado di fornire è pari a circa 130 cal. Le sostanze importanti che rilascia in un etto  sono 30 grammi di carboidrati, 3 grammi di proteine, zero grassi vegetali e 4 grammi di fibre.

Risulta notevole la presenza di vitamina C, in particolar modo nella buccia. Tra le sostanze minerali di maggior rilievo, segnaliamo una buona quantità di potassio e di ferro che si presentano come dei validi sostegni per mettere in regola la pressione del sangue e rinvigorire la struttura muscolare oltre che quella della nostra ossa.

All’interno della patata dolce viola troviamo tanti antiossidanti che contrastano l’invecchiamento delle nostre cellule, evitando la proliferazione dei radicali liberi che possono causare l’insorgenza di diverse forme tumorali. La patata dolce viola contiene una particolare sostanza chiamata antocianina che può essere considerata un valido aiuto per proteggere la nostra vista, migliorando le sue performance.

Essa è anche in prima linea nella prevenzione del cancro al colon. Può essere mangiata anche dai celiaci, in quanto non contiene glutine. Secondo alcuni studiosi statunitensi, sembra che la patata dolce viola sia in grado di mantenere entro certi livelli la pressione del nostro sangue, evitando che il colesterolo cattivo si possa cumulare e causare delle patologie cardiache. Il livello di digeribilità della patata dolce viola è piuttosto elevato.

Farina di patata dolce viola rid 1024x683 Patata dolce viola: una verdura con particolari proprietà!ChiaraZoppei

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *