Spaghetti con pesto di carote viola e pinoli

spaghetti con pesto di carote viola e pinoli

Spaghetti con pesto di carote: il potere del viola!

Avete anche voi un’amica fissatissima con questo colore? Il viola è uno di quei colori che o si amano o si odiano. Una tonalità che inevitabilmente rievoca qualcosa. Se siete appassionati di telefilm, il viola vi farà pensare a Mary’ di Braking Bad, la moglie dell’agente della DEA, la quale ha una grandissima passione per questo colore tanto da avere qualsiasi cosa in casa nelle possibili tonalità di viola. E se qualcuno ha pentole, forchette, tende, divani, mobili e stoviglie in viola, questi spaghetti con pesto di carote viola saranno sicuramente indicati!

Una passione cromatica che, in questo caso, cela anche importanti proprietà nutrizionali.  Le carote viola, infatti, sono ancor più nutritive delle “cugine” arancioni. Le carote viola sono dotate di uno straordinario potere anti-ossidante, utile contro l’invecchiamento e per la salute di occhi, cuore e latte materno. La luteina, contenuta in queste carote, ha significative capacità anti-tumorali, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione dei tumori legati agli ormoni o alla prostata. L’assunzione di questo tipo di carote riesce, inoltre, ad avere proprietà anti-infiammatorie che possono essere sfruttabili per diverse patologie tra cui artrite reumatoide ed asma. 

Spaghetti con pesto di carote viola: un elisir di benessere

Le proprietà naturali delle carote viola sono tali che dovremmo inventarci 10, 100, 1000 ricette per assaporarle con piacere tutti i giorni! Lo sapevate che hanno anche importanti effetti benefici sulla salute vascolare? Ma non finisce qui. Le carote viola hanno anche proprietà antimicotiche, antisettiche ed antivirali.

spaghetti con pesto di carote viola e pinoli

Quindi un bel piatto caldo come questi spaghetti con pesto di carote viola può essere davvero l’ideale per riscaldarci e nutrirci a fondo. Proprio a partire dall’autunno, quando i capelli tendono a cadere copiosi e le unghie a sfaldarsi, l’apporto dato da queste carote può essere essenziale per stare bene e rafforzarli. 

Un primo diverso e sorprendente

Gli spaghetti con pesto di carote viola sono un piatto che non può lasciare indifferenti. Il sapore della carota viene valorizzato ed arrotondato dalla presenza della cipolla di Tropea, dai pinoli, dallo yogurt e dal Parmigiano Reggiano. Questo pesto è una cremina saporita, avvolgente, profumata e calda.

Sapori e profumi si uniscono così in una meravigliosa sinfonia tutta da gustare. Un primo che, per queste ragioni, non potrà far altro che essere un successo. Conquistate i vostri commensali con qualcosa di diverso dagli schemi e super nutriente, ve ne saranno grati! 

Ed ecco la ricetta degli spaghetti con pesto di carote viola:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di spaghetti consentiti
  • 5 carote viola
  • 1/2 cipolla rossa di Tropea
  • 3 cucchiai di pinoli di cedro
  • 4 cucchiai di Parmigiano Reggiano 36 mesi
  • 2 cucchiai di yogurt greco autentico colato senza lattosio
  • qualche fogliolina di maggiorana fresca
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Raschiate la superficie delle carote viola, lavatele e riducetele a rondelle. In una padella stufate le carote con olio e cipolla a fettine. Aiutate la cottura, aggiungendo a necessità un po’ d’acqua.  Non appena le carote si saranno ammorbidite, frullate tutto aggiungendo pinoli, pesto e yogurt. Qualora non vi interessi che il piatto sia particolarmente light, potrete sostituire lo yogurt con della panna da cucina.

Mettete gli spaghetti a lessare in abbondante acqua, lievemente salata. Scolate gli spaghetti al dente e passateli in padella con qualche mestolo di acqua di cottura. Impiattate decorando con foglioline di maggiorana, pinoli e – se gradito – ulteriore Parmigiano Reggiano.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


15-02-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti