bg header
logo_print

Pesto di carote, un’alternativa al pesto di basilico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pesto di carote
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Il pesto di carote ricopre in cucina lo stesso ruolo del pesto di basilico, proprio per questo è inteso come un sostituto più o meno fedele della ricetta originale. Infatti si tratta di una variante che apporta qualche sentore in più, ma che allo stesso tempo ne ripropone gli usi e le applicazioni. Dunque, il pesto di carote è perfetto per condire la pasta, a prescindere dalla sua tipologia e dalle farine utilizzate. Il consiglio, però, è di provare il pesto alle carote con paste realizzate con farine rustiche, in modo da ricreare un gradevole contrasto tra la naturale dolcezza delle carote e il sapore corposo dei cereali “alternativi”.

Ricetta pesto di carote

Preparazione pesto di carote

Per la preparazione del pesto iniziate rimuovendo la buccia dalle carote con un coltello (o con un pela carote), poi tagliatele a rondelle. Ora frullate assieme le carote, il Grana Padano, le mandorle, l’olio extravergine di oliva, il sale e il pepe.

Continuate fino a quando non avrete ottenuto una purea un po’ grossolana. Qualche secondo prima di smettere di frullare, unite il succo di limone. Il pesto a questo punto è pronto, potete consumarlo subito o conservarlo in frigo per 3 o 4 giorni (o anche congelarlo).

Ingredienti pesto di carote

  • 250 gr. di carote
  • 30 gr. di Grana Padano
  • 40 gr. di mandorle
  • succo di 1/2 limone
  • un rametto di timo fresco
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e pepe.

 Il pesto di carote, una carica di salute

Pensavate che esistesse solo il classico pesto alla genovese, quello realizzato con il basilico? In realtà questa particolare salsa si può fregiare della presenza di numerosi altri ingredienti, che sono capaci di garantire, proprio come il basilico, la giusta consistenza e un sapore adatto a tutti i palati. Un esempio è dato proprio dal pesto di carote, un condimento semplice, ma prezioso in termini organolettici e nutrizionali. La ricetta, a dire il vero, non si discosta quasi per nulla da quella del classico pesto alla genovese. Molto banalmente, il basilico è sostituito dalle carote.

Le carote, come già certamente saprete, sono ortaggi davvero preziosi, versatili e in grado di apportare benefici all’organismo. In primis sono poco caloriche, infatti 100 grammi apportano solo 80 kcal. In compenso sono davvero ricche di nutrienti, in particolare di vitamine e sali minerali. Il riferimento è alla preziosissima vitamina C, che agisce per il rafforzamento del sistema immunitario, al potassio e al calcio. Le carote, inoltre, sono ricche di fibre, che rappresentano più del 3% della loro struttura. Per quanto riguarda i grassi, essi sono completamente assenti. La caratteristica più importante delle carote è la presenza del betacarotene, sostanza che stimola la produzione della vitamina A. Si contano, poi, un certo numero di antiossidanti e in particolare di flavonoidi. Queste sostanze stimolano i meccanismi di riproduzione cellulare, contrastano gli effetti dei radicali liberi e agiscono in funzione anticancro.

Come utilizzare il pesto di carote

Pesto di carote

Nulla vi vieta, però, di utilizzare il pesto di carote anche in altri contesti. Per esempio, può fungere da condimento per i crostini, magari per realizzare antipasti semplici e gustosi o, perché no, per concedersi uno snack abbastanza corposo.

Il contributo del formaggio

La lista degli ingredienti del pesto di carote comprende anche un formaggio molto stagionato. Tuttavia, se nella ricetta originale  viene impiegato il Parmigiano Reggiano, in questa ricetta vi consiglio il Grana Padano. Per quanto possano sembrare simili, in realtà si tratta di due formaggi radicalmente diversi. In primo luogo, il Grana Padano è nella stragrande maggioranza dei casi frutto di una stagionatura più breve. Secondariamente, si segnalano differenze anche per quanto concerne il sapore, in particolare quello del Grana Padano è meno sapido, più morbido, e “gravato” da una presenza di grassi un po’ più abbondante.

Perché utilizzare proprio il Grana Padano per questo pesto di carote? Il motivo è semplice. La carota è un ortaggio che, nonostante viene spesso utilizzata nelle preparazioni salate, nasconde una certa dolcezza e un sapore delicato. Dunque, reputo che sia maggiormente abbinabile con un formaggio dal sapore meno sapido, ma in grado di conferire un certo corpo alla preparazione.

Ricette pesti ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Pesto di carote, un’alternativa al pesto di basilico

  • Mar 21 Mar 2023 | Maria Cristina Muratori ha detto:

    Ottimo!

    • Mar 18 Apr 2023 | Barbato gaetano ha detto:

      Le mandorle si devono spellare e se aglio è il pesto di carote

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Chutney di semi di melone

Chutney di semi di melone: una ricetta gustosa...

I semi di melone: una gradita sorpresa ricca di nutrienti I semi di melone sono i veri protagonisti di questa chutney, una salsa che prende ispirazione da uno dei più famosi piatti indiani per...

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...

salsa agrodolce agli azzeruoli

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento per la...

Come utilizzare la salsa agrodolce agli azzeruoli Come ho già accennato, la salsa agrodolce agli azzeruoli è molto versatile. Può essere utilizzata sui secondi di carne, sui secondi di pesce e...