Negroni: uno dei cocktail più bevuti al mondo

Negroni
Commenti: 0 - Stampa

Negroni, la storia di un cocktail tutto italiano

Il Negroni è uno dei cocktail italiani più conosciuto in tutto il mondo. Una leggenda italiana! Questo cocktail italiano nasce, infatti, nello storico e aristocratico Caffè Casoni di Via de’ Tornabuoni, a Firenze. Il drink è legato a due personaggi: il Conte Camillo Negroni, eclettico personaggio della nobiltà locale e popolare giramondo, e Fosco Scarselli, barman o meglio “assemblatore” locale.

Vi racconto altre curiosità: negli anni ‘30 l’Americano fu il primo cocktail italiano ad essere servito come aperitivo. L’Americano è considerato da molti il “padre” del Negroni; infatti, entrambi i cocktail hanno come base gli stessi ingredienti (campari e vermouth rosso), solo che nel Negroni il gin sostituisce la soda.

L’Americano è stato associato anche al cocktail Milano-Torino creato nel 1860 mescolando tra di loro il Campari di Milano e il Vermouth di Torino. Nel caso dell’Americano, però si utilizza anche la soda.

Un po’ di storia su questo cocktail

Si narra che in un giorno imprecisato, tra il 1919 e il 1920, il Conte Negroni chiese al barman Fosco Scarselli di irrobustire il suo solito Americano, sostituisce il seltz con un po’ di gin, a ricordare gli ultimi viaggi londinesi.

Il gin alzò il grado alcolico, senza tuttavia variarne la tonalità del colore rosso. Da un lato si aggiunse al cocktail una piacevole sensazione secca e pulita, dall’altro lo si esaltò grazie all’inconfondibile gusto amarognolo del ginepro. Per un po’ di tempo, il mix fu chiamato un “Americano alla maniera del conte Negroni”, però ben presto il suo nome restò, semplicemente, “Negroni”.

Dagli anni ’50 questo drink ha iniziato a fare i conti con tutte le nuove varianti. Nessuna novità ha però modificato (o quasi) il concetto e la forza alla base della ricetta originale. La prima importante variante nacque a Roma durante il Giubileo, quando il barman dell’Hotel Excelsior decise di dedicare un cocktail a un cardinale che in alcune occasioni sceglieva proprio quel posto per il suo Negroni.

Negroni

Sostituì il Martini rosso con il Dry e chiamò la nuova versione “Cardinale”. Un’alternativa, parecchio famosa, è il “Negroni Sbagliato”, creato dal barman Mirko Stocchetto al Bar Basso di via Plinio, a Milano, negli anni ’60. Ecco come andarono le cose in quel caso: Stocchetto prese la bottiglia di spumante brut pensando fosse quella del gin. L’errore finale però piacque subito ai clienti abituali del Bar Basso, deliziando anche i frequentatori di passaggio che ne diventarono in seguito i principali ambassador.

Nella classifica dei drink più preparati negli ultimi anni, i più gettonati sono L’Old Fashioned, il Negroni e il Daiquiri.

Consigli per preparare e gustare un ottimo Negroni

Appassionati di mixology, questa preparazione non può di certo mancare nel vostro ricettario! Amanti dei cocktail, qui si parla di tradizione e di veri must dell’universo dei drink. Alcune dritte per non sbagliare: il Negroni è un cocktail facile da preparare, ma occhio alle dosi e attenzione a non annacquarlo troppo con il ghiaccio. Da bere prima di cena, ricordate di non esagerare: nonostante il Negroni sia uno dei migliori cocktail come aperitivo, il suo grado alcolico è abbastanza alto.

Ed ecco la ricetta per preparare il Negroni

 Ingredienti:

  • 3 cl di gin
  • 3 cl di bitter Campari
  • 3 cl di vermouth rosso Martini & Rossi
  • 1 fetta d’arancia

Preparazione :

Il Negroni si prepara direttamente nel bicchiere.

Versate del ghiaccio in un tumbler basso, raffreddatelo, scolate l’acqua, versate tutti gli ingredienti e poi mescolate.

Completate con una fetta di arancia. Per sdrammatizzare l’impatto amaro-alcolico del cocktail Negroni, o per renderlo un tonico più estivo, potete allungare con della soda.

Buon drink!

Whisky, vodka e gin: Il processo produttivo tramite distillazione, infatti, è tale per cui il prodotto finito non può contenere glutine né esserne contaminato.

Elenco prodotti Martini & Rossi Spa senza glutine:

  • MARTINI BIANCO – ROSSO – EXTRADRY – ROSATO
  • VINI SPUMANTI E FRIZZANTI MARTINI
  • CHINA MARTINI
  • BITTER MARTINI
  • GIN BOSFORD
  • RUM BACARDI
  • BACARDI BREEZER (ORANGE – LIME- PINEAPPLE- RUBY GRAPEFRUIT- PEACH)
  • ERISTOFF ICE

Il Campari Soda è approvato dall’AIC e non contiene glutine

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Liquore alla menta

Liquore alla menta, un drink dal profumo intenso

Liquore alla menta, un liquore facile da fare in casa Il liquore alla menta segue il canovaccio di quasi tutti i liquori fatti in casa. Il procedimento è infatti simile. Si tratta di macerare in...

Acqua aromatizzata con lime e melissa

Acqua aromatizzata con lime e melissa, molto rilassante

Acqua aromatizzata con lime e melissa, una bevanda salutare L’acqua aromatizzata con lime e melissa è una bevanda che coniuga leggerezza, gusto e attenzione per la salute. E’ una ricetta molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

Tisana alla verbena

Tisana alla verbena, una bevanda salutare e depurativa

Tisana alla verbena, altro che camomilla La tisana alla verbena è un’ottima bevanda facile da preparare, che offre molto in termini organolettici e nutrizionali. E’ una bevanda rilassante, come...

Bevanda alla melissa

Bevanda alla melissa, un cocktail analcolico per tutti

Bevanda analcolica alla melissa, una tisana simile ad un cocktail La bevanda alla melissa analcolica è un cocktail molto semplice da realizzare e in grado di regalare molto in termini di gusto e di...

sciroppo di melissa

Sciroppo di melissa, una preparazione multiuso

A cosa serve lo sciroppo di melissa? Sotto certi punti di vista lo sciroppo di melissa è come il classico sciroppo. I suoi usi, infatti, non si differenziano molto dagli altri sciroppi alla frutta,...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


12-01-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti