bg header
logo_print

Rosolio di salvia e limone : un digestivo gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Rosolio di salvia e limone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: P20DT20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
3.6/5 (98 Recensioni)

Benvenuti in un viaggio alla scoperta del rosolio di salvia e limone, una bevanda che incarna la tradizione, la storia e il sapore di epoche passate, ma che ha anche saputo adattarsi ai gusti contemporanei e alle esigenze alimentari moderne. E’ un tesoro culinario che affonda le radici nella nobiltà di tempi antichi e ha attraversato secoli di evoluzione gastronomica.

In questa esplorazione, vi porteremo indietro nel tempo, fino alle tavole nobiliari dove il Rosolio conquistò il suo status prestigioso. Racconteremo storie di regine e nobili che apprezzavano questa bevanda aromatizzata, inclusa la famosa Caterina de Medici, che contribuì a diffonderne la fama in Francia. Ma il nostro viaggio non si ferma alle glorie del passato; vi mostreremo anche come il rosolio sia diventato una scelta affascinante per i palati contemporanei, mantenendo al contemporaneo il suo legame con la tradizione culinaria.

Scoprirete come questa bevanda sia molto di più di un semplice liquore. È un elisir aromatico che si presta a una varietà di occasioni gastronomiche, dalla chiusura di un pasto in modo raffinato come digestivo, all’uso creativo in cocktail e piatti principali. Inoltre, offre una soluzione gustosa per coloro che seguono una dieta senza glutine o sono intolleranti al lattosio.

Unitevi a noi mentre esploriamo il mondo affascinante e delizioso del rosolio di salvia e limone, una bevanda che incarna il connubio tra passato e presente, tradizione e innovazione, e che promette di deliziare i vostri sensi e soddisfare la vostra curiosità culinaria.

Ricetta rosolio di salvia e limone

Preparazione rosolio di salvia e limone

Lavate asciugate le foglie di salvia, tamponandole con della carta da cucina. Lavate e grattugiate la scorza del limone

In un contenitore di vetro mettete le foglie di salvia, la scorza del limone grattugiata e l’alcool; chiudetelo ermeticamente, agitate lo e lasciate riposare l’infuso in luogo scuro per 15 giorni, agitando la bottiglia una volta al giorno. Trascorso il tempo indicato preparate lo sciroppo facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero nell’acqua e appena si scioglie spegnete il fuoco.

Fate raffreddare lo sciroppo e unitelo al composto di alcol salvia e scorza di limone.

Chiudete di nuovo ermeticamente il contenitore, agitatelo e mettetelo di nuovo a riposare in luogo buio e fresco per 20 giorni . Ogni tre giorni dategli una rimescolata.

Trascorsi i 20 giorni filtrate il rosolio alla salvia con un colino a trama fitta o con una garza, mettetelo nelle bottiglie ed è pronto per essere bevuto

Ingredienti rosolio di salvia e limone

  • 40 foglie di salvia
  • la buccia di un limone bio
  • 1/2 litro di alcool alimentare a 95°
  • 1/2 litro di acqua
  • 450 g di zucchero di canna.

Rosolio di salvia e limone: un digestivo dall’antica storia.

Il Rosolio di salvia e limone è una bevanda aromatizzata che ha una lunga storia e tradizione. La sua origine risale a tempi antichi ed è spesso associata ai monasteri e ai conventi, dove venivano preparati rimedi naturali e bevande aromatiche. Ecco una panoramica delle origini e della storia di questo nettare:

Le origini esatte del rosolio sono difficili da tracciare, ma questa bevanda aromatizzata ha radici antiche che risalgono a diverse culture mediterranee. È stata preparata e consumata in varie forme in tutto il mondo mediterraneo per secoli.

Durante il Medioevo e il Rinascimento, i monasteri ei conventi erano centri di produzione di liquori e bevande aromatiche.Gli erboristi ei monaci avevano una profonda conoscenza delle erbe e delle spezie, e utilizzavano queste conoscenze per creare elisir aromatici e rimedi per la salute.

Dalla storia ai giorni nostri

Il rosolio inizialmente aveva un ruolo principalmente terapeutico. Era preparato utilizzando erbe aromatiche come la salvia, il limone e altre spezie, ed era considerato un elisir medicinale per lenire disturbi digestivi e altri problemi di salute.

Nel corso dei secoli, ha evoluto il suo scopo da elisir medicinale a bevanda aromatizzata consumata per il suo piacevole sapore. Le erbe e le spezie utilizzate nel rosolio sono diventate parte integrante della tradizione culinaria in molte regioni.

Negli ultimi decenni, c’è stata una rinascita dell’interesse per le bevande artigianali e tradizionali. Molte aziende artigianali e distillerie producono oggi rosolio di alta qualità, spesso utilizzando metodi tradizionali e ricette tramandate nel tempo.

Il rosolio di salvia e limone è apprezzato per il suo sapore unico e la sua connessione con la storia e la cultura delle bevande aromatiche. Oggi, è spesso consumato come aperitivo o digestivo, servito da solo o miscelato in cocktail creativi. La sua lunga storia e tradizione lo rendono una bevanda affascinante che collega le generazioni passate con quelle presenti, portando avanti una parte del ricco patrimonio culinario mediterraneo.

Ma cos’è il rosolio?

Il rosolio, noto anche come “soluzione liquorosa”, ha una storia affascinante che lo collega alle tavole nobiliari e alla tradizione culinaria dei secoli passati. Il suo successo nel corso del tempo lo ha reso un elemento di prestigio nelle bevande e nella gastronomia.

Uno dei momenti cruciali nella storia del rosolio sembra essere stato l’epoca di Caterina de Medici. La sua influenza nella diffusione di piatti e bevande prelibati è ben documentata. Caterina de Medici, nota per essere diventata regina di Francia, portò con sé dalla sua Toscana natale un amore per la cucina e le bevande italiane. Si dice che abbia contribuito a diffondere la tradizione del rosolio in Francia, dove divenne parte integrante delle tavole nobiliari dell’epoca.

Oggi, il rosolio è ancora una bevanda apprezzata e gustata in molte situazioni diverse. Funziona perfettamente come digestivo, aiutando a chiudere un pasto in modo delizioso e rinfrescante. La sua dolcezza e la varietà di sapori disponibili lo rendono adatto a una vasta gamma di palati e occasioni.

Un aspetto notevole del rosolio di salvia e limone è la sua adattabilità a diverse esigenze alimentari. È una scelta ideale per coloro che seguono una dieta senza glutine, poiché non contiene glutine, e può essere consumato con tranquillità dai celiaci. Inoltre, è adatto anche agli intolleranti al lattosio, poiché non contiene lattosio.

Il rosolio di salvia e limone è un esempio di come la tradizione culinaria possa evolversi e adattarsi alle esigenze contemporanee, mantenendo al contemporaneo il suo legame con la storia e la cultura gastronomica. Se siete appassionati di liquori aromatizzati o semplicemente curiosi di scoprire nuove bevande, il rosolio di salvia e limone è una scelta affascinante da esplorare e apprezzare.

Proprietà della salvia

Nel liquore salvia e limone è l’ingrediente principale . Parlare delle proprietà della salvia significherebbe scrivere pagine e pagine. Nota con il nome latino di salvia officinalis, questa pianta è utilizzata da secoli e secoli in cucina e non solo.

Tra le sue proprietà è possibile ricordare l’efficacia antisettica e cicatrizzante. Non è un caso che sia considerata uno dei migliori rimedi naturali in caso di ferite. La salvia, inoltre, aiuta a regolare il ciclo mestruale e a combattere in maniera soft l’insonnia.

Fantastico, vero? Certo che lo è! La natura ci fa tantissimi regali importanti e la salvia officinalis è solo uno tra i numerosi!

limone

Alla scoperta dei benefici della buccia di limone

A rendere ancora più speciale il rosolio di salvia e limone ci pensa anche la buccia di limone, un altro ingrediente fondamentale di questa soluzione liquorosa che può accompagnare la fine di una bella cena tra amici.

Quali sono i suoi benefici? A tal proposito è bene rammentare che la buccia del limone raccoglie la maggior parte delle proprietà di questo agrume. In tale novero è possibile considerare prima di tutto la presenza di vitamine. La buccia del limone ne contiene dieci volte di più rispetto al succo.

Questo la rende un ottimo elisir di bellezza e, soprattutto, una valida soluzione anti cancro. Fondamentale, ovviamente, è che il limone non sia trattato. I pesticidi, infatti, depauperano la buccia da queste straordinarie sostanze!

Ora, davvero, non rimane che mettersi all’opera per preparare il rosolio. Vi assicuro che è facilissimo e che i vostri ospiti rimarranno stupiti.

Concluderete con un brindisi allegrissimo le vostre cene! Può essere servito anche a fine pasto . Provare per credere! Non ne rimarrete affatto delusi!

Utilizzo del rosolio in cucina

Il rosolio è un liquore aromatico tradizionale italiano che può essere preparato in varie versioni, tra cui il rosolio di salvia e limone. Il suo sapore e le sue proprietà aromatiche lo rendono un ingrediente interessante da utilizzare in cucina e in cocktail. Ecco alcune idee su come puoi utilizzare il rosolio di salvia e limone, nonché alcune indicazioni generali sull’uso del rosolio:

Rosolio di Salvia e Limone:

  • Cocktail: Il rosolio di salvia e limone può essere utilizzato per creare cocktail unici e aromatici. Puoi preparare un “Rosolio Sour” mescolando rosolio di salvia e limone, succo di limone fresco e sciroppo di zucchero. Agita bene e servi in un bicchiere con ghiaccio.
  • Marinature per carne e pesce: Utilizza il rosolio come parte di una marinatura per carne o pesce. Mescola il rosolio con olio d’oliva, erbe aromatiche, aglio e pepe nero per una marinatura aromatica.
  • Salse per insalate: Crea una vinaigrette speciale per le tue insalate mescolando il rosolio di salvia e limone con aceto di vino bianco, olio d’oliva extra vergine, senape Dijon e un pizzico di sale e pepe.
  • Dolci e dessert: Puoi anche utilizzare il rosolio per aromatizzare dolci e dessert. Aggiungine alcune gocce a creme, budini o salse per dolci per un tocco di limone e salvia.
  • Salse per carne: Il rosolio può essere aggiunto a salse per carne come una salsa di accompagnamento per piatti di carne arrosto o grigliata. Può donare una nota fresca e erbacea alla salsa.

Indicazioni generali sull’uso del rosolio:

Il rosolio è spesso aromatizzato con erbe e spezie, quindi è abbastanza concentrato. Usa il rosolio con moderazione nelle tue ricette per evitare che il suo sapore dominante sovrasti gli altri ingredienti.

Tieni presente il sapore dolce e aromatico del rosolio quando lo utilizzi. Assicurati che si sposi bene con gli altri ingredienti della tua ricetta.

In alcune ricette, potresti dover diluire il rosolio con altri ingredienti liquidi, come acqua, succo di limone o sciroppo, per ottenere la giusta intensità di sapore.

Non esitare a sperimentare con il rosolio in cucina. Prova a incorporarlo in diverse ricette e trova il modo migliore per sfruttare il suo sapore unico.

Ricorda che il rosolio è un ingrediente alcolico, quindi quando lo utilizzi in cucina, considera che il contenuto alcolico potrebbe non essere completamente evaporato durante la cottura. Pertanto, se stai preparando piatti per bambini o persone che evitano l’alcol, potresti voler escluderlo o sostituirlo con un’alternativa non alcolica

Ricette Rosoli e liquori ne abbiamo? Certo che si!

3.6/5 (98 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “Rosolio di salvia e limone : un digestivo gustoso

  • Gio 12 Mag 2022 | Rosangela Scandella ha detto:

    Grazie, ricette favolose.

    • Ven 13 Mag 2022 | Tiziana Colombo ha detto:

      Rosangela grazie per il suo feedback. Per noi è molto importante

    • Mar 25 Apr 2023 | Graziella ha detto:

      Strepitoso grazie ho fatto le bomboniere per mio figlio

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail leggero con azzeruoli

Cocktail leggero con azzeruoli per un aperitivo rinfrescante

Un focus sugli azzeruoli Gli azzeruoli sono frutti molto particolari e sono ideali per un cocktail leggero come questo. Un tempo erano molto consumati, poi caddero nell’oblio durante l’età...

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...