I gustosi muffins salati ai piselli, prosciutto e basilico

muffins salati ai piselli
Commenti: 0 - Stampa

Per Pasquetta muffins salati ai piselli

Per molte famiglie, la Pasquetta è sinonimo di picnic con parenti e amici. Per questo motivo, ho deciso di proporvi una ricetta facile e veloce: quella dei muffins salati ai piselli, prosciutto e basilico. Potrete portarli con voi nelle vostre gite fuori porta e gustare un pasto ricco, nutriente, gustoso, versatile e, nel contempo, adatto anche agli intolleranti, in quanto privo di glutine e lattosio.

Infatti, per la preparazione, useremo ingredienti leggeri e genuini, ma anche carichi di bontà, come l’olio di riso, la farina di mais fioretto, il latte senza lattosio, il prosciutto cotto, la fecola di patate, la farina di riso, l’uovo, il parmigiano e, ovviamente, i piselli e il basilico. Siete pronti per offrire una pietanza diversa dal solito e apprezzabile sotto ogni punto di vista?

Piselli e basilico: un carico di energia e antiossidanti!

I piselli sono, insieme alle lenticchie, i legumi di cui si hanno notizie pili antiche: oltre che negli scavi di Halicat in Turchia (5500 a. C.) sono stati ritrovati nelle tombe dei Faraoni e nelle rovine di Troia. Erano anche alimenti familiari nel- 1′ antica Roma, nonostante non fossero tenuti in gran conto.

I piselli secchi sono disponibili nelle varietà lisce o rugose, gialle o verdi (quest’ultime più frequenti in Italia), e si trovano in commercio interi o sgusciati e spezzati. Il loro consumo nel nostro Paese è piuttosto limitato (come purè), mentre è più diffuso nei Paesi anglosassoni (come zuppa, pudding) e ancora di più in India.

Il consumo maggiore di piselli si ha sotto forma di semi allo stato immaturo, freschi o surgelati, un tipo di alimento che, per la sua composizione (elevato contenuto in acqua), rientra nel gruppo degli ortaggi.

I piselli sono legumi ricchi di proteine vegetali e garantiscono inoltre un valido apporto di calcio, ferro, potassio e fosforo, e di vitamine quali la A, la B1, la C e la vitamina PP. Con il loro sapore dolce e delicato, abbiamo a che fare con un ingrediente delizioso e capace di rendere I muffins salati ai piselli, prosciutto e basilico molto nutrienti, nonchè l’ideale anche per i bambini, che amano molto questo legume. Carichi di fibre e poveri di calorie, sono molto utili per regolare le funzioni intestinali, ma anche i livelli di zuccheri e di colesterolo nel sangue

Muffins salati ai piselli

Ci offrono un carico di antiossiodanti non indifferente, proprio come il basilico che, con il suo sapore e il suo profumo, rende i nostri muffins salati ancora più gustosi. Questo ingrediente è ricco di manganese e di vitamina K, e propone all’organismo un interessante effetto antinfiammatorio. Insieme agli altri alimenti che compongono questa ricetta, basilico e piselli ci assicurano un notevole apporto nutrizionale… e persino un picnic perfetto!

Le farine usate per i muffins salati ai piselli

La farina di mais e quella di riso rendono il nostro pasto più leggero e digeribile, nonché molto gradevole da un punto di vista organolettico. Infatti, se consideriamo il loro sapore delicato, unito a quello dei piselli, ci accorgeremo che il contrasto con ingredienti quali il parmigiano e il basilico, dal gusto più forte, si trasforma in una combinazione a dir poco perfetta: ogni sfaccettatura di gusto esalterà l’altra… e i vostri ospiti e familiari saranno super-soddisfatti dei vostri muffins salati ai piselli, prosciutto e basilico!

Come anticipato, si tratta di una ricetta semplice, che richiederà 10 minuti per la preparazione e un tempo di cottura di 20-25 minuti. Dopodiché, sarete pronti/e per rendere il vostro menu di Pasquetta decisamente speciale e diverso dal solito. A questo punto, non resta che preparare… Mettiamoci al lavoro!

Ed ecco la ricetta dei muffins salati ai piselli

Ingredienti per 6 muffins

  • 80 ml di olio di riso
  • 70 gr di farina di mais fioretto
  • 70 ml di latte Accadi
  • 50 gr di dadini di prosciutto cotto
  • 30 gr di fecola di patate
  • 40 gr di farina di riso
  • 4 cucchiai di piselli freschi
  • 4 grosse foglie di basilico
  • 1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi grattugiato
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale fino
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio

Preparazione

Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180 gradi. Lessate i pisellini per circa 40 minuti.

Setacciate le farine e versatele in una terrina con il sale, il Parmigiano e il bicarbonato di sodio.

In un’altra ciotola capiente, sbattete l’uovo con l’olio e il latte, unite il basilico finissimamente tritato al coltello e poi, pian piano, un po’ alla volta e sempre mescolando con un cucchiaio, aggiungete gli ingredienti secchi già miscelati precedentemente.

Amalgamate un po’, poi unite i dadini di prosciutto e i piselli lessati, scolati e fatti raffreddare, facendo attenzione a non romperli.

Mettete nelle cavità di uno stampo da sei muffins dei pirottini di carta colorata, versateci il composto riempiendoli per circa tre quarti ed infornate, cuocendo per 20-25 minuti (fate la prova dello stecchino per verificarne l’avvenuta cottura).

Una volta cotti, spegnete il forno, estraeteli e fateli raffreddare su una gratella. Si conservano due o tre giorni se tenuti al fresco dentro ad un contenitore ermetico ben chiuso.

 

5/5 (363 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Schiscetta della studentessa

Schiscetta della studentessa, un pasto sano e veloce

Le pietanze della schiscetta della studentessa Oggi vi presento la schiscetta della studentessa, un vero e proprio menù, più che una pietanza. Una proposta gastronomica per chi, per un motivo o...

petto di anatra ed insalata

Pranzo in ufficio con petto di anatra ed...

Pranzo al volo con petto di anatra ed insalata. Se sei alla ricerca di un’idea golosa e pratica per l’ufficio, nutriente e particolare, questa ricetta del petto d’anatra ed insalata con mix di...

schiscetta pollo al curry

Schiscetta orientale con spiedini di pollo al curry

Una schiscetta ai profumi d’oriente. Oggi la schiscetta orientale con spiedini di pollo al curry. Un'idea molto golosa composta principalmente da due pietanze: gli spiedini di pollo al curry...

Club sandwich

Pranzo al sacco completo per gite fuori porta

Club sandwich, chips di frutta e mela: il pranzo al sacco è servito Gita scolastica in vista? Non sapete cosa preparare per i piccoli di casa? Nessun problema con questo pranzo al sacco, ricco e...

focaccia al rosmarino con tartare di salmone

La focaccia al rosmarino con tartare di salmone

Picnic con la focaccia al rosmarino, tartare di salmone. La focaccia al rosmarino con tartare di salmone per la tua gita!. Avete in programma un’uscita fuori porta o un picnic con tanto di...

cake salato alla zucca e olive

Cake salato alla zucca e olive verdi per...

Cosa mi porto a lavoro per pranzo? Ecco il cake salato che fa per te! Il cake salato alla zucca e olive verdi è uno dei piatti che vi consiglio di portare a lavoro. Sana e nutritiva, questa...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


24-03-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti