Muffins con fave e asparagi in versione salata

Muffins con fave e asparagi

Muffins salati con fave e asparagi: un’alternativa sana e deliziosa

I Muffins salati con fave e asparagi sono la dimostrazione che i Muffins non sono buoni solamente nella loro versione dolce. In questo caso, infatti, la ricetta si può elaborare per creare un ottimo spuntino per la merenda, per gli aperitivi, per gli antipasti ma anche per un ottimo secondo piatto. Il procedimento è piuttosto facile e veloce, anche se per la cottura in forno saranno necessari circa trenta minuti.

Sono adatti anche agli intolleranti al glutine? Ovviamente, sì! L’ingrediente per creare la massa dei Muffins, infatti, è la farina di ceci. Non sapete dove comprarla? Vi do un consiglio: provate ad acquistare quella che propone La Veronese e lasciatevi conquistare dal sapore e dalla genuinità dei prodotti di questa marca! Farina per polenta, per dolci e per tanti altri tipi di piatti, il tutto gluten free! Fatemi sapere cosa ne pensate!

I Muffins, un dolce originario dell’Inghilterra che ha conquistato il mondo

Ormai parole come Muffins o cupcake (che non sono sinonimi) sono parte del nostro vocabolario comune. Ovviamente, non sono termini italiani anche se sono entrati a far parte della nostra cultura. I Muffins, infatti, sono dei dolci, simili ai plumcake, nati in Inghilterra. Inizialmente, però, nel XVIII secolo, non era certamente l’alimento che conosciamo oggi. Era riservato alla servitù e, per questo, veniva elaborato con i resti di pane e di altri cibi che avanzavano dai pasti precedenti.

Tuttavia, man mano, questo tipo di elaborazione si arricchì di ingredienti e divenne famosa in tutta Inghilterra, e poi a livello internazionale, soprattutto come dolce con cui accompagnare il tè. Da allora, i Muffins sono stati preparati in modalità infinite, ad esempio quelle con gocce di cioccolato, mirtilli o yogurt, comprendendo anche la versione salata, come nella nostra ricetta dei Muffins salati con fave e asparagi. Se non avete mai preparato questo tipico dolcetto inglese, è arrivato il momento di mettervi alla prova!

Muffins con fave e asparagi

Il ripieno di questi Muffins? Fave e asparagi! Vedrai che bontà!

La preparazione delle fave non è particolarmente difficoltosa, ma varia in base al trattamento che hanno ricevuto. Se per esempio acquistate le fave secche, dovrete fare attenzione alla presenza o meno della buccia, che incide sui tempi di ammollo. Le fave decorticate, infatti, richiedono circa 8 ore, mentre quelle con buccia ne richiedono anche 16. Trascorso il tempo di ammollo, potete poi sciacquarle e cuocerle. Ma passiamo ora alla pulizia delle fave. Pulire le fave fresche è molto facile, anche se è necessario un po’ di tempo. I semi vanno sgranati uno ad uno. Per fare questo dividete il baccello per lungo, apritelo ed estraete i semi scorrendo il pollice dal basso verso l’alto.

Il passaggio successivo consiste nella rimozione della buccia che ricopre i semi. Con l’unghia tagliate via l’eventuale crestina superiore, dopodiché premete il seme per farlo uscire fuori. Solo a questo punto potete capire se le fave sono veramente fresche. Infatti, il colore e la consistenza del baccello e della buccia non sono indicativi. In genere, se i semi presentano un colore verde brillante, allora le fave sono molto fresche. Per quanto concerne la conservazione, una volta pulite e private del baccello si conservano per 2 o 3 giorni in frigo. Poi potete lessarle brevemente, raffreddarle e congelarle. Le fave secche, invece, si conservano dai 4 ai 6 mesi, se riposte in contenitori ben chiusi e all’asciutto (non in frigo).

Questa ricetta è l’ennesima scusa per consumare due ingredienti utili per il nostro benessere: le fave e gli asparagi. Le fave sono un legume antico che viene riproposto spesso nei piatti della tradizione gastronomica del sud Italia. Contengono poche calorie mentre sono ricche di fibre, carboidrati e proteine. A livello nutrizionale, inoltre, le fave apportano una buona dose di vitamine, soprattutto la A, e di sali minerali, come il magnesio, il potassio e il ferro. Attenzione però al favismo, un tipo di anemia in cui bisogna evitare assolutamente il consumo di questo legume.

Anche gli asparagi sono una buona fonte di nutrienti. Permettono di assumere diversi tipi di vitamine, comprese la A, quelle del gruppo B e la C, ma anche di sali minerali, ad esempio il potassio e il fosforo. Possono essere utilizzati in tantissimi tipi di piatti, dai primi ai secondi, grazie al loro sapore inconfondibile che permette di creare abbinamenti e contrasti unici. Non dimenticate, inoltre, di aggiungere anche il pecorino grattugiato per dare un tocco salato e saporito ai vostri Muffins!

Ed ecco la ricetta dei Muffins salati con fave e asparagi

Ingredienti per circa 6/8 Muffins

  • 360 gr. di farina di ceci La Veronese
  • 6 uova
  • 100 gr. di burro chiarificato
  • 40 gr. di olio extravergine di oliva
  • 1 dl. di vino bianco profumato
  • 70 gr. di pecorino stagionato grattugiato
  • 300 gr. di asparagi
  • 100 gr. di fave lessate e sgusciate
  • 1 bustina di lievito per torte salate consentito
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Cuocete gli asparagi in acqua salata, raffreddateli in acqua e ghiaccio, scolateli e tagliateli a pezzetti.

Lavorate la farina di ceci con le uova, unite il burro chiarificato, l’olio, il vino bianco, il formaggio, gli asparagi, le fave, il lievito, sale e pepe. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio.

Versate l’impasto in stampini monoporzione, cuocete in forno a 180°C per circa 30 minuti.

Togliete dagli stampi e servite i Muffins tiepidi.

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con La Veronese

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

sciatt

Gli sciatt, delle splendide polpettine al formaggio

Gli sciatt, una ricetta antica Gli sciatt sono delle frittelle tonde con un cuore di formaggio filante, un piatto tipico della Valtellina. Benché siano simili ai soliti pezzi di rosticceria, in...

Pallotte cacio e ova

Pallotte cacio e ova, un piatto della cucina...

Pallotte cacio e ova, una pietanza rustica Le pallotte cacio e ova sono una specialità abruzzese della tradizione contadina. Sono realizzate con ingredienti semplici e reperibili, come vuole la...

Cipolle speziate al forno

Cipolle speziate al forno, un contorno fuori dal...

Cipolle speziate al forno, un contorno leggero e dal sapore spiccato Le cipolle speziate al forno sono un contorno facile da preparare, nonché una squisita variazione sul tema delle classiche...

sarma

Il sarma, una specialità turca con le foglie...

Il sarma, un piatto che stupisce Oggi vi presento una ricetta all’apparenza distante dalla cucina italiana: il sarma. Si tratta di una specialità turca realizzata con ingredienti che potrebbero...

Sformatini di formaggio di capra

Sformatini di formaggio di capra, per un Halloween...

Sformatini di formaggio di capra, un’idea gustosa e creativa Gli sformatini di formaggio di capra sono un’ottima idea per un Halloween all’insegna del gusto e della creatività. Sono...

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

21-06-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti