bg header
logo_print

Muffin al formaggio Parmigiano: una ricetta facile e veloce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Muffin al Parmigiano Reggiano con prosciutto
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Muffin al Parmigiano Reggiano con prosciutto, un pasto ottimo per adulti e bambini

I muffin al Parmigiano Reggiano con prosciutto sono una colazione salata che conquista tutti, soprattutto i bambini. Questo è dovuto principalmente grazie al gusto sfizioso dell’accoppiata prosciutto crudo e Parmigiano: questi soffici muffin sono tanto semplici quanto gustosi e, accostati al prosciutto, diventano un vero e proprio sfizio al quale è difficile rinunciare.

Oltre ad avere un gusto esplosivo, questa colazione è anche molto sostanziosa e nutriente, in  particolare grazie ai numerosi principi contenuti nei suoi ingredienti, che sono in grado di aiutare a cominciare la giornata con il piede giusto e l’energia giusta, accompagnandoci all’ora di pranzo senza sentire il morso della fame.

Ricetta muffin al formaggio

Preparazione muffin al formaggio

  • Preriscaldate il forno a 170 gradi e rivestite con i pirottini uno stampo da muffin.
  • In una ciotola battete le uova con una frusta.
  • Mescolate le farine con il bicarbonato, setacciateli e uniteli alle uova.
  • Poi aggiungete  anche il parmigiano, il latte di riso, l’olio e  i semi di papavero, regolate di sale e mescolate bene.
  • Versate l’impasto negli stampi e infornate per 12-15 minuti.
  • Sfornate, fate raffreddare leggermente ed eliminate dallo stampo.
  • Servite con prosciutto crudo e 1 bicchiere di latte di miglio.

Ingredienti muffin al formaggio

  • 4 uova
  • 130 gr. di farina di riso
  • 70 gr. di farina di miglio
  • 40 gr. di olio extra vergine di oliva
  • 60 gr. di Parmigiano Reggiano 36 mesi grattugiato
  • 30 gr. di latte di riso
  • 2 cucchiaini di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di semi di papavero
  • q. b. sale
  • q. b. di prosciutto crudo

Muffin al formaggio con prosciutto: una colazione ad alto valore nutrizionale

Come avrete capito, questi muffin salati al formaggio Parmigiano sono una vera e propria fonte di energia. Il Parmigiano Reggiano è uno dei formaggi più magri e contiene un’elevata quantità di proteine. Queste ultime riescono anche a saziarci più a lungo, evitando che il senso di fame si presenti durante la mattinata. Inoltre, questo latticino stimola il metabolismo ed aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo presenti nel sangue.

I Muffin al Parmigiano Reggiano con prosciutto  costituiscono un buon modo di iniziare la giornata anche per via della grande quantità di minerali e vitamine presenti nei semi di papavero. Tra questi spiccano il calcio, la vitamina E, ma anche l’Omega 6: tutti nutrienti ideali per rinforzare le ossa, i muscoli, il cuore e il cervello.

In più, è utile considerare che anche i semi di papavero sono di proteine e fibre in grado di dare l’organismo una carica di energia che dura tutta la giornata. Infine, sappiate che questa colazione salata è un toccasana per chi è molto stressato per via del lavoro e degli impegni: questi semi sono infatti famosi sin dall’antichità per il loro potere calmante e sedativo che hanno sul sistema nervoso. Inoltre, una colazione così gustosa mette tutti di buon umore!

Una colazione sana e genuina per tutta la famiglia

Questa colazione salata non è solo ideale per via dei suoi ingredienti nutrienti e del suo elevato tasso nutrizionale, ma anche perché il latte di miglio è la bevanda più indicata per cominciare la giornata nel modo giusto. Infatti, vanta di numerosissime proprietà ed è una bevanda che va bene per tutti, sia per le mamme che per i bambini. Contiene molti minerali e vitamine, ed è un potente antinfiammatorio, analgesico e calmante.

I Muffin al Parmigiano Reggiano con prosciutto sono quindi una colazione salutare e sfiziosa che conquista tutta la famiglia e dà ad ogni componente la carica giusta per affrontare la giornata. Oltre al gusto, questa ricetta ha un grande pregio: si può preparare in pochi minuti!

Quale Parmigiano usare per questi muffin salati al formaggio?

Il Parmigiano, come abbiamo visto, gioca un ruolo di primo piano per questi muffin salati. Questo tipo di formaggio aggiunge sapidità e gusto, caratterizzando fortemente questa interessante rivisitazione del dolce anglosassone in chiave salata. Ma si fa presto a dire Parmigiano, in realtà ne esistono di tanti tipi che si differenziano soprattutto per la stagionatura. Quale Parmigiano utilizzare in questo caso?

A parere mio dovreste utilizzare un Parmigiano molto stagionato, ossia un Parmigiano da 36 mesi. Il suo sapore è intenso e sapido, perfetto per contrastare gli altri ingredienti ed emergere da un impasto complesso.

A prescindere dalla stagionatura il Parmigiano è un formaggio salutare, ricco di proteine, calcio e vitamina D. E’ anche senza lattosio, dunque può essere consumato senza timore dagli intolleranti a questa sostanza. Gli unici difetti del Parmigiano sono l’apporto calorico, che supera le 400 kcal per 100 grammi, e l’apporto di sodio, che potrebbe creare qualche problema agli ipertesi. In ragione di ciò va consumato con prudenza.

Le alternative al latte di miglio per la ricetta dei muffin salati al formaggio

Il latte di miglio, usato in questi muffin al formaggio Parmigiano, è un ottimo latte vegetale. E’ buono, sa di cereale ed è privo di lattosio. Tuttavia non è l’unica alternativa disponibile per chi vuole preparare un muffin sicuro per chi soffre di intolleranza al lattosio, oppure vuole mantenere uno stile vegetariano.

Per esempio potreste optare per il latte di riso, che non è dolce come il latte vaccino ma spicca per il sapore e per la capacità di interagire con una vasta gamma di ingredienti. Potete utilizzare anche il latte di noci o di nocciola, che propone un sapore corposo e non troppo dolce. Stesso discorso per il latte di soia, che propone note vagamente leguminose.

E’ sconsigliato, invece, il latte di mandorla, che spicca per la sua dolcezza. Le tipologie di latte che ho appena elencato sono di poco più caloriche del latte vaccino.

Uova e prosciutto, una combinazione proteica

La presenza delle uova e del prosciutto, unita a quella del Parmigiano, rendono questi muffin salati al formaggio una fonte di proteine davvero interessante. Uova e prosciutto formano un abbinamento tutt’altro che raro, soprattutto quando lo scopo è di preparare dei pasti energetici.

Certo hanno profili nutrizionali differenti se si esclude la componente proteica. Le uova sono ricche di vitamina K, che aiuta a preservare il giusto grado di densità del sangue, ma troviamo anche calcio e potassio. Purtroppo contengono anche il colesterolo, una sostanza che potrebbe causare qualche problema a livello vascolare.

Il prosciutto, invece, è ricco delle sostanze tipiche delle carni rosse: vitamine del gruppo B, magnesio e ferro. Queste sostanze incidono sul metabolismo energetico e sull’ossigenazione del sangue. Purtroppo il prosciutto contiene spesso dei conservanti potenzialmente pericolosi (nitriti e nitrati), i cui effetti possono essere limitati con un consumo prudente.

FAQ sui muffin salati al formaggio

Che lievito usare per i muffin salati?

Per i muffin salati basta il classico lievito per i dolci, tuttavia potete utilizzare anche il bicarbonato se volete evitare che l’impasto assuma note zuccherine.

Come si conservano i muffin salati?

I muffin salati si conservano come i muffin dolci, ovvero a temperatura ambiente e ben chiusi in un contenitore ermetico. Tuttavia, se il ripieno è particolarmente deperibile andrebbero riposti in frigorifero per massimo due giorni.

Perché i muffin si spaccano?

I muffin possono spaccarsi in fase di cottura per due motivi: o i pirottini sono stati riempiti fino all’orlo (è bene non superare i due terzi) o l’impasto è viziato da una componente liquida eccessiva.

Quante calorie ha un muffin salato?

Le calorie di un muffin salato dipendono dagli ingredienti. Un muffin salato al Parmigiano e al prosciutto, come quello che vi presento qui, dovrebbe apportare sulle 300 kcal.

Quanto durano i muffin in freezer?

I muffin possono essere conservati anche in freezer, se è possibile è bene inserire ciascuno  di essi in un sacchetto apposito. In questo modo durano anche sei mesi.

Ricette di muffin salati ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pancakes senza burro

Pancakes senza burro, la colazione per chi ha...

Di cosa sa la farina di grano saraceno La vera protagonista della ricetta dei pancakes senza burro è la farina di grano saraceno. Fa parte dei cosiddetti “grani antichi”, ovvero quei cereali...

Loco moco

Loco moco, una corposa colazione hawaiana

Quale riso utilizzare per il loco moco? Benché non richieda chissà quale impegno, la cottura del riso è importante, d’altronde funge da base per l’intera ricetta. Occorre fare attenzione...

Ymerdrys con frutti di bosco

Ymerdrys con frutti di bosco, il dessert ricco...

Il gusto e le proprietà del pane di segale Il protagonista della ricetta del ymerdrys con frutti di bosco è ovviamente il pane di segale. Esso spicca per i sentori decisamente rustici ma allo...