Club sandwich : un pranzo al sacco completo per gite fuori porta

Tempo di preparazione:

Club sandwich, chips di frutta e mela: il pranzo al sacco è servito

Gita scolastica in vista? Non sapete cosa preparare per i piccoli di casa?Nessun problema con questo pranzo al sacco, ricco e goloso. Abbiamo pensato proprio a tutto, dalla portata principale con club sandwich, allo spezza-appetito con i chips ed infine alla frutta con una succosa mela. Ogni fase della giornata avrà il suo accompagnamento culinario! Per altro, diciamocelo, con davanti agli occhi un club sandwich così ricco e goloso, vien da chiedersi… perché aspettare una gita scolastica e non mangiarlo per cena, comodamente a casa? Ovviamente, questa ricetta potrà dar spunto ad un panino golosissimo per ogni occasione.

Per la schiscetta da lavoro, per una gita fuori-porta, per una cena sfiziosa e veloce, per un attacco di golosità… insomma, davvero quando volete! Una curiosità cui forse non avete fatto caso: il club sandwich, originariamente detto clubhouse sandwich, è traducibile letteralmente come “panino-condominio”. Questo nome deriva proprio dal fatto che questo panino a più strati ricorda i diversi piani di un palazzo, come in un condominio appunto. Ed ogni piano di questo delizioso panino ha il suo intenso carico di sapori. Una bontà cui è impossibile resistere!

Nutrimento e gusto per il pranzo al sacco

Bacon, uova, maionese, ecc. Siamo di fronte ad un panino senz’altro molto nutriente ed energetico. Sicuramente la carica di calorie sarà smaltibile nel corso della giornata, considerate le energie che può richiedere una gita scolastica.

Club sandwich

A mitigare l’apporto proteico, la fesa di tacchino (che è piuttosto leggera e digeribile), la lattuga ed i pomodori che costituiscono la parte fresca di questo club sandwich. In più, come nutrimento light e salutare, abbiamo previsto la frutta essiccata e la mela!

Gita scolastica e comodità

La spensieratezza delle gite scolastiche, che nostalgia! Nelle ore di pullman magari necessarie per raggiungere la destinazione, i chips di frutta essiccata saranno uno spuntino praticissimo e nutriente per i piccoli di casa (ed anche per i genitori!). Con l’ausilio di un essiccatore o, con un po’ più di pazienza, col il forno, potrete preparare chips di frutta di ogni genere e tipo.

Inoltre, la portata principale di questo pranzo al sacco per una gita scolastica è davvero un trionfo di sapori su pane in cassetta. Le origini di questo club sandwich sono da ricercarsi nel mondo anglosassone, a fine ‘800. Da un locale, dedito al gioco d’azzardo per gli uomini di New York, questo panino multistrato si diffuse nel mondo, raggiungendo la corte di Enrico VIII che, si narra, ne era molto ghiotto.

Ed ecco la ricetta del club sandwich per il pranzo al sacco:

Ingredienti (per due club sandwich):

  • 120 gr. di lattuga
  • 2 fette di fesa di tacchino
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di maionese consentita
  • 6 fette di bacon
  • 6 fette di pomodori ramati
  • 6 fette di pane in cassetta
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe

Preparazione:

Spaccate due uova e cuocetele al tegamino, con un pizzico di sale, pepe ed un goccio d’olio. Cuocete sulla piastra le fettine di fesa di tacchino, tagliandole poi a striscette. Nella padella delle uova, tostate il bacon piuttosto velocemente. Lavate la lattuga, eliminate le eventuali foglie guaste e tagliate il tutto a listarelle. Lavate infine i pomodori e tagliateli a fettine. In una coppa da insalata, unite la lattuga, la fesa, la maionese e condite con sale e pepe, mescolando fino ad ottenere un composto spalmabile.

Tostate il pane in cassetta. A questo punto componete il club sandwich, alternando pane, spalmate di crema di lattuga e fesa di tacchino, uova, pomodori e di nuovo pane. Ripetete l’operazione, unendo il bacon al posto dell’uovo e componete così fino alla terza fetta di pane. Ottenuti gli strati desiderati, richiudete il panino e reggendolo con cura, tagliatelo in diagonale.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *