Crema pasticcera al cioccolato: tentazione irresistibile

Crema pasticcera al cioccolato
Commenti: 0 - Stampa

Una soluzione per tutti: Crema pasticcera al cioccolato

La Crema pasticcera al cioccolato è un’idea ottima per preparare un dolce da gustare insieme agli amici durante uno dei tanti pomeriggi invernali, magari accompagnata da dei biscotti appena sfornati.  Può essere utilizzata anche per farcire le vostre torte con cui ben concludere un pranzo domenicale o una cena dove ben figurare è il must.

La realizzazione della Crema pasticcera al cioccolato richiede poco tempo ed è sicuramente alla portata di tutti, anche per quanto concerne il costo degli ingredienti da utilizzare. Partendo dalla semplice Crema pasticcera al cioccolato si possono creare tutti dolci che si desidera ma anche per saperne magari impreziositi da frutta di stagione. Così avrete modo di accontentare sia i grandi che i più piccini. Ma andiamo ad analizzare più da vicino le proprietà benefiche del cacao.

Caratteristiche nutrizionali del cacao

Molti studi sono stati condotti per conoscere i benefici di questo alimento e oggi i principali esponenti della comunità scientifica sono concordi con l’affermare che il cacao fa davvero bene al nostro organismo, ovviamente se mangiato in quantità moderate, senza mai eccedere.

Per beneficiare al massimo delle caratteristiche nutrizionali del cacao, è consigliabile consumare il cioccolato fondente.

crema pasticcera al cacao

Si tratta di un alimento molto energetico e che rilascia al nostro organismo sali minerali, carboidrati e vitamine. I medici consigliano il suo consumo sia ai bambini durante il loro percorso di sviluppo sia a chi svolge un’intensa attività sportiva.

Il cioccolato fondente è molto ricco di antiossidanti: la loro azione contrasta la proliferazione dei radicali liberi e previene l’invecchiamento dei nostri tessuti. Secondo degli studi comparati tra diversi alimenti, sembra che il cacao contenga un quantitativo di antiossidanti nettamente superiore rispetto ad altre bevande, come il tè verde e nero e il vino rosso.

Gli antiossidanti contenuti nel cioccolato fondente, inoltre, producono degli effetti positivi anche sul colesterolo, cercando di ridurre quello cattivo, chiamato LDL, e aumentando quello buono, l’HDL. Gli antiossidanti, che producono degli effetti erosivi nei confronti del colesterolo cattivo, si chiamano flavonoidi. Queste vengono assorbiti integralmente dal sangue apportando il loro contributo benefico al nostro organismo.

Il cacao, inoltre, aumenta la prontezza di riflessi nell’individuo grazie alla presenza di una sostanza in esso contenuta che si chiama teobromina.

La serotonina è un’altra sostanza con delle importanti proprietà antidepressive contenuta nel cacao che può essere considerata una delle principali responsabili della regolazione del nostro umore. Grazie alla presenza di un buon quantitativo di magnesio, inoltre, il cacao agevola il nostro apparato cardiovascolare, controlla in modo adeguato la pressione del sangue e la sintesi delle proteine.

Andiamo ora a vedere come preparare la nostra crema pasticcera e quali ingredienti sono necessari.

Ingredienti per 4/6 persone

  • 10 gr. di panna fresca liquida Accadi
  • 150 gr. di latte Accadi
  • 60 gr. di tuorli d’uovo
  • 25 gr. di amido di mais
  • 50 gr. di zucchero
  • 50 gr. di cioccolato fondente
  • 6 gr. di colla di pesce

Preparazione

Mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce per ammorbidirla e nel frattempo tritate a piccoli pezzetti il cioccolato fondente

Versate in un pentolino la panna, il latte, i tuorli e lo zucchero e mescolate il tutto. Aggiungete quindi l’amido di mais setacciato in modo che lo stesso risulti privo di grumi.

Una volta pronto ponete il composto sul fuoco e lasciate addensare senza però portare a bollore. Quando lo stesso risulterà ben denso toglietelo dal fornello, aggiungete il cioccolato fondente e mescolate fino a scioglierlo completamente. Infine incorporate la colla di pesce strizzata, mescolando il tutto per bene con una frusta in modo da scioglierla senza creare grumi.

Trasferite quindi la crema in una bacinella, copritela con la pellicola trasparente direttamente a contatto con la stessa e lasciate raffreddare.

5/5 (425 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

pesto

Il pesto, come conservarlo al meglio

Le peculiarità del pesto classico Come si conserva il pesto? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti...

Idli

Idli, dall’India un pane diverso dal solito

Le particolarità del pane indiano idli Gli idli sono una specie di tortini di pane originari dell’India. Sono realizzati con il riso e una particolare varietà di lenticchie. L’impasto è molto...

Pasta fillo senza glutine

Pasta fillo senza glutine, una variante davvero ottima

Pasta fillo senza glutine, un variante gluten-free con i fiocchi Oggi vi presento la pasta fillo senza glutine, una ricetta base completamente gluten-free. La pasta fillo è un impasto di origine...

Glassa a specchio

Glassa a specchio per dolci gourmet

Cos'è la glassa a specchio? La glassa a specchio è una copertura per dolci molto particolare, dal grande impatto visivo e squisita. Il suo nome dice tutto, ossia è talmente lucida che ci si può...

Pasta biscotto

Pasta biscotto, base eccellente per dolci e torte.

Qualche precisazione sulla pasta biscotto Prima di approfondire le ricette delle paste biscotto al fonio, al cacao e al riso integrale è bene fare qualche precisazione sulla pasta biscotto in...

pane di castagne farcito

Pane con farina di castagne, una ricca merenda...

Pane con farina di castagne, merenda mediterranea e americana Il pane con farina di castagne e burro di arachidi, lo avrete capito già dal nome, non è un pane come tutti gli altri. A prescindere...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


20-03-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti