bg header
logo_print

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

crostata banane e cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Pasta frolla senza burro con crema di cioccolato e banane, un dolce inclusivo

Oggi prepariamo un dolce senza lattosio davvero speciale: la pasta frolla senza burro con crema di cioccolato e banane. E’ speciale per almeno un paio di motivi.

Tanto per cominciare la pasta frolla è molto più leggera e inclusiva del normale, infatti non è priva solo di burro, risultando perfetta per gli intolleranti al lattosio, ma anche di uova. E’ quindi molto leggera, più digeribile e capace di valorizzare il sapore della farina. Al posto del burro viene impiegata la purea di banane, che aggiunge un tocco fruttato e garantisce una certa stabilità.

Il secondo motivo per cui è possibile definire speciale questo dolce riguarda la farcitura e la guarnizione. La farcitura è realizzata con cioccolata e panna, proponendo quindi una versione semplificata della classica ganache. La guarnizione è invece affidata alle banane, che formano una commistione deliziosa con il cioccolato.

Ricetta pasta frolla senza burro

Preparazione pasta frolla senza burro

  • Per preparare la pasta frolla senza burro con crema al cioccolato e banane iniziate sbucciando le banane, poi schiacciatele con una forchetta o frullatele nel mixer. Le banane devono assumere una consistenza liscia ed omogenea.
  • In una ciotola ampia setacciate la farina e il sale, poi incorporate lo zucchero e mescolate per bene.
  • Incorporate anche la purea di banane e l’estratto di vaniglia, infine mescolate con cura per ottenere un impasto omogeneo.
  • Avvolgete l’impasto nella pellicola alimentare e lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti (non più di 1 ora).
  • Trascorso questo lasso di tempo stendete la pasta frolla e trasferitela in una teglia per crostata unta e infarinata.
  • Poi fate dei leggeri fori superficiali con i rebbi di una forchetta, coprite la frolla con la carta da forno e ponete al di sopra dei fagioli secchi. Questo accorgimento è necessario per evitare che la frolla si gonfi e si spacchi.
  • Ora cuocete al forno già caldo per 15 minuti a 180 gradi. Dopo togliete la carta forno e i fagioli, poi proseguite la cottura per altri 5 minuti.
  • Intanto occupatevi della crema. In una pentola riscaldate la panna a fiamma media senza farla bollire. In una ciotola a parte spezzettate il cioccolato. Poi aggiungete il cioccolato alla panna e mescolate fino a quando non si sarà completamente sciolto. Mescolate il tutto per ottenere una ganache liscia, infine unite lo zucchero e l’estratto di vaniglia.
  • Ora occupatevi della guarnizione. Affettate le banane e versatele in una ciotola con il succo di limone.
  • Versate la crema di cioccolato e la panna sulla frolla già raffreddata. Poi disponete le fette di banane sulla crema e guarnite con scaglie di cioccolato fondente.

Per la pasta frolla:

  • 250 gr. di farina 00,
  • 100 gr. di purea di banane,
  • 50 gr. di zucchero a velo,
  • 1 pizzico di sale,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per il ripieno:

  • 150 gr. di cioccolato fondente,
  • 200 ml. di panna senza lattosio,
  • 2 cucchiai di zucchero,
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Per la guarnizione:

  • 3 banane mature,
  • succo di mezzo limone,
  • q. b. di cioccolato fondente a scaglie (facoltativo)

Come preparare la pasta frolla?

La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con farina, sale e zucchero. A questo punto si aggiunge la purea di banane, che si ottiene schiacciando o frullando il frutto nella sua versione più matura. Poi si aggiunge l’estratto di vaniglia per garantire un surplus di dolcezza e si realizza un impasto liscio e compatto.

Per il resto la procedura è identica a quella delle altre paste frolle. Si avvolge l’impasto nella pellicola alimentare e lo si fa riposare in frigo per un tempo compreso tra 30 minuti e un’ora. Poi si stende la frolla, la si pone nello stampo per crostata e si bucherella la superficie. Infine, si copre con la carta da forno e si aggiungono alcuni fagioli secchi per impedire che la frolla si gonfi durante la cottura e difetti in stabilità.

Una crema semplice ma squisita

Vale la pena parlare della farcitura della pasta, che è uno dei punti di forza di questo dolce con frolla senza burro. Come ho già accennato si tratta di una crema a base di cioccolato e panna. Prepararlo è semplicissimo: basta riscaldare la panna e unire il cioccolato tagliato a pezzettini, poi si mescola il tutto fino alla formazione di un composto liscio e lucente. Infine, si aggiunge lo zucchero, l’estratto di vaniglia e il gioco è fatto.

Mi raccomando utilizzate solo il cioccolato fondente, che è l’unico veramente adeguato alla creazione delle creme. Il fondente è anche il cioccolato più salutare, in quanto valorizza i macronutrienti presenti nel cacao: vitamina E, potassio, magnesio e antiossidanti.

pasta frolla senza burro

Il cioccolato fondente fa anche bene all’umore, esercitando una funzione blandamente antidepressiva. Non è una leggenda metropolitana ma una verità confermata da recenti studi scientifici.

Le banane come guarnizione, una vera delizia!

La guarnizione della pasta frolla senza burro è formata da banane tagliate a fette, immerse nel succo di limone e disposte sulla crema. Vi consiglio di formare dei motivetti simpatici e carini, in modo da rendere l’impatto del dolce ancora più scenografico.

L’immersione nel succo di limone è fondamentale in quanto previene l’annerimento, un po’ come accade per i carciofi e per i cardi. Sarebbe un peccato ritrovarsi con una guarnizione grigiastra!

Le banane formano con il cioccolato un abbinamento insolito ma di assoluta qualità. La dolcezza delle banane, infatti, valorizza e si lascia valorizzare dall’aroma del cioccolato. In questo modo si garantisce inoltre un elemento di morbidezza che contrasta con la friabilità della frolla. Insomma è una soluzione davvero ottima, semplice da preparare e di sicuro effetto.

FAQ sulla pasta frolla senza burro

Cosa mettere nella pasta frolla al posto del burro?

Al posto del burro si può mettere l’olio oppure le uova. In questa ricetta ho preferito una purea di banane, che aggiunge un tocco fruttato e alleggerisce l’impasto.

Quanto tempo si può tenere la pasta frolla in frigo?

La pasta frolla cruda si può tenere in frigo al massimo per un’ora. Se si esagera diventerà troppo dura e difficile da gestire. La pasta frolla cotta, invece, può durare anche 5-6 giorni.

Come stendere la pasta frolla senza mattarello?

Se non avete a disposizione un mattarello potete utilizzare un qualsiasi oggetto di forma cilindrico. Giusto per rimanere in tema va bene anche il rotolo della carta forno, della pellicola alimentare o della carta d’alluminio.

Come fare se la pasta frolla si sbriciola?

Se la pasta frolla si sbriciola mentre la state lavorando è sufficiente aggiungere un elemento legante, come l’olio, l’albume o la purea di banane.

Ricette di pasta frolla ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Semifreddo al gianduia

Semifreddo al gianduia, un dessert perfetto come fine...

Come rendere il semifreddo con gianduia a prova di intolleranze Il semifreddo al gianduia contiene due derivati del latte: la panna e il mascarpone. Dunque, potrebbe impensierire gli intolleranti al...

Fekkas

Fekkas, dal Marocco dei deliziosi biscotti alle mandorle

Quali farine utilizzare per i biscotti marocchini? La ricetta dei fekkas non dice molto sul tipo di farina, tuttavia nella maggior parte dei casi si usa la farina normale, ossis la farins zero o...

Torta di mele di Hagrid

Torta di mele di Hagrid, una versione in...

Una torta di mele soffice e deliziosa Sono numerose le differenze tra la torta di Hagrid, così come l’ho immaginata io, e la classica torta di mele. Tanto per cominciare le mele non fungono da...