Crema all’ arancia o orange curd, una delizia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
crema di arancia

Un’alternativa alla solita gelida bevanda/granita

Crema all’ arancia o orange curd. Per fare questa delizia servono le arance e oggi ho usato quelle dei miei amici “Contadini per passione” sono molto apprezzate, non solo per le proprietà nutritive ma anche per la loro capacità di essere un ingrediente così genuino e sfizioso al tempo stesso in grado di prestarsi a svariati utilizzi. E’ possibile infatti abbinare le arance con quasi tutti i piatti, dal primo al secondo e ovviamente anche al dolce.

Le arance poi, si consumano con piacere sia in estate che in inverno, perché se è vero che si rivelano ottime nella stagione calda a motivo del loro potere rinfrescante e rigenerativo, è altrettanto vero che è proprio in inverno che il nostro organismo necessita maggiormente di vitamina C, utile ad inibire e combattere l’aggressione da parte di batteri e virus influenzali.

Crema all’ arancia o orange curd, una delizia

A chi non piacerebbe assaporare una crema all’arancia, gustosa, dissentante, in alternativa a sorbetti e granite che non a pochi risultano eccessivamente freddi?La crema all’arancia, in effetti, è pensata proprio per tutti coloro che vorrebbero assaporare il noto sapore di questo agrume anche in stagioni meno calde.Eh già, perché questa crema è destinata ad essere conservata in frigo, non in freezer.

Uova, zucchero e burro, oltre che arance naturalmente. Si tratta d pochi ingredienti che, uniti e sapientemente miscelati tra loro, regalano un risultato straordinario.

Una valida alternativa dunque alle solite bevande o ai soliti gelati al gusto di arancia, che, molto spesso, di arancia hanno ben poco: la crema all’arancia rappresenta invece una preparazione tutta naturale e genuina, davvero in grado di sprigionare il gusto e le proprietà delle arance.

Ingredienti genuini e ricchi di valide proprietà nutritive

Non tutti sanno che le arance celano mille proprietà, oltre che rappresentare una valida e sana e fonte di vitamina C. Le arance sono infatti risultate, a seguito di alcuni studi condotti in particolare negli Stati Uniti, preziosi alleati del nostro sistema immunitario e cardiaco.

Anche il colon sembra trarre beneficio da questi preziosi agrumi: le arance si sono rivelate in grado di inibire forme degenerative tumorali  in questo tratto dell’intestino, e questo grazie alla forte azione antiossidante esercitata nei confronti dei radicali liberi.

E, per tutte le donne sempre attente alla bellezza ed all’elasticità della pelle, sarà utile sapere che le arance contengono vitamina A, in grado di preservare pelle, capelli e mucose dal normale processo di ossidazione ed invecchiamento al quale il nostro organismo è inevitabilmente sottoposto.

Forse non tutti sanno che …

Ed ecco svelata qualche curiosità in merito alle arance. Esse non sono tutte uguali.

Esistono le arance dolci e le arance amare, le prime fanno capo alla varietà più coltivata e, quindi risultano maggiormente consumate in tutto il mondo mentre le seconde, grazie alle loro lodevoli e peculiari proprietà, vengono utilizzate principalmente per la produzione di oli essenziali e prodotti farmaceutici con proprietà altamente digestive.

La scorza dell’arancio amaro, la cui aggiunta in questa ricetta è richiesta, si rivela ricca di sinefrina,  una sostanza questa dagli effetti analoghi all’adrenalina, nota anche nel settore dell’omeopatia per la capacità di conferire energia e vitalità.

Non ci resta ora, dunque, che passare in rassegna ingredienti e preparazione di questa straordinaria crema all’arancia.

Ingredienti per 4 persone

  • 2 arance bio
  • 100 gr zucchero di canna bianco
  • 2 uova
  • 50 gr burro chiarificato

Procedimento

  1. Lavate bene le arance, asciugatele con carta assorbente da cucina. Prima grattugiate la buccia e poi spremete le arance per estrarre il succo. Tagliate il burro a pezzetti

    In una ciotola sbattete bene le uova con lo zucchero e aggiungete la buccia tritata e il succo. Fate cuocere il tutto a bagno maria e quando inizierà a velare, aggiungete il burro e mescolate con una frusta.

    Proseguite la cottura per una decina di minuti o fino a quando vedete il composto che si addensa. Versate la crema ottenuta in un barattolo di vetro che avrete precedentemente lavato e asciugato e capovolgetelo fino a quando non si sarà raffreddato.

    Questa crema si conserva in frigo per circa 8/10 giorni

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *