Miele di avocado , apprezzato per le sue notevoli proprietà

Incredibilmente, esiste anche il miele di avocado – un frutto di cui non ci sarebbe mai venuto in mente il fiore! Invece, si chiama così il miele ottenuto proprio dal nettare dei fiori di avocado – ed è piuttosto raro e prezioso, non a caso venduto in vasetti di piccolo formato.

L’avocado è originario del Messico e viene coltivato in diversi paesi centro- e sudamericani come l’Ecuador e stati con clima simile a quello messicano, come Texas, Florida e California. Anzi, la California vanta il 95% del raccolto statunitense di avocado.

Parliamo di un miele unifloreale di colore scuro – per la precisione ambrato, scuro. Al palato lo sentirete liscio e setoso. Il suo profumo, come il gusto, è spiccato: bruciato, affumicato, sciropposo. Infatti ha una consistenza viscosa e c’è chi lo sostituisce allo sciroppo di sorgo o di acero.

avocadoMarcoMayer

Avocado: proprietà e benefici per la salute

È uno dei mieli più notevoli per le proprietà antiossidanti (cioè: contrasta l’invecchiamento delle nostre cellule!) e dei più benefici per la bellezza ed elasticità della pelle. Ed è ricco dei nutrienti propri del frutto; potassio e antiossidanti, vitamine K, B9, B6, B5, C, D ed E; proteine e fibre.

Forse non sapevate che l’avocado, che noi siamo abituati a gustare a crudo o in salse e a trattare come ingrediente di piatti sia dolci che salati, è un frutto generoso che ci dà – oltre al miele – anche un olio alternativo all’olio di oliva.

Miele di avocado : utilizzi in cucina

Andiamo in cucina: il miele di avocado piacerà a chi cerca un sapore persistente, da godere anche in purezza, sul pane fresco. Chi mangia senza glutine lo apprezzerà su pani o su gallette di sapore neutro. Bevande calde e yogurt lo supportano piacevolmente. Idem i formaggi, che sceglierete per contrasto cremosi e freschi. Però anche miele di avocado e un formaggio molto stagionato, come un pecorino, o addirittura un affumicato, potrebbe essere una bella sorpresa.

Ho trovato un’altra idea che mi piace molto: metterlo a gocce, sulla pancetta croccante, preparando una grigliata. Se amate la frutta secca, sappiate che sta bene su noci, noccioline salate, mandorle, pinoli. E potete anche usarlo per preparare croccanti e torroni. Un’altra idea è usarlo sulla macedonia di stagione.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *