bg header
logo_print

Cous cous di cavolfiore e ceci, un’idea semplice ma geniale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

cous cous di cavolfiore e ceci al curry
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 12 ore 20 min
cottura
Cottura: 3 or
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Il cous cous di cavolfiore e ceci al curry, un’idea stuzzicante

Il cous cous di cavolfiore e ceci al curry è un’idea che mette d’accordo un po’ tutti vegetariani, vegani e non. È un ottimo piatto esotico che si avvale del gusto e delle incredibili proprietà rappresentate dai suoi principali ingredienti, come il cavolfiore e i ceci.

Il tutto arricchito dal curry, è un piatto che può essere preparato in ogni momento della settimana, in quanto non richiede molto tempo. I suoi ingredienti principali, sono tipicamente autunnali ma facilmente acquistabili in qualsiasi periodo dell’anno.

Ideale come primo ma potrebbe essere proposto anche come una delle tante pietanze da servire in un aperitivo con gli amici.

Ricetta cous cous cavolfiore e ceci al curry

Preparazione cous cous di cavolfiore

  • Lavate bene i ceci per eliminare polvere e impurità. Fate ammollare i ceci in acqua fredda, per una notte.
  • Cambiate l’acqua un paio di volte.  Scolateli e mettete in tegame.
  • Ricoprite con acqua fredda, aggiungete un rametto di  rosmarino e uno spicchio di aglio sbucciato.
  • Cuocete per circa 3 ore con il coperchio. A fine cottura salate.
  • Lavate e mondate il cavolfiore e sgranate con le mani. Cuocete il cavolfiore a vapore cercando di mantenerlo croccante.
  • In una padella con l’olio extravergine saltate il cavolfiore con l’aggiunta di sale, pepe, e curry.
  • Mescolate e  aggiungete i ceci.
  • Lasciate insaporire per qualche minuto e servite.

Ingredienti cous cous di cavolfiore

  • 1 cavolfiore
  • 200 gr. di ceci secchi
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Cous cous di cavolfiore e ceci, un po’ primo e un po’ contorno

Oggi cuciniamo il cous cous di cavolfiore e ceci, una ricetta semplice ma geniale in quanto combina ceci e cavolfiore per creare un piatto che ricorda il classico cous cous. Il segreto sta nello sgranare l’ortaggio per riprodurre la texture irregolare eppure suggestiva del semolino.

Al di là di questo effetto visivo, la ricetta si fa apprezzare per il sapore corposo ed equilibrato, valorizzato da un contributo abbondante di spezie.

Il cous cous di cavolfiori e ceci, inoltre, si rivela un piatto versatile. Tecnicamente, visto l’impiego abbondante di ortaggi, è un contorno, tuttavia può trasformarsi in un antipasto e addirittura in un primo. Suddiviso in porzioni piccole può fare bella mostra di sé nei buffet, e magari negli aperitivi o negli apericena. Invece, se le porzioni sono più consistenti, diventa una soluzione leggera ma completa per il pranzo e per la cena.

Per quanto concerne la preparazione non si segnalano difficoltà di sorta. Si tratta, tutt’al più, di lessare o passare in padella gli ingredienti, per poi condirli leggermente.

Le interessanti proprietà del cavolfiore

I principali ingredienti per realizzare il cous cous al curry sono due: il cavolfiore e i ceci. Il cavolfiore è una verdura tipicamente invernale molto utilizzata nel nostro paese, è presente sul mercato sotto forma di diverse tipologie: il cavolfiore violetto di Catania, il cavolfiore romanesco, quello tardivo di Fano e il cavolfiore gigante di Napoli.

Si tratta di un alimento ideale per coloro i quali sono alle prese con una dieta piuttosto rigida con l’obiettivo di perdere più peso corporeo possibile, visto che è povero di calorie. In appena 100 g di prodotto, infatti, sono presenti circa 40 kcal. Il calo è molto ricco di sali minerali ma anche di vitamina C. Quest’ultima agisce per proteggere e rinvigorire il nostro sistema immunitario. Produce un grande effetto di sazietà ed è molto indicato anche per i diabetici.

Secondo degli studi condotti recentemente, sembra che il cavolfiore sia un valido alleato nella prevenzione e nella lotta a diverse forme tumorali che interessano, in particolar modo, il colon. Ma grazie alla presenza di importanti sostanze e sali minerali, può essere un espediente naturale molto utile per curare l’anemia e l’ulcera. Grazie alla presenza di calcio, potassio in magnesio, il cavolfiore apporta anche dei notevoli benefici per la salute delle nostre ossa.

I ceci, un superfood per eccellenza

Tra i protagonisti di questo cous cous di cavolfiore spiccano i ceci. I ceci vengono gestiti in maniera tutto sommato classica, proprio come gli altri legumi secchi. Nello specifico, vengono ammollati in acqua fredda per una notte e lessati per un paio d’ore insieme a un po’ di rosmarino e aglio, giusto per conferire maggior sapore. Infine, vengono uniti al cavolfiore sgranato a mo’ di cous cous e cotto. I ceci formano con i cavolfiori un binomio eccellente. Il sapore corposo dei ceci si sposa alla perfezione con quello “rustico” e delicato dei cavolfiori.

Come abbiamo visto, la presenza dei ceci è giustificata anche dal loro apporto nutritivo, che è così elevato da attribuirgli l’appellativo di “superfood”. Il riferimento è innanzitutto all’abbondanza di carboidrati e proteine, queste ultime sono abbastanza rare tra gli alimenti vegetali. Va apprezzata, poi, la varietà di vitamine e sali minerali, che generano un impatto benefico sull’organismo.

Le proprietà nutritive dei ceci

I ceci contengono anche il ferro, un minerale in genere associato agli elementi di origine animale ma fondamentale per la salute in quanto ottimizza l’ossigenazione del sangue. Questo prezioso legume contiene gli acidi grassi omega3 che sostengono il sistema cardiovascolare, controllano la pressione arteriosa e aumentano i valori del colesterolo buono, l’HDL e agiscono in modo da ridurre la percentuale del colesterolo cattivo, LDL.

I ceci, infine, esprimono un importo calorico sostenuto, pari a 360 kcal nella forma secca. Questo valore non deve spaventare in quanto il legume non viene consumato in dosi elevate, inoltre le sue eccellenti proprietà nutrizionali ne mitigano gli effetti.

Come trasformare il cavolfiore in cous cous

L’idea di base della ricetta è di pulire il cavolfiore e lavorarlo per fare in modo che assomigli al cous cous. Questo significa sgranare il cavolfiore fino ad ottenere una poltiglia usando le mani. Poi il cavolfiore viene cotto al vapore in modo che conservi tutte le sue proprietà gustative e nutrizionali. Infine, viene passato in padella, unito ai ceci e condito.

Potete utilizzare il classico cavolfiore bianco per ottenere un risultato ottimale, utilizzando le spezie per conferirgli il colore tipico del cous cous. Tuttavia, potete anche optare per un approccio più creativo utilizzando il cavolfiore giallo. Inoltre, se intende riprodurre una certa varietà cromatica, potere utilizzare anche il cavolfiore viola.

Le differenze tra queste tipologie di cavolfiore non coinvolgono il sapore, ma piuttosto l’aspetto estetico ottenuto dalla presenza di sostanze coloranti naturali come il betacarorene (per il colore giallo) e le antocianine (per il viola). Sono entrambi degli antiossidanti che fanno bene all’organismo. In aggiunta il betacarorene facilita l’assorbimento della vitamina A, fondamentale per la pelle e la vista.

Il cavolfiore è uno degli ortaggi più leggeri in assoluto, infatti apporta solo 25 kcal per 100 grammi. In compenso è una vera e propria miniera di sostanze nutritive tra cui spiccano la vitamina C, il potassio, il calcio, il magnesio e molto altro ancora.

Come aromatizzare il cous cous di cavolfiore e ceci

Nonostante l’idea originale che sta alla sua base, preparare il cous cous di cavolfiore e ceci è davvero semplice. Tale semplicità la si ritrova anche nella gestione delle spezie, che è abbondante ma equilibrata. Nello specifico, si impiegano il rosmarino, il curry e il pepe.

Il rosmarino viene inserito nell’acqua dove vengono cotti i ceci, insaporendo questi ultimi con note amarognole ed aromatiche. Il pepe e il curry, invece, vengono aggiunti ai cavolfiore poco prima della composizione del piatto. Il pepe garantisce delle note pungenti, mentre il curry regala un gusto leggermente dolce ed esotico, oltre a colorare l’ortaggio di una tonalità simile a quella del cous cous.

Tutte queste spezie, chi più chi meno, vantano un eccellente profilo nutrizionale. Oltre al classico bagaglio di vitamine e sali minerali, apportano tanti antiossidanti. Queste sostanze inibiscono i radicali liberi, ottimizzano i processi di rigenerazione cellulare, rallentano l’invecchiamento e aiutano a prevenire il cancro.

Tra gli elementi aromatizzati spicca anche l’aglio, che viene inserito insieme al rosmarino nell’acqua di cottura dei ceci. Alcuni potrebbero non vedere di buon occhio la sua presenza, visti i suoi effetti sull’alito e sull’apparato digestivo. In realtà, se consumato a piccole dosi, l’aglio fa molto bene alla salute in quanto contiene vitamine e sali minerali abbastanza rari ed è ricco di allicina, un elemento che contribuisce all’elasticità delle arterie.

Ricette con cavolfiore ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “Cous cous di cavolfiore e ceci, un’idea semplice ma geniale

  • Mer 28 Feb 2018 | Silvia ha detto:

    Adoro tutti gli ingredienti! E credo che il curry li leghi tutti magnificamente!
    Proverò sicuramente la ricetta!!

    • Mer 28 Feb 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Silvia è un’ottima ricetta e la consiglio caldamente. Grazie

  • Mer 28 Feb 2018 | ilaria da lucca ha detto:

    E’ una ricetta molto interessante e sicuramente facile da fare. Noi amiamo molto il cous cous che abbiamo imparato ad apprezzare in Africa con tanti condimenti diversi. Ma questa è un po’ originale e particolare. Io preparo spesso minestre di ceci e sicuramente la proverò.

    • Mer 28 Feb 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ilaria ti ringrazio per il tuo commento. E’ davvero molto buona!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchetti con gamberetti

Gnocchetti con gamberetti, un primo per la Festa...

Un condimento speciale per gli gnocchetti con gamberetti e zafferano Gli gnocchetti con gamberetti si prestano a condimenti di varia natura, ma reputo che il condimento proposto in questa ricetta...

Pici all’aglione

Pici all’aglione, un piatto contadino della cucina toscana

Come si prepara il sugo all’aglione Preparare il sugo per i pici all'aglione è davvero semplice, basta ricavare dal bulbo dell’aglio una certa quantità di spicchi (almeno uno a persona) e...

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...