bg header
logo_print

Spaghetti con zucchine e stracchino, una ricetta veloce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Spaghetti con zucchine e stracchino
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Spaghetti con zucchine e stracchino, uno splendido primo piatto

Gli spaghetti con zucchine e stracchino sono un primo facile da realizzare, che non richiede molto tempo e che regala parecchie soddisfazioni. Una morbida crema di zucchine funge da condimento per dei rustici spaghetti integrali, che vengono arricchiti con altre zucchine passate in padella, stracchino, olive e aromi vari.

Per l’occasione vi consiglio di usare gli spaghetti integrali de la Molisana, che spiccano per la capacità di trasmettere sentori rustici e per la loro digeribilità. Se soffrite di celiachia optate invece per degli spaghetti gluten-free, magari realizzati con la farina di riso integrale (in modo da non stravolgere la ricetta).

Gli spaghetti con zucchine e stracchino sono perfetti per un pranzo in famiglia, ma possono essere preparati per le occasioni speciali, quando lo scopo è fare bella figura con i commensali e regalare loro un’esperienza gastronomica da ricordare.

Ricetta spaghetti con zucchine

Preparazione spaghetti con zucchine

  • Iniziate preparando la crema di zucchina: in una padella fate rosolare nell’olio l’aglio e il cipollotto.
  • Fate sbianchire la parte verde della zucchina in questo modo: scottatela per qualche istante in acqua bollente, scolate e tuffate in una terrina con acqua e ghiaccio. Scolate.
  • Aggiungete la parte sbianchita delle zucchine in una padella con aglio, olio e cipollotto tritato.
  • Salate leggermente e aggiungete un po’ di acqua (regolatevi a occhio). Portate a cottura fino a quando tutti gli ingredienti saranno teneri. A questo punto frullate fino ad ottenere una crema liscia.
  • Lessate gli spaghetti in una pentola di acqua bollente salata, seguendo le indicazioni per la cottura presenti sulla confezione.
  • Lavorate lo stracchino con i rebbi di una forchetta, in modo da ammorbidirlo leggermente.
  • Pulite le zucchine e tagliatele a rondelle. Pulite anche i fiori, levandone il picciolo. In una padella sciogliete il burro e fate saltare le zucchine con i fiori, la menta, il basilico e le olive leccine. Aggiungete un pizzico di sale.
  • Scolate gli spaghetti e saltateli in padella con gli altri ingredienti.
  • Componete il piatto spennellando della crema di zucchina sui piatti in cui servirete la pasta, adagiatevi sopra gli spaghetti, sistemate le zucchine, i fiori, le olive Leccine Valbona e ultimate con qualche fiocco di stracchino.
  • Infine servite.

Ingredienti spaghetti con zucchine

  • 320 gr. di spaghetti integrali La Molisana (o spaghetti consentiti)
  • 50 gr. di burro chiarificato
  • qualche piccola zucchina con i suoi fiori
  • 1 zucchina piuttosto grande
  • q. b. di olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipollotto
  • qualche foglia fresca di menta
  • qualche foglia di basilico fresco
  • 1 vasetto di olive Leccine
  • 1 confezione di stracchino consentito

Cosa sapere sulle zucchine

Le protagoniste di questa ricetta con gli spaghetti sono ovviamente le zucchine, un pilastro della cucina italiana popolare, che si fanno apprezzare per la versatilità e per la capacità di interagire con una vasta gamma di ingredienti. La zucchina viene spesso sbollentata, passata in padella, al forno o fritta, in ogni caso regala sempre tante soddisfazioni. Inoltre è salutare ed ha un apporto calorico minimo, che non supera le 15 kcal per 100 grammi.

Allo stesso tempo è ricca di vitamine e sali minerali. Si contano dosi importanti di vitamina C (che fa bene al sistema immunitario), potassio (che supporta il metabolismo muscolare) e fibre, che aiutano a digerire. Le zucchine sono anche ricche di acqua, dunque esercitano una funzione anti-ritenzione idrica.

Come preparare la crema per gli spaghetti con zucchine e stracchino

Nella ricetta degli spaghetti con le zucchine, queste ultime intervengono in due fasi distinte. All’inizio, quando lo scopo è quello di creare una crema morbida che possa fungere da condimento principale, e alla fine, quando vengono cotte in padella e aggiunte come condimento insieme agli altri ingredienti.

Preparare la crema di zucchine è molto semplice. Si inizia pelando l’ortaggio, poi si prosegue con la cottura in padella insieme all’aglio, all’olio e al cipollotto tritato. Una volta portata a cottura la zucchina va frullata, aggiungendo un po’ di acqua. In questo modo otterrete una crema vellutata dal colore verde chiaro. La crema va poi posta sulla pasta cotta al dente prima degli altri condimenti (stracchino, zucchine passate in padella e olive).

Tutta la bontà dello stracchino negli spaghetti con zucchine

Lo stracchino gioca un ruolo di primo piano negli spaghetti alle zucchine, infatti conferisce alla preparazione un sapore di latte, aggiungendo ulteriore cremosità. Impatta anche sull’aspetto estetico grazie al bianco candido che sa esprimere.

Lo stracchino è uno dei vanti della tradizione casearia italiana, e in particolar modo della Lombardia, del Triveneto, della Liguria e della Toscana. Dal punto di vista “tecnico” è un formaggio a pasta molle e cruda. Sul piano pratico è invece un formaggio morbido che fa presto a trasformarsi in crema: basta schiacciarlo con la forchetta e lavorarci un po’. E’ in questa forma che agisce sugli spaghetti con zucchine, fungendo così da condimento finale.

Lo stracchino apporta circa 300 kcal, un valore inferiore a quello dei formaggi della medesima categoria. Inoltre, contiene proteine, calcio e vitamina D. Il calcio fa bene alle ossa e aiuta a prevenire le patologie dell’apparato scheletrico, mentre la vitamina D fa bene al sistema immunitario come poche altre sostanze in natura.

Le olive Leccino, un tocco di classe per questi spaghetti con le zucchine

Tra i condimenti solidi degli spaghetti zucchine e stracchino spiccano le olive Leccino. Si tratta di una varietà di olive nere che si caratterizza per alcune caratteristiche simili alle olive verdi. Tanto per cominciare sono molto grandi con una texture consistente, inoltre hanno un colore scuro arricchito da sfumature di verde.

Per quanto concerne il sapore le olive Leccino si caratterizzano per i sentori speziati, delicati e vagamente aromatici. Ciò rende questo tipo di olive molto versatili, e quindi utilizzabili in una vasta gamma di ricette.

Sul piano nutrizionale, infine, si pongono sullo stesso piano delle altre varietà. Sono ricche di vitamina E (che funge da antiossidante) e di grassi insaturi, che fanno bene all’organismo. L’apporto calorico non impensierisce più di tanto poiché si attesta sulle 110 kcal per etto.

Il contributo del cipollotto

La lista degli ingredienti degli spaghetti con zucchine comprende anche il cipollotto. Nello specifico il cipollotto viene tagliato a fette (o ridotto a trito), in modo da fungere da base per la cottura delle zucchine. Il cipollotto può sembrare un semplice ingrediente di supporto, ma in realtà impatta in modo deciso sulla ricetta, impreziosendo la zucchina senza stravolgerne il sapore. Il merito va al suo sapore, che è simile a quello della cipolla ma è decisamente più delicato.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali il cipollotto non fa rimpiangere le cipolle. Tanto per cominciare l’apporto calorico è più basso (sulle 30 kcal per 100 grammi), poi contiene ottime dosi di vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina PP (nota anche come vitamina B2).

Ricco e vario è anche l’apporto di sali minerali, infatti troviamo il potassio, il calcio, il manganese, il fosforo, lo zolfo e il ferro. Quest’ultima sostanza è tipica degli alimenti di origine animale, dunque la sua presenza è da considerarsi come un evento piuttosto raro in un alimento vegetale.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari?

Giunti a questo punto vale la pena rispondere a questa domanda: gli spaghetti con zucchine e stracchino sono adatti a chi soffre di intolleranza alimentari? Di base no, infatti gli spaghetti sono di norma pieni di glutine, mentre lo stracchino contiene lattosio. Tuttavia, si fa presto a rimediare.

Gli spaghetti possono essere sostituiti con degli omologhi prodotti gluten-free, ovvero realizzati con farine alternative. La scelta in questo senso è davvero ampia, ma vi consiglio di mantenervi sulle varietà integrali in modo da non cambiare più di tanto il profilo organolettico della ricetta.

Per quanto concerne lo stracchino potete utilizzare delle varianti delattosate. Non sono facilmente reperibili come le varianti delattosate di altri formaggi, ma con un po’ di sforzo non dovreste avere problemi. Il sapore di questi prodotti è identico ai “prodotti originali”, anche se potreste avvertire una nota leggermente più dolce.

E per quanto concerne gli allergici e i sensibili al nichel? In questo caso il semaforo è giallo. Alcuni alimenti, come le zucchine, contengono nichel ma in quantità molto ridotte. Ovviamente regolatevi in base alla gravità del vostro disturbo, chiedendo consiglio al nutrizionista.

FAQ sugli spaghetti con zucchine e stracchino

Come fare il sugo alle zucchine?

In questo caso si parla più che altro di una crema alle zucchine. La preparazione è semplice: basta saltare la zucchina con olio, erba cipollina e altri aromi; poi va frullato il tutto con il minipimer.

Come condire la pasta quando si è a dieta?

Un’idea per chi è a dieta è di prediligere solo ingredienti vegetali, in modo da diminuire l’apporto calorico del piatto. Per fortuna è possibile farlo senza rinunciare al gusto, come dimostrano questi deliziosi spaghetti alle zucchine.

Come fare gli spaghetti alle zucchine?

La ricetta consta di poche fasi: la cottura della pasta, la preparazione della crema di zucchine, la cottura delle zucchine che fungono da condimento e la composizione del piatto. Per tutto il resto vi rimando al paragrafo sulle varie fasi della ricetta.

Ricette di primi piatti con le zucchine ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...

muas

Il muas, l’ottimo budino salato della tradizione altoatesina

Quale farina utilizzare? Si fa presto a dire farina di mais, in realtà le varianti sono davvero numerose e adeguate a una specifica classe di ricette. Per il muas, ossia questo delizioso budino...